mercoledì 5 dicembre 2007

Intervista sull'uomo dei sogni


- Sono lieto di intervistarti sul mio blog sull'uomo dei tuoi sogni. Un tema che va forte in questo periodo. Immagino che tu, come ogni ragazzina che si rispetti, abbia avuto un bel tenebroso che ti ha fatto spasimare di un amore bello e impossibile. Già vedo i poster con la sua immagine con cui tappezzavi la tua cameretta da adolescente.
- Certo che ce l'ho avuto, Capitano. Ah, sapessi quanto mi ha fatto sospirare! Ah, che trepidazioni! Voi, piccoli uomini, voi poligami senza passione, non potete capire quali sublimi emozioni si agitino nel cuore tempestoso di una giovane donna.
- Soprassediamo un attimo sulla mia nota natura prosaica e veniamo all'uomo dei tuoi sogni. Dunque parliamo degli anni Ottanta. E allora non ci può essere che una risposta. Il bel tenebroso delle tue fantasie era Sean Connery, il solo e il vero James Bond. In genere i bellimbusti hollywoodiani mi fanno rabbia, soprattutto perché se pappano le meglio fanciulle del pianeta riducendo alla fame noi disgraziati Uomini Qualunque. Ma Sean Connery! Be', quello è davvero un uomo affascinante e non permetterò alla mia meschina indole di
conquistatore fallito di negare l'evidenza.
- Ehm, guarda che c'è un errore. L'uomo dei miei sogni non era esattamente Connery. Cioè era quasi lui. Ma non proprio.
- Ho capito. Forse inclinavi più sull'avventura o magari sulla fantascienza. Senza dubbio non hai resistito alla malia di Harrison Ford in Blade Runner o, meglio ancora, a quella del replicante Rutger Hauer. Anch'io se fossi stato una donna o perfino un gay non avrei resistito al mitico Roy quando proclama "Ho visto cose che voi umani..."
- Acqua. Nessuno dei due mi piaceva. All'epoca ero troppo piccola, di Blade Runner non ci capii una mazza. E a dire il vero pure oggi...
- Mi è tutto chiaro. Ora visualizzo il candido volto della ragazzina che eri. E quella fanciulletta doveva avere un debole per modelli maschili non dico pappamolle, ma più rassicuranti, diciamo soprammobili carucci alla Johnny Depp. Senz'altro ti vedevi nei panni non già di una Pretty Baby, ma perlomeno di una Pretty Woman che tira scemo il Richard Gere che fu.
- Non ci siamo ancora. C'è ancora qualche lieve differenza con il maschio da favola per cui me ne morivo.
- Ci sono, il campo delle tue fantasie non era il cinema, ma la musica. E gli anni Ottanta ne avevano di fustacci! Forse avevi perso la testa per Simon Le Bon dei Duran Duran o per Bruce Springsteen. Ti ricordi come era figo il Boss con le maniche della camicia arrotolate sui bicipiti, nel video di "Dancing in the Dark"? C'ho preso?
- Non proprio, il maschione dei miei sogni non era straniero, ma italiano.

- Brava, basta con tutta questa esterofilia da strapazzo! Nel nostro magnifico Stivale abbiamo fior di guaglioni e giovanottoni. Ti propongo questo trittico d'epoca. Il giovane Eros Ramazzotti al suo esordio a Sanremo, Cabrini il bellissimo giocatore della Juve e Adriano Panatta in chiusura di carriera.
- Ti voglio aiutare. Diciamo che era un cantante un po' speciale. Di un genere particolare
- Basta mi arrendo.
- Eppure era facile. L'uomo dei miei sogni da ragazzina era Pupo. Lo vedevo ogni settimana in edicola su un giornaletto per teenager intitolato, mi pare, "Ragazza in".
- Cooooomeee hai detto, prego???
- Pupo, il cantante che ora fa il conduttore televisivo!
- PUPO, HAI DETTO PUUUUUUUUU....?
- Ammetto che era una fantasia un pochino ardita...
- Puuuuuuupoooohhhhhhhhh?????
- ... ma ricorda che all'epoca avevo solo quattord... cioè tredi... magari persino dodic...

- P-puuuuuuuuuuuuu-poooooooooooooohhhhh... uuuuuuooooooooohhhhhhh???

- Aspetta, non fare così.

- Uuuuuhhhhhhhhpooooooooooooo-uuhhhh... aaaaaaaahhhhhhhhhhh!!!!!!!!

- Cerca di controllarti, ti sentirai male.

- Uuuuuuuuupppppooooooooooppppppppp-ffffffffsssss... uuuuuuooooioooooohhhhhh...

- Capitano! Mio Capitano!

- Ppppuuuuu-aaaahhhh-uuoooiiooohhhhhhhhh...

- Parla, ti prego!!!
- ...
- Non fare quella smorfia come se fossi morto.
- ...
- Mi farai preoccupare.
- ...
- Oddio, non sarà mica stecchito? E ora chi risponde ai commenti?
- ...
- Chiamo a testimoni gli osservatori del blog. Io non ho ucciso nessuno. Si parlava del più e del meno. Non ho nessuna colpa.


Il mio Capitano non risponde,
esangui e immobili le sue labbra,
non sente il mio braccio, non ha battiti, volontà

(Walt Whitman)

1 commento:

  1. Commenti importati28 giugno 2008 13:49

    Reduce dal cambiamento del tuo indirizzo (ex blogger) tra i miei preferiti ho firmato il mio commento con ... te stesso!!!! E' la seconda volta che mi succede... e sempre con te (uffa!). pertanto,
    ERRATA CORRIGE il commento precedente è MIOOOO io io io
    postato da http://stregagatta.blog.tiscali.it// il 11/12/2007 15:29

    Ehi, ma chi è questa interlocutrice???
    E tu Capitano, che prendi in giro (velatamente?!) me per il mio nostalgico amore, con chi ti metti a parlare???
    Ma va là che sei forte (e pungente)!!!
    postato da http://penultimi.blog.tiscali.it// il 11/12/2007 15:23

    nel cuore tempestoso di una giovane donna.Il titolo del tuo libro di prossima edizione promette molto. Molto più e altro del cuore tempestoso per l'intervista. Mi fa piacere aver avuto conferma, di conoscerti con l'anno nuovo come Autore, chissà come mi era sfuggito il tuo post, sull'Atto d'amore. (valgono già da ora gli auguri per il Buon Natale?!)- e allora anche in bocca al lupo per il tuo libro.
    postato da Giovanni il 10/12/2007 02:07

    e ci hanno anche messo il pulsantino "incolla come testo non formattato"!
    postato da lian il 09/12/2007 12:39

    Altro trucco: se tu nel nuovo articolo premi CTRL+V senza aver copiato nulla, ti compare una finestra "Incolla come testo non formattato", che è più familiare a Tiscali 1.0. In quella finestra, infatti, un rientro a capo (il tasto "invio") corrisponde esattamente al tag "br", in altre parole, se premi "invio", lui ti aggiunge automaticamente il tag "br" e non lascia spazi indesiderati tra le righe, proprio come in Tiscali 1.0. Questo è un modo alternativo a quello di scrivere nel blocco note.
    Ciao
    postato da Lian Dyer il 09/12/2007 12:36

    Ciao, il problema dei rientri a capo indesiderati in Tiscali Blog è proprio la segnalazione che gli ho mandato più volte. Ciò è dovuto al fatto che invece di usare soltanto il tag "br", usa anche altri tag inutili, quali "p", "div", "span" ecc. Per vederlo, basta selezionare un pezzo dell'articolo pubblicato nel tuo browser e cliccare "sorgente HTML". Davvero molto strano che non abbiano risolto, forse lo ritengono un aspetto secondario. Eppure, in Tiscali 1.0, bastava modificare il codice, ecco perché gli ho suggerito di fornirci due editor: quello attuale più quello vecchio, quest'ultimo riesumato senza alcuna fatica da Tiscali 1.0... Questa non è un'idea mia bensì di Wordpress. Se ci tieni, potresti semplicemente ripetere la segnalazione a blog chiocciola it.tiscali.com

    Il metodo che usavo un tempo era quello di scrivere in linguaggio HTML in gedit (sarebbe il Blocco Note) e poi incollarlo con CTRL+V dentro il nuovo articolo.
    Proprio ora ho avuto un'idea: modifica l'articolo; prova a selezionare tutto l'articolo, e a dargli lo stesso allineamento, per esempio giustificato o sinistra. Infatti ho appena notato dal codice che l'allineamento varia indesideratamente a ogni paragrafo... e forse è quello il motivo per cui usa quei tag apparentemente senza motivo... Non ho mai provato, prova tu!

    Ciao
    postato da Lian Dyer il 09/12/2007 12:31

    Devo dire una cosa su Pupo. L'ho visto dal vero, io che non ho visto quasi nessun cantante e seguito quasi nessun concerto. E' stato non molti anni fa alla mostra del libro che si tiene a Napoli alla Mostra d'Oltremare. Pupo era in una sala in cui eri obbligato a passare per arrivare agli stand degli editori. Aveva una chitarra in mano e ci dava dentro di brutto (devo dire senza che nessuna ombra di vergogna sfiorasse il suo viso) cantando del Gelato al Cioccolato. Sembrava basso anche se era su un piedistallo e aveva stivali con un notevole tacco.
    Finita la canzone si mise a parlare con alcuni curiosi. Dato che io, a differenza sua, invece mi vergogno di fare cose cretine, scartai l'ipotesi di avvicinarmi a lui. Che cosa avrei potuto domandare a Pupo? Che cosa ci fa, uno scadentissimo cantante come te, a una fiera dell'editoria? O anche: chi è stato quel criminale che ti ha invitato?
    Un sorriso domenicale agli amici.
    postato da mio capitano il 09/12/2007 11:35

    :-))) bellissimo questo pezzo! non mi dispiace essere arrivata troppo tardi per commentare il post precedente, potrei farlo, ma se devo essere sincera, mi sembra un argomento trito e ritrito, anche se tu hai dato un tocco speciale come al solito :-)
    qui sei stato grande. pupo l'ho visto cantare dal vivo, avevo 16 anni ma era più piccolo di me :-))) non sono riuscita, malgrado l'età, ad andare in delirio... c'erano signore che si strappavano i capelli e forse la tua intervistata non ha tutti i torti, non credi?
    notte!
    postato da sempreio il 08/12/2007 22:28

    ciao Capy! :)
    ho già fatto il meme sulle 5 domande, passa a leggerlo se vuoi.
    buon sabato pomeriggio (come direbbe Baglioni, eheh)
    un bacione.
    Tali
    postato da Tali il 08/12/2007 14:07

    Sei stato nominato. I'm sorry
    (clicca sul mio nome per andare al post)
    postato da sergio il 07/12/2007 20:37

    Sento la necessità di tornare sul capolavoro cinematografico citato da vento, ossia "La lunga estate calda" del 1958. Dopo una rinfrescata ai ricordi con Google ho rilevato di aver tralasciato di citare - accanto agli interpreti già da me ricordati in prima battuta, ossia Paul Newman, Orson Welles, Joanne Woodward, Antony Franciosa e Liv Ullman - Angela Lansbury (la signora in giallo) e Richard Anderson, nel ruolo di corteggiatore pappamolle di Joanne Woodward (ossia della moglie di Newman nella vita reale). Il regista era Martin Ritt: "Hud il selvaggio" con lo stesso Newman, "Il prestanome" con Woody Allen e "Norma Rae" film se non sbaglio premiato con l'oscar (qui evito di controllare e mi affido quindi alla benevolenza del lettore).
    Raramente si è visto in un film un cast così importante e affiatato.
    Ecco la trama. Un simpatico avventuriero accusato ingiustamente di essere incendiario (Paul Newman) è assunto da un latifondista odioso (Orson Welles) con il compito di succedergli nell'azienda e di procurargli un erede con la figlia, la bravissima Joanne Woodward. Ciò provoca la gelosia del figlio legittimo di Welles, un cialtronesco e piagnucoloso Antony Franciosa.
    Difficoltà: la Woodward è sofisticata, colta e dedita alla poesia, così come Newman e Welles sono rozzi, aggressivi e rotti a ogni trucco per fregare il prossimo e accumulare soldi. Richard Anderson è l'eterno fidanzato della Woodward, piuttosto attaccato alle sottane di mammina, ottimo lettore di poesie, ma scadentissimo e svogliato corteggiatore. Liv Ullman è quasi sempre a letto a trombare con Antony Franciosa, assolutamente non tagliato per gli affari e il lavoro manageriale. La Lansbury se non ricordo male era l'amante di Welles che alla fine si fa sposare (ma quanti anni avrà questa attrice se mezzo secolo fa interpretava l'esperta compagna di vita di un vecchio patriarca?)
    Tratto da William Faulkner, film di grandi emozioni, con un finale positivo: Newman è prosciolto dall'accusa di incendiario e si pappa la Woodward, la quale sembra decidere alla fine che è meglio un maschio, e che maschio, vivo che un fidanzato poetante morto nelle regioni meridionali.
    postato da mio capitano il 07/12/2007 16:22

    Ma tu lo sapevi che Gelato al cioccolato di Pupo è stata scritta da Cristiano Malgioglio?
    Be' la reginetta dell'isola non ha scritto però solo cose così stupidotte... L'importante è finire cantata dalla grande Mina secondo me è una delle sue più belle canzoni...
    Buon fine settimana.
    Ci risentiamo Lunedi'... vado a fare un giretto nell'ombelico dell'isola.
    Basitteddu.
    postato da celia il 07/12/2007 12:46

    ah ah ah! spiritoso questo post!!!
    ma spiritoso anche il Ghinazzi, che si fa fotografare in una posa così poco sexy... e ci ride sopra...
    baci, filo
    postato da filo rosso il 06/12/2007 21:40

    ...Interessante, anche se ovviamente si tratta di intervista al femminile...
    postato da baronerosso1 il 06/12/2007 18:43

    Mi hanno dato della sciocca della presuntuosa della disturbatrice, maleducata e inutile.
    Mi ci vuole una canzone di Pupo per tirarmi su.
    Si decisamente. Gelato al cioccolato va benissimo.
    Però a riguardare quella foto ... mamma mia è orribile. :-)
    Basitteddu
    postato da celia il 06/12/2007 15:14

    Carissimo, ma questa foto è orrenda eheheheh
    Grazie sinceroe di cuore, nonostante la mia e-mail sbilenca e sintatticamente scorretta. Mamma mia che orrore e chi direbbe mai che scrivo. Bleah! Chiedo venia.
    postato da ste il 06/12/2007 13:11

    ah ah ah!!!
    in effetti questo conferma i miei sospetti sulla natura diabolica e l'origine extra terrestre di quelle incantevoli creature che sono le donne
    ;D
    postato da Guiro Karelias il 06/12/2007 11:31

    Anna inenarrabile, come si può intuire un po' si scherza sui sex symbol. Certo che tra Pupo e Sean Connery mi pare di scorgere qualche lieve differenza. Non conoscevo Gianni Celeste.
    cleide, ammetto che mi sto risentendo con una certa allegria peccaminosa "Su di noi" di Pupo postata sulla colonna laterale. Un sorriso a te.
    elle, simpatica la discussione con tua figlia. Sono sicuro che la fanciulla è già pronta a catechizzarti sulla buona musica da ascoltare.
    postato da mio capitano il 06/12/2007 10:38

    Io conosco diverse persone a cui piaceva Pupo, mi scandalizzavo ai tempi ma adesso sono rassegnata perché ho conosciuto una ragazza a cui piace Gianni Celeste, i gusti sono gusti e non si può sindacare, ma nche io ho i miei gusti e "sindacano".
    postato da Anna(inenarrabile) il 05/12/2007 23:16

    Scusa Cap., ma io continuo a non vederti nella home page. Perchè tutti vedono ed io no? Sarà perchè mi piaceva Pupo? Oh..però con il tempo si migliora, i gusti cambiano. Pensa che prima mi piacevano i mori ed ora..:-)
    postato da cleide il 05/12/2007 22:49

    Mio Capitano allegro,mi unisco al coro e anch'io canto...su di noi nemmeno una nuvola...
    e intanto dal soggiorno la vocina di mia figlia strilla
    "ma non avevi detto che non ti piaceva Pupo?"
    ciao ragazzo:)
    postato da elle il 05/12/2007 18:25

    vento, grandissimo film e grandissimo attore citi. Il film persino più grande dell'attore. Ecco altri interpreti di quel capolavoro. Orson Welles, Joanne Woodward, Liv Ullman, Tony Franciosa (citati a memoria, prego scusare eventuali inesattezze).
    zioggì, certo che ti saluto Paola. Non ho nessuna difficoltà a farlo. Purtroppo ho notato che da parecchio tempo non si fa viva sul blog, spero che stia bene.
    Celia la guarita (dall'influenza) Sanchez, ho altri avatar di Harold Lloyd che magari sono meglio visibili. Vedremo. Annoto che non vuoi essere citata anche se sei una magnifica restauratrice di blog. Barava e modesta Oh Teaahhh!!! :-)
    julien, sì, è dura per noi sventurati maschi normali competere con certi fustacci.
    Tali, dai, che per imparare l'italiano non hai bisogno di Pupo, cara gitana.
    MjB, sto appunto demandando alle Captain's Angels l'organizzazione della festa (spero di permanere ancora in queste spoglie mortali quanto basta).
    Iltov, mangiato gelato al cioccolato proprio di recente dopo un'eternità. Ascolterò pure quello musicale di Pupo se va avanti così.
    arbyl, un saluto a te e fatti risentire.
    ambarabà e senza blog, detto dei gelati, detto pure del timore delle fiamme eterne per alcune canzoni cantate avventatamente.
    Cleide, ridi che ti fa bene. Racconta pure, sono tutt'orecchi.
    Isimaro, sempre onorato di farti ridere.
    postato da Capitano tornato momentaneamente tra i mortali il 05/12/2007 17:56

    Io avevo il disco di "su di noi" e l'ho cantata fino allo sfinimento, qualche volta ho pure pianto! Cosa vuoi a 12 anni si è così sensibili! Per quanto riguarda gli idoli mi ricordo che andavo pazza per Paul Newman in "La lunga estate calda" e ancora oggi nessuno lo può superare in carisma e bellezza! Comunque non ero molto costante nei miei "innamoramenti" ed ho cambiato spesso...solo nei sogni però, nella vita è stata tutta un'altra storia! Un sorriso per te mio Capitano
    il vento
    postato da vento il 05/12/2007 17:27

    ....mi saluti Paola?
    .....grazie....... zioggì
    postato da zioggì il 05/12/2007 16:12

    Il tuo nuovo avatar nel tuo blog è molto carino ma nei commenti non si distingue. Non si capisce bene ma forse perchè è in bianco e nero. Perchè non provi a colorare la foto per l'avatar? Tentar non nuoce. Comunque sul tuo blog va benissimo. Io però ho Explorer dovresti provare anche con Firefox magari lo vedi meglio.
    Quando si festeggia l'home page?
    Gala' a base di mate' sake' the? :-)
    postato da celia il 05/12/2007 16:01

    Sei un bello spiritaccio. Tutto sommato Pupo mi sta benissimo: da un lato mi è simpatico e dall'altro...se fossero stati tutti fustacci non avrei mai avuto speranze.
    postato da Julien il 05/12/2007 15:51

    a me sta simpatico... le sue canzoni vanno bene per imparare l'italiano, e poi con quella vocina... eheheh :P
    vabbè per il meme del blog lo posto nel prossimo articolo... vediamo chi linko io...
    un abbraccio...
    Tali
    postato da Tali il 05/12/2007 15:19

    Cavolo.
    Sei davvero sull'home page.
    Grande.
    (festeggiamo?)
    postato da MjB il 05/12/2007 14:51

    Ritorno...
    Scusa ma l'amministratore del blog non ti ha avvisato che sei nella Home Page delle Home Page? TISCALI.IT blog del giorno. Mica micio micio...
    :-)
    postato da celia/bis il 05/12/2007 13:52

    Capitano senti...
    Niente box per carità divina. Lo dico sul serio.
    Penso che tu abbia voluto scherzare e va bene così.
    I ringraziamenti non mi sono mai piaciuti e ritengo che tra amici ci sia il modo per essere ringraziati anche senza box o esaltanti diciture. E tu mi hai ringraziato a dovere. Stanne certo.
    Lo so che sembro strana ma ci sono gesti che vanno oltre i box laterali e che sono molto più di ringraziamenti.
    E quanti gesti mi hai regalato... gesti non gestacci :-)
    Ma chi è l'amministratore del blog in tua assenza? :-)

    postato da celia il 05/12/2007 13:46

    Mi avete fatto venire voglia di un bel "gelato al cioccolato"...
    Capitano, sappi che mi unisco al tuo disappunto.
    Saluti.
    postato da Iltov il 05/12/2007 13:06

    Sono l'amministratore provvisorio del blog del Capitano. Mi è arrivata una comunicazione ultraterrena ottenuta tramite seduta spiritica. Il Capitano mi informa che, ehm, qualche volta ha canticchiato pure lui la canzone riportata sulla colonna laterale. Anzi, prosegue il suo ectoplasma, è possibile che qualche volta sia stato udito cantare in strada "Su di noi nemmeno una nuvola" con voce molto più forte di quella usata per (non) cantare De André. Il Capitano teme che questo episodio sia la prova decisiva per condannarlo alle fiamme eterne nel Giudizio Estremo che incombe su lui.
    Un saluto dall'Aldilà.
    postato da Amministratore provvisorio del blog il 05/12/2007 12:51

    trooooppo divertente! be' se è vero ke nella botte piccola c' è il vino buono...!!
    postato da arbyl il 05/12/2007 12:41

    Su di noi nemmeno una nuvola su di noi l'amore è una favola su di noi se tu vuoi volare...
    La la la la la
    Mi stavi vicino e non mi accorgevo di quanto importante eri tu.... la la la la ...
    Scrivo e canto... muovo la testa e scrivo... la la la su di noi... ti porto lontano nei campi di grano....
    Pupo????!!!! Però è carino, piccolo e maneggevole. E per pulire i vetri le canzoni vanno benissimo.
    Ragazza In lo leggevo pure io ma ti dico un segreto alla persona che hai fatto l'intervista le piaceva pure il bellissimo spagnoleggiante orgasmico Miguel Bosè. :-)
    Basitteddu capitano!
    postato da celia il 05/12/2007 12:39

    ma sta foto di Pupo dove l'hai trovata??? eppure...eppure...alla mitica discoteca del Faggio Rosso sull'Amiata (l'unica che con "passione" ho frequentato)le canzoni di Pupo le passavano...non erano proprio il meglio,perchè in quel periodo c'era la musica i cantautori che ora fanno storia,ma ebbene si,ho ascoltato anche lui!
    ehi,dov'è la gogna,ci vado da sola!
    postato da elle il 05/12/2007 11:41

    "gelato al cioccolato, dolce un pò salato...tu gelato al cioccolato" chi meglio di Pupo poteva interpretare un testo impegnato come questo?
    E tu Mio Capitano ammettilo: almeno una volta nella tua vita l'hai cantata!!!
    postato da ambarabà il 05/12/2007 11:19

    Molto, molto divertente e originale. :-)
    postato da senza blog il 05/12/2007 10:35

    Beh! Che hai da dire su Pupo? :-)
    E non sei morto. Stai solo ridendo.Prima o poi racconterò io qualcosa...
    postato da cleide il 05/12/2007 09:49

    Dai è troppo bello..grazie ho le lacrime agli occhi..
    postato da isimaro il 05/12/2007 09:38

    RispondiElimina