sabato 22 dicembre 2007

Voglio un Natale di quei Natali fatti così


Tanto per cominciare, quest'anno Natale mi piace e ho tutte le intenzioni di passare belle feste, e se a qualcuno il Natale non piace o ne vuole parlare male, se questo qualcuno attacca con la solita solfa che nelle Feste è tutta una rottura di scatole con parenti desaparecidos, noia, atmosfera consumistica degli altri (come se chi si lamenta fosse un essere sovrumano ottenuto con il meglio di Medici senza Fronterie, Gandhi, Madre Teresa e quant'altro, invece di essere un lagnoso seccatore che lastrica il blog e l'inferno con le migliori intenzioni e i peggiori comportamenti), be', se costui vuole fare geremiadi, sono affari suoi. Voglio il presepe quest'anno, l'albero di una volta, il Natale in casa Cupiello, quello del primo atto della commedia, Tommasino il Nennillo che si mangia i maccheroni scaldati avanzati che sarebbero dovuti spettare a Eduardo, si vende le scarpe dello zio e non dice nemmeno sotto tortura che il presepe del padre è bello, Natale con Totò e signori si nasce, con Jimmy Stewart e René Clair, la Freccia Nera che fischiando si scaglia e la sporca canaglia un saluto ti dà, Natale di Alan Ford in "Santa Claus story" e Bob Rock che cerca di apparire più alto e col naso meno grosso, di Tex Willer alle prese con El Diablero e della sigla notturna della Rai con le immagini delle nuvole, Natale con il cartello sulla trasmissione che sarà ripresa il più presto possibile e scusateci per questa rottura di balle dell'intermezzo televisivo con l'arpa. Natale a giocare a pallone sotto casa tre contro tre o quattro contro quattro, Natale a fare collette per comprare palloni più economici del Super Santos, a rincorrere lo zio, il vicino di casa, il passante simpatico per farti dare l'ultima moneta necessaria per l'agognato acquisto, a fare il turno di portiere ciascuno per due gol perché in questi giorni siamo tutti più buoni, a girare in strada ascoltando gli zampognari, a nascondere la paura che ti prende quando sei obbligato dai compagni a far esplodere certi petardi rumorosi e pericolosi quanto una granata vietnamita, a scrivere lettere alla Befana, per avere la pistola del West o le costruzioni della Lego o meglio ancora di quella sottomarca che costa la metà, a scambiare figurine dei calciatori quando c'era Pizzaballa in porta, a sognare la bicicletta Safari da dividere con almeno due fratelli più grandi, che di certo te la faranno usare solo dopo essere stati entrambi impallinati dalla più terribile influenza abbattutasi sul globo dal tempo della spagnola. Ad affrontare lamantini, babirussa, kriss avvelenati di thugs, con Giro Batol, Sambigliong, con Carmaux e Wan Stiller, a pescare trepang, e a illudersi di essere abbastanza grande da stringere tra le braccia Capitane dello Yucatan e Jolande figlie del Corsaro Nero, a fare il tifo per il cane Buck contro quella carogna di Spitz, a conoscere per nome come fratelli tutti i cani che trainavano una certa slitta nel Klondike, ammaliato pure tu dal richiamo della foresta. Natale di quando diventavi color peperone mentre antichi divi si baciavano in bianco e nero nei 24 pollici del tuo valoroso Telefunken, di quando eri lontano secoli dal pensare alle ragazze, perché la biondina che ti voltavi a guardare alle elementari era solo una mocciosetta carina, anche se non la scorderai più per il resto della vita. Natale del camino, del fuoco, della speranza, del mondo giovane e di questo giovanissimo padrone del mondo, dei sogni grandi quanto l'universo della Marvel.

Quest'anno Natale mi piace e non me ne vergogno.

1 commento:

  1. Commenti importati28 giugno 2008 13:44

    Anche se il post al centro ha Natale e Auguri, una parentesi:lakota in rivolta.Rabbrividisco rendendomi conto per l'ennesima volta, quanto una notizia possa essere impunemente resa distorta. La credibilità della TV (escludendo cronaca e fatti politici) generalmente è considerata una garanzia tipo documento quando riferisce di dati più o meno tecnici o da documentario.Sul tuo post ho quindi letto il commento di Indio. Triste notizia. E quella nuova Nazione sarebbe stata notizia sconvolgente,invece appena accennata. Inoltre, forse deviante per nacosti altri interessi. Altre volte avevo letto sul tuo post commenti di INDIO. Appena riesco rintraccerò il suo sito e Sentiero Rosso. Nuovi AUGURI a Te Capitano, insieme a Indio, con il Natale annuncio di Libertà e salvezza per tutti (anche per gli uomini di TANTI popoli oppressi).grazie per questo tuo spazio, che mi sono preso in più. Ciao.
    postato da Giovanni il 26/12/2007 16:59

    io non ne parlo male, ma devo far finta che non esista...
    postato da bluantho il 25/12/2007 17:26

    il tuo commento da me mi ha commosso fino alle lacrime, sto ancora piangendo: che Dio ti benedica, Francesco. Vi benedica!!!
    postato da arial il 25/12/2007 17:11

    Rispondo qui al saluto natalizio a Giovanni perché non ha un suo blog. Ho letto pure io la notizia sulla protesta dei Sioux e ne sono rimasto colpito. Sono rimasto anche più colpito da ciò che ci dice indio sul fatto che la protesta potrebbe essere stata fatta da persone con intenti non cristallini.
    postato da mio capitano il 25/12/2007 12:14

    ciao capitano,
    mentre l'ultima notte sta per portarci dritti dritti al giorno fatidico, leggo di questo stupendo natale in cui non tutto è dovuto, bensì vissuto e desiderato.
    devo dire che mai come quest'anno ho fatto il pieno d'emozioni in atmosfera natalizia. malgrado il mio scetticismo di inizio dicembre, sono stata molto aiutata e mi sono trovata catapultata in un'atmosfera sorprendentemente felice e tutta da vivere e gustare.
    hai contribuito non poco a risvegliare in me belle sensazioni :-)
    ti auguro belle feste, come desideri!
    postato da sempreio il 24/12/2007 23:49

    che bella la vita è meravigliosa,un vero regalo di Natale dalla tv locale,peccato non potermi sintonizzare!
    Ancora un mondo di auguri...
    postato da gabri_elle il 24/12/2007 23:31

    Di questi tempi l'universo della Marvel non sta attraversando un periodo natalizio, siamo nel pieno della dopo-guerra civile. E' morto Cap. E il braccio armato della legge è Norman Osborn.

    Buonanotte, è NAtale.
    Renato

    PS: Condivido al 100% il tuo incipit. Adoro il Natale. Amo questo Natale.
    postato da Renato il 24/12/2007 22:43

    Aggiornamento sul film "La vita è meravigliosa". Sono arrivato al punto in cui lo zio e socio in affari di James Stewart perde ottomila dollari necessari per la sopravvivenza della società che fornisce case ai meno abbienti. Non riesco a rivedere questa scena e il ghigno di Potter, il vecchio avido riccastro che odia tutti e vuole impossessarsi di tutto. Tornerò a guardare quando apparirà l'angelo, dovrebbe essere tra poco.
    postato da mio capitano il 24/12/2007 17:42

    sai cosa ti dico? che ognuno si gestisce il natale suo..... rispettando quello degli altri..... e io a te lo auguro come più ti piace, quindi grandissimo come l'universo.......

    :))
    postato da redisaturno il 24/12/2007 17:00

    Ho riletto anch'io la saga del Corsaro di recente. Dopo la "triade santa", sono approdata dal figlio del corsaro rosso.
    Che tempi signori, che tempi!

    Un caro abbraccio e buon Natale. Un buon vecchio Natale che fa sempre bene.

    postato da Eskimogirl il 24/12/2007 16:28

    Chi ha detto che a Natale non vengono esauditi i desideri?
    Avevo una gran voglia di vedere "La vita è meravigliosa" con James Stewart. Vado in cucina per prendermi un caffé rimasto e che ti vedo in televisione? Ecco che partono i titoli di testa del film suddetto su una rete libera che nessuno vede mai e che chissà come stavolta qualcuno aveva scelto. Naturalmente mii fiondo subito a vedere il film. Un saluto agli amici del blog. :-))
    postato da mio capitano il 24/12/2007 16:15

    ...anche a te, Mio Capitano, giungano i migliori auguri di Buona Natale...
    postato da baronerosso1 il 24/12/2007 15:46

    Caro franz, ti faccio i miei migliori auguri di un felice Natale e di un sereno anno nuovo per e per tutti coloro ai quali vuoi bene
    Sergio
    postato da sergio il 24/12/2007 14:30

    l'atmosfera natalizia è unica e anche intoccabile perchè gelosamente custodita nel profondo del cuore di ognuno di noi. nel bene e nel male è inafferrabile agli animi insensibili!

    mio capitano, il mio augurio per te è semplice ma sentito:
    GODITELA amico!

    BUON NATALE in casa Cupiello!!

    auguri a tutti voi
    indio
    _______________
    www.desaparecidos.it
    "lottare è sognare e sognare è lottare".

    postato da indio il 24/12/2007 06:48

    dalle riserve nessuno sapeva!
    peccato, però

    ---------- Forwarded message ----------
    From: staff@sentierorosso.com
    Date: 21-dic-2007 11.57
    Subject: Newsletter Indiani d'America Sentiero Rosso
    To: staff@sentierorosso.com

    è con rammarico che, dopo aver approfondito la notizia dei lakota in rivolta, vi devo dire che gli organizzatori purtroppo non sono le persone che noi speravamo. come ho letto nel nostro forum, probabilmente il tutto viene fatto solo per mantenere l'immagine personale, e per continuare a
    girare film. Dalle riserve infatti, nessuno dei nostri conoscenti sapeva nulla di tutto cio. che schifo e che peccato, noi possiamo solo dirvi che due anni fa questi "rivoltosi" ci hanno chiesto dei soldi perche, a detta
    loro, le finestre del loro centro per l 'infanzia erano cadute ed i bambini avevano freddo. E' da piu di un anno che monitoriamo con foto e filmati questo centro (foto e filmati di giugno, luglio, agosto ed ottobre 2007), ed
    allo stato attuale è nel piu totale abbandono da mesi, anzi probabilmente nessun bambino c'è mai stato li dentro. E sono le stesse persone che per venire in italia avevano preteso voli di prima classe, alberghi di lusso e
    ristoranti, e sono le stesse persone che mandano gente a fare le ricerche della visione dimenticandosi di far prendere loro la pipa. che peccato.
    postato da indio il 24/12/2007 06:28

    buon Natale!!. Di sfuggita, da qualche notiziario TV, pochi giorni fa ho appreso che è nata (rinata?)la nazione Sioux... dal Nebraska e giù di lì- Possibile? Chiedono di rinunciare alla cittadinanza "Stati Uniti", passaporto ecc. Quasi passa inosservata, o perchè non conta o no?Buon segno? . Buon Natale e Buon Anno Nuovo.Ciao
    postato da Giovanni il 24/12/2007 02:17

    bellissimi ricordi.Tiauguro ogni bene,un felicissimo Natale.Io non ho i ricordi vostri,quando ero bambina neanche sapevo che esisteva oltre il presepe anche l'albero.Che portava doni era Gesù Bambino.Il mattino ci si alzava vestiva poi a messa e infine in classe,su ogni banco trovavamo un mandarino,una caramella,un boccone di panettone e se andava bene una matita colorata con un cartoncino,eppure eravamo tutte così felici che ci sembrava di aver conquistato il mondo intero.Oggi i nostri bambini hanno tutto e tutto l'anno che penso non potranno mai provare la gioia che provavo io nel succhiare quella caramella. Ti auguro ancora buone feste Ida
    postato da ida il 23/12/2007 19:31

    E l'innocenza sulle gote sue..?
    Si le sbaglio apposta... e talvolta le sbaglio proprio, perchè non le ricordo. Ma non c'è niente di male.
    Farò attenzione!
    Propongo di leggere tutte le citazioni prima di trascriverle. Ma a volte mi manca il tempo!
    Belle le tue precisazioni. Belle le atmosfere prenatalizie, di quando ero piccina e di quando sono adulta. La speranza nasce prima dentro di noi e poi in quella stella che passa in questi cieli...
    C'è un'altra cosa che posso dire: ci sono giorni in cui non hai bisogno di niente, che ti basta solo l'ombrello per andare nel mondo, e talvolta neanche quello... che già sei ricco, e ti basta niente per sorridere.
    Come nella scena finale di C'era una volta in America, De Niro sorride, malgrado aver perso tutto....O ancor meglio in ballando sotto la pioggia...
    Che il Natale sia con te!!! Con il tuo libro su cui soffio! Ffffuuuuuuf e su un altro libro su cui soffio, ma quella è un'altra storia!
    Scriverò un post con tutte le citazioni di frasi celebri, lo studierò e lo posterò. Ahi!
    postato da arial il 23/12/2007 16:15

    Piccola precisazione su Natale. A me l'atmosfera di Natale è sempre piaciuta. Sempre. Quando le cose andavano bene (cioè non troppo spesso) e quando le cose andavano male (situazione più frequente). Quando ero incazzato e quando non ero incazzato. Il periodo prenatalizio che va fino alla notte della vigilia mi è sempre piaciuto e mi è sempre parso che il Natale avrebbe portato esperienze positive, qualcosa di buono, cambiamenti della vita o nuovi amici, un viaggio, qualche bella avventura da vivere nei film o nei libri. Ciò che quasi sempre non ho gradito è stato il periodo delle feste in sé, perché si verificava puntualmente un contrasto tra le mie aspettative e ciò che mi capitava in quei giorni. Oltretutto mi dava fastidio vedere gente che in quel periodo viaggiava, comprava o si divertiva mentre io non potevo fare quelle cose. Su Natale comunque non ho mai avuto alcun pensiero negativo e anzi sono sempre tornato soddisfatto a casa dopo aver passato qualche ora tra le luminarie di Napoli centro comprando a poco prezzo qualche libro nuovissimo e persino rilegato. Il mio stato d'animo dopo quegli acquisti ritengo che fosse molto vicino alla gioia primordiale che prova uno che compri una macchina usata facendo un affarone (la mia è un'intuizione dato che non ho mai comprato macchine e anzi non ho nemmeno la patente). Questo per dare spiegazioni a qualche malintenzionato che continua a parlare di me a sproposito e soprattutto senza averne alcuna ragione dato che non ci frequentiamo.
    MjB, buone feste a te, serenità e poi ancora serenità.
    Arial, Ma tutte quelle citazioni le sbagli apposta? Anche sul tuo verso di Battisti mi pare di aver notato una piccola imprecisazione, non che ci sia niente di male.
    Natale con la vecchia Disney, quanto ho desiderato vedere il Biancaneve e i 7 nani credo del 38! Mi riuscì solo molto tempo dopo, fuori tempo massimo.
    Sergio, il post sull'immondizia lo potrei pure scrivere, ma poi a Napoli ci facciamo una pessima figura.
    arial 2, la forza sia con te, specie in amore.
    anna, un caro saluto e non vergogniamoci di niente.
    guiro, vedo che ti definisci bastian contrario. Ma contrario a chi? Hai forse detto qualcosa contro Che Guevara o a favore della caccia alle balene? Hai forse proclamato che non ci sarà nessun effetto serra, ma una nuova glaciazione?
    postato da mio capitano il 23/12/2007 15:30

    Ti faccio tanti cari auguri Cap.
    Che siano delle feste meravigliose.
    In compagnia di chi ami.
    Un abbraccio.
    postato da MjB il 23/12/2007 12:19

    Le dolci melodie battistiane siano!
    Sono il contrappunto esatto a come vivo e sono.
    Ritorno al passato nel futuro... è un oò difficile da capire e non è come sembra al primo sguardo (anche del mio blog!!!)
    Evviva!!
    postato da arial il 23/12/2007 10:56

    Aspettavo natale anche per il film della Disney,o Biancaneve,Cenerentola,gli Aristogatti o la Carica dei 101,che di anno in anno una volta uno una volta l'altro venivano riproposti al cinema.Il cinema che non era la multisala e potevi scegliere la platea o la galleria,e sederti dove volevi,con la speranza che qualcuno di più alto non ti si sedesse davanti.E non c'erano i maleducati col cellulare acceso pronti a rispondere al primo squillo,c'eravamo noi bambini incantati davanti a quei cartoni pronti a sognare e a sperare che il Natale durasse a lungo!
    .** . * . . . . * . * .
    .. * . (\ *** /) * . *
    .* . * ( \(..)/ ) * * .buone feste!
    .* . * (_ /|\ _) . * .
    .* . * . /___\ * . . *
    *. * . * . * . . * . *
    postato da elle il 23/12/2007 08:35

    L'idea della tortura mi attira, però... siamo a Natale. Perchè non scrivi tu un post su quell'idiozia del fumo nei parchi? Io ci avevo pensato ma tu sapresti scriverlo 1000 volte meglio!
    sergio
    postato da Sergio il 23/12/2007 01:14

    Scusami Cap mi sono partiti a raffica.
    postato da arial il 22/12/2007 21:44

    .... E l'innocenza sulle gote tue...l'arance ancor più rosse.
    Bellissimo MogolBattisti
    Cantiamo capitano tutte le canzoni di Mogol Battisti al posto delle canzoni di Natale, anche se la notte di Natale è d'obbligo tirare fino all'alba con Tu scendi dalle stelle, e Astro del ciel
    E dico qui piuttosto che da Celia la mia teoria Inferno\paradiso.
    Una sola frase: mai sei più vicino al divino quando in te alberga l'armonia. E' una creatura del divino che Dio vuole in terra, l'Amore.
    Che c'entra l'inferno?
    Sono le cose infernali che faresti per averlo!
    Sono le cose infernali che faresti ad averlo!
    Ricordi le nostre teorie quando postasti il post sull'amore?
    Io dissi allora: l'Amore è roba per i forti, tu rispondesti: l'amore è per chi ce l'ha.
    Ma ti assicuro Capitano che devo avere tanta di quella forza, in questo momento per non scappare!!!!!
    postato da arial il 22/12/2007 21:26

    .... E l'innocenza sulle gote tue...l'arance ancor più rosse.
    Bellissimo MogolBattisti
    Cantiamo capitano tutte le canzoni di Mogol Battisti al posto delle canzoni di Natale, anche se la notte di Natale è d'obbligo tirare fino all'alba con Tu scendi dalle stelle, e Astro del ciel
    E dico qui piuttosto che da Celia la mia teoria Inferno\paradiso.
    Una sola frase: mai sei più vicino al divino quando in te alberga l'armonia. E' una creatura del divino che Dio vuole in terra, l'Amore.
    Che c'entra l'inferno?
    Sono le cose infernali che faresti per averlo!
    Sono le cose infernali che faresti ad averlo!
    Ricordi le nostre teorie quando postasti il post sull'amore?
    Io dissi allora: l'Amore è roba per i forti, tu rispondesti: l'amore è per chi ce l'ha.
    Ma ti assicuro Capitano che devo avere tanta di quella forza, in questo momento per non scappare!!!!!
    postato da arial il 22/12/2007 21:25

    .... E l'innocenza sulle gote tue...l'arance ancor più rosse.
    Bellissimo MogolBattisti
    Cantiamo capitano tutte le canzoni di Mogol Battisti al posto delle canzoni di Natale, anche se la notte di Natale è d'obbligo tirare fino all'alba con Tu scendi dalle stelle, e Astro del ciel
    E dico qui piuttosto che da Celia la mia teoria Inferno\paradiso.
    Una sola frase: mai sei più vicino al divino quando in te alberga l'armonia. E' una creatura del divino che Dio vuole in terra, l'Amore.
    Che c'entra l'inferno?
    Sono le cose infernali che faresti per averlo!
    Sono le cose infernali che faresti ad averlo!
    Ricordi le nostre teorie quando postasti il post sull'amore?
    Io dissi allora: l'Amore è roba per i forti, tu rispondesti: l'amore è per chi ce l'ha.
    Ma ti assicuro Capitano che devo avere tanta di quella forza, in questo momento per non scappare!!!!!
    postato da arial il 22/12/2007 21:24

    .... E l'innocenza sulle gote tue...l'arance ancor più rosse.
    Bellissimo MogolBattisti
    Cantiamo capitano tutte le canzoni di Mogol Battisti al posto delle canzoni di Natale, anche se la notte di Natale è d'obbligo tirare fino all'alba con Tu scendi dalle stelle, e Astro del ciel
    E dico qui piuttosto che da Celia la mia teoria Inferno\paradiso.
    Una sola frase: mai sei più vicino al divino quando in te alberga l'armonia. E' una creatura del divino che Dio vuole in terra, l'Amore.
    Che c'entra l'inferno?
    Sono le cose infernali che faresti per averlo!
    Sono le cose infernali che faresti ad averlo!
    Ricordi le nostre teorie quando postasti il post sull'amore?
    Io dissi allora: l'Amore è roba per i forti, tu rispondesti: l'amore è per chi ce l'ha.
    Ma ti assicuro Capitano che devo avere tanta di quella forza, in questo momento per non scappare!!!!!
    postato da arial il 22/12/2007 21:24

    Il tuo post è il segno che i tempi cambiano: una volta ci si vergognava se il Natale non piaceva.
    Buone feste e tantissimi auguri.
    Anna.
    postato da Inenarrabile il 22/12/2007 19:31

    in effetti essendo io un notissimo bastian contrario (come un po' lo sei te dai, ammettilo!:D),visto che è di tendenza sparare a zero sul natale quest'anno pure io voglio fare finta che è bello! Ti auguro buone feste cap e tanta serenità per te ed i tuoi cari. Se non sai cosa vuol dire bastian contrario te lo spiego, forse è un modo di dire non italiano, ma comunque credo che una persona della tua finissima intelligenza ci potrà arrivare da sè. a presto, un abbraccio.

    Gk
    postato da Guiro Karelias il 22/12/2007 15:53

    arial, Oh Te-aaahhhhhh!!! Scelgo tra le tue i maglioni di lana grossa ai ferri, le sottane di flanella e le guance rosse che hanno un sapore mogolbattistiano.
    Cin, aspetto tue buone notizie il 7 gennaio o prima, ti avrei abbracciata quando hai raccolto il testimone su Tex Willer e il mitico Alan Ford.
    celia, mi sei piaciuta, ma soprattutto ti ho trovato sulla mia stessa lunghezza d'onda nel tuo bel commento, sensazione che ammetto non provare spesso. Natale è come hai detto, è una percezione mentale, è un'emozione che ricorderai anni dopo.
    Cleide, guarda pure la cassetta di Natale in casa Cupiello, godi della lentezza del gesto di Eduardo, dei suoi gorgoglii partenopei. Le commedie di Eduardo sono impagabili, soprattutto ti fanno pensare a come sei stupido quando vai di corsa. Oggi sono stato a Napoli centro senza sentire l'obbligo di fare acquisti importanti che giustificassero la mia presenza per le strade napoletane. Andavo piano, quando mi trovavo ingolfato nel traffico tra i pedoni non cercavo di trovare varchi o di superare qualche viandante lento. Andavo piano e stavo bene, soprattutto perché pensavo che è Natale e non sei obbligato a afrecciare da nessuna parte.
    postato da mio capitano il 22/12/2007 15:21

    Oh Yeaaaaaaaaaah! Auguroni, mio capitano che il Natale sia con te e quanti ami!!!!
    postato da arial il 22/12/2007 12:47

    Mi sono commosa due volte. La prima a leggere il post,con la nostalgia di altri tempi e per la tua serenità che è anche la mia. La seconda a leggere il commento di Celia, sopra e tra le righe.E stasera, come ogni anno,metterò la cassetta di Natale in casa Cupiello.Un gesto antico e irrinunciabile.
    postato da cleide il 22/12/2007 11:24

    Colazione alle 8,00. Tutti insieme. I nonni arrivano puntuali. La mamma ha già acceso il caminetto. C'è freddo ma io sono senza scarpe e con in calzettoni di lana rossi. Percorro velocemente il corridoio e mi catapulto in cucina. Mia sorellina Laura non è ancora nata e la mamma ha una pancia grande e bellissima.
    Mi immergo nelle braccia forti di nonno Giuseppe... "bella der nonno"...e mi bacia.
    Baci e abbracci ovunque.
    L'albero è colorato. Il presepe è rigorosamente con il bambinello nero e tutti i personaggi sono vestiti con il costume sardo. L'abbiamo sempre fatto così.
    Arriva la nonna sarda, vestita con il costume tipico di vedova, si toglie con eleganza il suo "mukkaloru" ( tipico fazzoletto che copre il capo) mi abbraccia fino a soffocarmi.
    E nella cucina si fondono amore, tradizioni differenti e anche lingue differenti. Mia mamma parla in sardo con mia nonna, mio nonno parla in romanesco con mio babbo, la nonna calabrese intona una canzone di natale delle sue parti e mia nonna sarda insiste che "Notte de Chelu" è molto meglio.
    Scarto i regali. Sono esattamente quelli che avevo desiderato.
    Lo faccio di fronte al caminetto acceso. Tutti fanno colazione ma io non ho fame. Sento le campane della chiesa suonare a festa. E' Natale.
    Mamma all'improvviso non sta bene. Si tocca la pancia, mia sorellina Laura forse desidera passare il Natale con noi.
    Inizia a piovere. Guardo fuori la finestra e mia mamma mi dice che forse oltre al bambinello nascerà una sorellina.
    E cosi' è stato. La sera di Natale alle cinque del pomeriggio.
    Passai il tempo appoggiata sulle ginocchie di mia zia Sara. Poi la bella notizia.
    Il più bel Natale che io abbia mai passato. Laura era piccola e bellissima. Un batuffolino rosa, con i capelli castani, e le guanciotte rosse. Il più bel regalo di tutti i tempi.

    postato da celia il 22/12/2007 11:09

    Auguri per un ottimo Natale, allora.
    Grazie per tutte le motivazioni che mi fanno riflettere e pensare che potrebbe veramente essere un notevole buon Natale anche per me, se stavolta mi ci metto di impegno. Promesso, mi impegnerò. Poi il 7 gennaio ti dico come è andata...
    Ma grazie, soprattutto, per le frasi su Tex Willer e Alan Ford, che mi aiutano a risolvere uno schema logico su Brain Trainer. Lo considero un regalino di Natale.
    Un abbraccio fraterno
    Cin
    postato da Cin il 22/12/2007 10:14

    Ti informo, giuda, che hai commesso un piccolissimo errore attribuendomi il genere femminile invece di quello maschile. Sono così sereno che ti auguro buone feste, anche se circa duemila anni fa hai fatto qualcosa di cui non dovresti andare fiero. :-)
    postato da mio capitano il 22/12/2007 09:45

    Si sente che sei nostalgica, puoi rincorrere con la mente i tempi andati dove tutti i ricordi dei momenti vissuti corrispondevano nella realtà quanto hai detto.I tempi passano e la voglia di sentimentalismo a volte ci rende un pò ridicoli, o romantici,perchè pensiamo veramente poter rivivere quei tempi, invece sono solo fiori mai apassiti rimasti dentro di noi che come la fiammella di una candela ci riscalda un poco. Buone feste. Giuda
    postato da giuda il 22/12/2007 04:48

    Bene a tutto questo Natale: questo Natale bellissimo, con il presepe, che non faccio più e l'albero,idem. Bellissimo questo Natale di speranze, di giovinezze, di novità, e sotto l'atmosfera pungente delle serate e delle mattinate di come quando ero più piccola con i cappucci e le Clark, e i maglioni fatti di lana grossa ai ferri sulle sottane di flanella. Con le guance rosse e un filo d'oro al collo mi offrivo come una mela buona agli sguardi. Ed ero innocente e felice. Anche questo natale sarà così.
    P.S. ho seminato tutta la casa di piccoli presepi etnici, di terracotta, di legno e poi quello andino con i personaggi dentro una zucca essicata: non poteva non mancare.
    postato da arial il 22/12/2007 01:01

    RispondiElimina