giovedì 2 luglio 2009

Test sulla carta velina


Avete presente la carta velina? Quella sottilissima. Supponiamo di avere un foglio di carta velina che pieghiamo in due. Avremo un foglio largo la metà e spesso il doppio. Se continuassimo a piegarlo, lo spessore del foglio raddoppierebbe ancora e così via.
La domanda è: quanto diventerebbe spesso, quel foglio di carta velina, se potessimo piegarlo 64 volte su stesso?
Esprimete pure la vostra opinione liberamente.

Istruzioni per l’uso: si deve rispondere a questa domanda in tempi brevi, basandosi sul proprio intuito. Tutti quelli che conoscevano da prima la risposta al quesito, sono pregati di tacere.

Pubblicai questo post nei primi tempi che ero sul blog, mi pare ora di riproporlo per vedere se è cambiato qualcosa sotto il cielo virtuale.

54 commenti:

  1. Taccio, dato che ho già espresso e non ho imbroccato.:)

    RispondiElimina
  2. Sì, soprassediamo alla tua risposta :-) Vediamo se si fa avanti qualche altro coraggioso.

    RispondiElimina
  3. .. MI VERREBBE DA DIRE 2 ELEVATO ALLA 64 + 1....

    RispondiElimina
  4. Forza, non abbiate paura, buttatevi senza pensare troppo!

    RispondiElimina
  5. 2 elevato alla 64 * (lo spessore del foglio)

    RispondiElimina
  6. Se dico 6 volte faccio una figuraccia... ma mi viene da rispondere così.
    Vabbè, l'ho detto.
    Vorrà dire che vigilerò a che mio figlio (il secondo) non sappia mai se ho sbagliato.

    Ciao a tutti!

    RispondiElimina
  7. Ragazzi, dovete dire una misura, una qualsiasi. Capite le misure? Quelle espresse in centimetri, metri e via dicendo. Quelle che partono da qui e arrivano là. Di 2 alla 64 non so che farmene.

    RispondiElimina
  8. Non c'ho capitop niente, insomma...
    Ma solo perchè sono proprio rinco, eh!
    Mi arrendo...

    RispondiElimina
  9. Ma senti un po'...io la risposta la so e quindi non vale, ma sarai d'accordo con me che non sia semplice arrivare a quella risposta, a meno di avere una portentosa mente scientifica. O no?

    RispondiElimina
  10. Scusa, kaishe. Mica è tanto difficile. Supponiamo che tu abbia un foglio di carta velina. Se lo pieghi in due, diventa spesso il doppio e largo la metà. lo pieghi ancora e lo spessore raddoppia ancora, lo pieghi ancora e lo spessore raddoppia. Mi segui? Se per ipotesi tu potessi piegare quel foglio 64 volte, secondo te lo spessore del foglio quanto sarebbe grande? 3 centimetri, 3 metri, un'altra misura, quanto?

    RispondiElimina
  11. Lo so che non è difficile... però se comincio a involvermi non riesco più ad essere logica.
    Stasera lo propongo al matematico di casa e così mi sentirò scema 2 volte...
    Torno dopo dopo.
    Ciao

    RispondiElimina
  12. Accidenti che quesito... non ne ho idea ma mi verrebbe da dire 1,8 cm...

    Enrica

    RispondiElimina
  13. Enrica, la tua risposta mi ha stupito, e dopo dirò perché.

    RispondiElimina
  14. ...se parliamo di spessore del foglio, resta invariato...
    se invece parliamo di spessore "dell'ammasso" che viene fuori, devi dirci quant'è spesso un foglio di carta velina....moltiplicato per 2 elevato alla 64.

    RispondiElimina
  15. ma scusate, calcolatevelo voi quant'è un foglio di carte velina. Fate a occhio. E assolutamente non ripetete più elevazioni alla potenza. Dite: è un foglio spesso quanto un palmo di mano; oppure è spesso quanto un volume di enciclopedia. O ancora quanto la distanza che c'è da casa mia al cancello del mio rione o al confine del mio quartiere. Soprattutto non vi mettere a fare calcoli complicati. E' come quando uno vi domanda dove si trova piazza Garibaldi, non potete rispondergli che andate a comprarvi un computer di settima generazione per fare i calcoli necessari per la risposta. Glielo dite e basta. Tanto se lo mandate a piazza Dante invece che a piazza Garibaldi non muore nessuno.
    Sempre vostro,
    Capitano.

    RispondiElimina
  16. lo spessore del foglio rimane uguale, è solo ripiegato.

    RispondiElimina
  17. boh.. non me la cavo bene in matematica (anzi venivo sempre bocciata) ma direi 1,28 cm (64 per 2)... non lo so, ti giuro :)

    e poi la carta velina si dice di solito che toglie bene le impurità/zone brillanti sul viso, cioè grassi, ecc. se si applica là.

    a presto Capy.
    Tali

    RispondiElimina
  18. è alto 64 volte il suo spessore

    RispondiElimina
  19. Sto organizzando un comitato di protesta per quando comunicherà il risultato di questo test. Propongo le pernacchie, ma ognuno si può sbizzarire come vuole. Intanto quoto il commento di Tali. La carta velina è ottima per assorbire le impurità. Tiè!.))
    E non mi muovo dalla mia posizione.Il quesito è posto n maniera ingannevole. E me ne frego se è uscito dall'illuminata mente d P. Angela.Ecco.

    RispondiElimina
  20. a me me stai a fà uscì de cranio.......

    RispondiElimina
  21. La carta "velina" la usa solo Berlusconi, e lui la piega di solito a 90°. ;)

    RispondiElimina
  22. La mia simpatia va ad Enrica e a Tali che sono state le uniche due persone a esprimere una misura. E' una misura sbagliata, ma almeno è una misura e queste due amiche dimostrano comunque di non temere l'insuccesso. Anche maria chiara ha espresso una misura, a ben vedere. Anche la sua misura è sbagliata, ma merita comunque la mia simpatia. Infine la stessa Cleide aveva indicato una risposta nmumerica, sia pure dopo mie numerose pressioni (devo dire che ho minacciato ritorsioni impressionanti per farle uscire di bocca un benedetto numero) e anche la sua risposta era sbagliata.
    Come si vedrà Berlusconi non c'entra niente con questo post quindi io eviterei di citarlo se possibile.
    Se qualcun altro si vuole cimentare con il test, qui è ben accolto.

    P.S. Nonostante Cleide abbia dato una risposta che più sbagliata non si poteva, o forse proprio per quello, non fa che avanzare proteste e critiche contro il test. Non dice: ho detto una corbelleria, ma invece giura che il test era impostato male, o spiegato peggio o che conteneva un trucco, o che io sono scorretto, insomma dice tutto tranne che l'ha detta grossa. :-)
    Un saluto agli amici.

    RispondiElimina
  23. Va beh... adesso però non tenerci sulle spine, altrimenti mi toccherà vendicarmi con il famoso test che fecero fare agli astronauti prima di mandarli sulla luna...
    Enrica

    RispondiElimina
  24. Domani rivelerò il risultato, state in campana. E' lievemente diverso dalle cifre che avete indicato.

    RispondiElimina
  25. Aprossimativamente 180 miliardi di Km

    RispondiElimina
  26. E ci voleva l'alieno per avere la risposta? :)

    RispondiElimina
  27. Bene, alcune riflessioni sulla risposta esatta data da questo strano alieno che ha un blog con su scritto niente (questo è sicuramente un mistero superiore a quello dello spessore della carta velina piegata 64 volte su se stessa).
    Prima riflessione, la risposta non è per niente difficile, solo necessita di persone che abbiano avuto un po' di allenamento a maneggiare certi numeri o certe situazioni. Esiste un celebre apologo molto simile al test della carta velina. Quello di un saggio antico che salva la vita a un re indiano o di quelle parti. Il re gli dice di chiedere qualsiasi cosa in cambio. Il saggio si fa portare una scacchiera e dice: Maestà, mettete un chicco di riso sulla prima casella della scacchiera e raddoppiatelo ogni volta che passate alla casella successiva. Il re osserva che il saggio è un ingenuo, avrebbe potuto chiedere molto di più, oro, ricchezze, palazzi, mandrie, donne, qualsiasi cosa, e si accontenta di pochi chicchi di riso. Però l'ingenuo è il sovrano: si scopre che non basterebbero i chicchi di riso di mille mondi per pagare il saggio.
    Il quesito della carta velina ha una risposta molto più suggestiva di quella data dall'alieno (anche se è la stessa): Lo spessore del foglio di carta velina piegato 64 volte su se stesso è circa 1000 (mille) volte LA DISTANZA CHE SEPARA LA TERRA DAL SOLE. Dato che quella distanza è circa 150 milioni di chilometri, ecco che si ottengono 150 miliardi di chilometri (dipende dal valore che si concede allo spessore iniziale della carta velina).
    Trovai questo test in un libro di Piero Angelo, penso che non l’avesse inventato lui. Angela intendeva dimostrare con questo piccolo quesito quanto sia difficile comprendere, anche per una persona molto intelligente, ma non allenata con i numeri, le curve esponenziali che dominano le dinamiche economiche o sociali delle società moderne. (A quell’epoca si era molto impressionati dall’aumento della popolazione mondiale, problema ora un po’ meno sentito, e c’era chi dimostrava che con il tasso di natalità di quel periodo in alcuni secoli la terra non avrebbe avuto più posto per contenere un uomo, anche se tutti gli abitanti si fossero messi in piedi come in un tram affollato e anche se si fossero assiepati nei deserti e nei ghiacciai).
    Alle persone che hanno dato una risposta sbagliata dico che non c’è niente di male. Quasi nessuno sa rispondere a questa domanda posta a bruciapelo e quelli che lo sanno fare si sono già trovati a risolvere problemi simili, insomma sanno già dove mettere le mani. Anch’io quando lessi della carta velina su un bellissimo libro di Piero Angela intitolato “La vasca di Archimede” non seppi rispondere, anche se avevo annusato che era una domanda trabocchetto.
    Ci sentiamo domani, magari pubblicherò pure i vecchi commenti che mi arrivarono su Tiscali quando scrissi per la prima volta questo post. Buona notte agli amici del blog.

    RispondiElimina
  28. Mannaggia, sono arrivato tardi ma avrei detto circa 300 milioni di Km (risposta sbagliata). Comunque sapevo già la leggenda, anche se lievemente diversa, trattava dell'inventore degli scacchi e della sua richiesta di un chicco di grano nella prima, due nella seconda e così via.
    Per chi interessa il numero dei chicchi dovrebbe essere 18.446.744.073.709.551.615 e cioè 2 elevato alla sessantaquattresima meno 1.In effetti si può dire che Balua ci ha azzeccato ed anche la risposta di Maria Chiara è interessante anche se errata.

    RispondiElimina
  29. Anche io sono arrivato tardi, e riconosco (che vergogna!) che non avrei saputo nemmeno rispondere, forse temendo di scrivere una s.... colossale.
    Ciao

    RispondiElimina
  30. .. eccomi eccomi!!!
    la mia ignoranza è infinita poichè non avrei MAI indovinato la risposta!!

    Riflettendoci avrei risposto che lo spessore della velina restava il medesimo, anche se veniva piegata..

    RispondiElimina
  31. Bene... tardissima pure io ma ieri sera mio figlio mi è solo sfrecciato davanti in entrata, doccia e uscita.
    Solo il tempo di un "mandi" ma niente quesito.
    Stamattina mi ha detto qualcosa che non so più ma che si avvicinava a 5mila miliardi di millimetri. Forse. Comunque c'era un 5.
    Però ha anche detto che è impossibile piegare 64 volte un foglio, anche se di carta velina.
    Ecco.
    A peggiorare la mia ignoranza devo anche aggiungere che il racconto sul grano sulla scacchiera lo pubblicai pure io, tempo fa.
    Comunque, Capitano caro, aspettiamo altri quesiti per una dovuta rivincita.
    Mandi mandi...

    RispondiElimina
  32. Eccoci qui, amici.
    Kaishe, il vero quesito è come bloccare tuo figlio il tempo sufficiente per dirgli due frasi e farsene dire una in risposta. :-) Piegare il foglio di carta velina è chiaramente impossibile nella realtà; per avere una minima speranza di riuscirci il foglio dovrebbe avere forse le dimensioni dell'universo.

    Balua, sei sempre in gambissima. A proposito, il tuo nick si pronuncia Bàlua o Balùa (e che cosa significa)?

    Paolo Borrello, te la sei cavata per un pelo :-)

    sergioberto, sì, forse la storia riguardava l'inventore del gioco di scacchi, però è quella. Con 300 milioni di chilometri avresti sbagliato la risposta, ma avresti indovinato la filosofia del test (e cioè che il risultato è una distanza astrale).

    RispondiElimina
  33. Scusate l'intrusione, la mia risposta scaturisce da esperienza diretta, in questo momento mi trovo dall'altra parte del foglio di carta velina e quindi a circa 200 miliardi di km dalla terra :)))))))))))) : L'Alieno.

    RispondiElimina
  34. Forte l'Alieno.:)
    Mi scuso con lui per l'ironia. Mi ha divertita la sua sparata perchè ha rotto di botto l'attesa che il padrone di casa si divertiva ad allungare.))

    RispondiElimina
  35. decisamente, non ci sarei mai arrivata. la mia mente umanistica mi ha sempre portato lontano dai quesiti matematici contemplati nei vari cicli scolastici, figuriamoci questi alla piero angela! comunque è stato divertente arrovelarsi il cervello e leggere le varie risposte. è stato coinvolgente!!!
    circa il post sulla morte digitale, che ho letto, quello che scrivi è esattamente quello che ho vissuto io. io ne ho parlato in maniera meno dettagliata e (forse) chiara. la cosa strabiliante è che leggendoti sembrava che ne avessimo parlato il giorno prima.
    Incredibili queste sensazioni condivise...senza saperlo!
    grazie e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  36. maria chiara, ci siamo divertiti con il test e ancora ci divertiremo. Sulla morte virtuale, io stesso non riesco a capire perché mi sentissi così a disagio quando vedevo sparire delle persone con cui comunicavo. Ora mi sono fatto uno scorza durissima, non so se sia un ben o un male.
    cleide, non dico qual era stata la tua risposta se no fai la rompiscatole per una settimana :-)
    alieno, se vedi il Voyager passare dalle tue parti fagli un salutino (ma non credo che sia così lontano). Tra l'altro il Voyager deve contenere un messaggio per gli alieni e manufatti umani per dimostrare chi siamo. Ci sarà da ridere quando gli extraterrestri ascolteranno il disco di Beethoven annesso alla navicella alla deriva nello spazio e si chiederanno quando scopriranno il rock su quel disgraziato pianeta denominato Terra.

    RispondiElimina
  37. Arrivo tardi e non solo, ma di qualche pos.
    Non avrei mai indivinato, anche se la carta velina che è così sottile, la sa lunga in fatto di Km,
    difficile, senza dubbio.
    Intanto ti ringrazio per le parole da me su quel post di alcuni gg fa.
    Mi viene difficile tenermi aggiornata perchè sto sempre piuttosto poco al computer. Essere più nelle parole che si scrivono, mi fa pensare che per via delle parole che ci fanno conoscere, sono piuttosto queste che ci dipingono, pertanto è quella l'immagine che ci resta l'uno dell'altro.
    Viceversa parlarsi di presenza oltre le parole ci sono suoni, colori e contesti che dipingono altro, ed è sepre riduttivo in ogni caso.
    che le parole ci sono amiche ...questo di sicuro non c'è dubbio.
    anche se mi manca un tuo commento al mio libro.
    Si .
    Potresti anche fartelo passare dalla nosra comune amica.
    Ciao.

    RispondiElimina
  38. E io, che mi consideravo uomo di spessore. ;)

    RispondiElimina
  39. ECCO I COMMENTI CHE MI ARRIVARONO SU TISCALI QUANDO PUBBLICAI QUESTO POST TRE ANNI FA

    Quanto un grattacielo! Se non sbaglio ogni volta raddoppia (2 alla 64esima?). Mi ricorda l'aneddoto sull'invenzione del gioco degli scacchi: il sovrano che aveva commissionato al grande saggio un nuovo gioco (e il grande saggio inventò appunto gli scacchi) ne fu talmente soddisfatto che chiese quale ricompensa voleva. E costui rispose: "Mi accontento di un chicco di grano per la prima casella della scacchiera, due per la seconda, quattro per la terza e così fino a completare tutte 64 le caselle" "Tutto qui gli rispose il sovrano, ti accontenti di poco!" Ma poi il matematico al quale fu commissionato di calcolare quanti chicchi di grano spettavano al saggio riferì la risposta: "Grande sovrano, non ti basteranno i granai di tutto il tuo regno per ricompensare il grande saggio". Almeno se la mia risposta non è quella giusta ho raccontato una storiella simpatica! Un caro saluto
    postato da luca il 31/03/2006 03:49

    no, a quest'ora no,mi rifiuto di pensare... un saluto, elle
    postato da elle il 31/03/2006 09:03

    Il tuo commento mi ha fatto ricordare che l'altra sera mi sono divertita da morire facendo un revival anni '70\'80 al telefono per strada....chi mi ha vista deve aver pensato che sono completamente pazza...senza pensare poi a chi mi ha sentita! Grazie per il tuo passaggio e scusa ma la mattina non riesco a pensare per rispondere al tuo quesito! Buona giornata con un sorriso pb
    postato da pb il 31/03/2006 11:45

    luca ha fatto bene i calcoli, ne risulterebbe uno spessore non indifferente... ma la mia calcolatrice non ha spazio a sufficienza per dare un numero intero, mi perdoni? tante gocce fanno un mare, tanti raggi fanno un sole, tante stelle fanno un cielo, tanti sospiri fanno un vento... ciao
    postato da sempreio il 31/03/2006 11:46

    a luca vera la tua storiella sugli scacchi. la tua risposta purtroppo è sbagliata. per elle e pb, ragazze non temiate brutte figure, è solo un gioco!
    postato da penultimo il 31/03/2006 11:56

    troppo difficile per un venerdì mattina reduce da una settimana di lavoro da negrieri ... ti lascio cmq un sorriso un saluto e l'augurio per un buon fine settimana! ^^^Mati^^^ _____8""=""8'__"88a88' .._.;88m a8___,8""_"8 __"8"'__"88"__A"_____8; ___"8,__"8___8_______"8, ____"8___8,__8,_______"8 _____8,__"8,_"8,_______8, _____"8,__"8,_"8mm""""""8m. ______"8,am888i"'___ 3,mm" ______,8"___8"__ 3.m888" _____,88P"""""3I888888 ________________"I888_ __________________"I8, ___________________"I8 ____________________"I8_ ________,mmeem.m""i,_I8""__,mmeem,'. _______m""____._"8.8_I8__,8"___.__"88 ______i8__._'__,mi""8I8_,8_._'__,8"_88 ______88.'_,mm""____"8I88"m,,mm'" 8 ______"8_m""_________"I8 ""' _______"8_____________I8 ______________________I8 ______________________I8"" ______________________I8
    postato da cat.pastori il 31/03/2006 12:24

    Piccolo aiutino, è una distanza superiore a q
    postato da penultimo il 31/03/2006 13:06

    scappato il commento. intendevo dire che è una distanza superiore a quella indicata da luca.
    postato da penultimo il 31/03/2006 13:07

    RispondiElimina
  40. IMPORTATI DA TISCALI 24 luglio 2009 11:10

    magari c'è il trucco,e se fosse impossibile piegarlo per 64 volte?
    postato da elle il 31/03/2006 13:34

    La tua domanda, cara elle, è molto profonda, come spero di dire poi. Però qui stiamo ipotizzando che sia possibile piegarlo per 64 volte. Noto che comunque nemmeno adesso hai risposto. Prometto che non bacchetterò nessuno. :-)
    postato da penultimo il 31/03/2006 14:06

    allora spiegami,quale logica mi tocca di usare,eh? quella ke va bene per capire ke se mi pesto un dito con un martello,poi ..urlo o.....mica sarà quell'altro tipo ke aborre il senso comune e mi fa dire ke un gatto è vivo/morto fino a ke nn controllo personalmente il suo stato o....è la logica del prestigiatore? dubbio o.O intanto..bacett:*
    postato da viola ke....prima di pranzo il 31/03/2006 15:07

    alla cara e dolce viola è una logica terra terra. la logica di piegare 64 volte su se stesso il foglio di carta velina e di vedere che spessore raggiungi. (E me la sghignazzo alla grande.) Comunque la spiegazione è vicina, perché sto quasi per pubblicare un nuovo post (a meno che non posticipi la risposta a dispetto del nuovo post.)
    postato da penultimo il 31/03/2006 15:39

    ok,allora ...lo spessore iniziale moltiplicato un ..tot di volte, diviso per una costante di...presa per i fondelli,diviso per il numero dei partecipanti,ecco :P bacett:* piesse: per me lo spessore del *foglio di carta velina* rimane uguale,comunque.... :P
    postato da viola ke..sta al gioco il 31/03/2006 15:49

    Premesso che lo si possa piegare, lo spessore sarebbe 2 elevato a 64 volte lo spessore iniziale. Partendo da un foglio spesso un 1mm, piegandolo 64 volte si arriverebbe ad un foglio spesso circa 19milamiliardi di kilometri, più o meno 12000 volte la distanza della Terra dal Sole. Buon viaggio!!!
    postato da Marcolino Juan Carlos il 31/03/2006 15:51

    Rinuncio in partenza: non vorrei che in euroni mi andassero in corto di nuovo. Baci. Filo rosso
    postato da filo rosso il 31/03/2006 16:02

    Me aspettavo di tutto, ma non uno che sbagliasse per eccesso. L'errore di Marcolino Juan Carlos, chiunque egli sia, è ipotizzare che un foglio di carta velina sia spesso un millimetro, quando è molto, ma molto più sottile. La risposta esatta è che diventerebbe spesso come circa 1000 (mille) volte la distanza che c'è tra la terra e il sole. Baci a tutti
    postato da penultimo il 31/03/2006 16:26

    Non ho capito la domanda.........
    postato da sibillasi il 31/03/2006 16:29

    non ci posso credere...è venuta fuori addirittura la distanza tra la terra e il sole... e meno male che non avevo sotto mano un foglio di carta velina! buon we:)
    postato da elle il 31/03/2006 16:36

    Io non ho scitto da nessuna parte che un foglio di velina è spesso 1mm, ho fatto un esempio per far capire le proporzioni. Se parti dal presupposto che un foglio di velina può essere spesso 1/10 di mm, allora arrivi a circa 1000 volte la distanza della Terra dal Sole. Tutto qui.
    postato da Marcolino Juan Carlos il 31/03/2006 17:22

    in effetti, Marcolino, hai ben compreso l'essenza del test. Ciao. :-)
    postato da penultimo il 31/03/2006 17:24

    Boh...io non c'ho capito niente! non c'ho manco provato...cmq..no..sti test non fanno per me!
    postato da Perplessa... il 01/04/2006 13:56

    RispondiElimina
  41. Sono arrivata tardi ma non avrei comunque dato la risposta perchè la conoscevo già. Come avevo pure letto la teoria degli scacchi. Tempo fa su Focus diedero una spiegazione sul tuo quesito molto ben fatta tanto che mi appassiono' la lettura per un pomeriggio intero.
    Senti Cap sono alle prese con un rebus da due giorni. Mi manca la seconda parola. So che sei appassionato di queste cose non riesco ad incastrare la parolina di tre lettere :) E a proposito di ciò quando ci riproponi uno dei tuoi cruciverba blogger? Erano davvero carini e divertenti.
    Buon domenica dalla calda afosa Cagliari.
    Basitteddu

    RispondiElimina
  42. L'idea del cruciverba non è male. Magari ne faccio uno a breve o a brevissimo. Non ho capito in cosa consiste il tuo rebus, anche se il mio campo sono i cruciverba, specie quelli senza schema.l

    RispondiElimina
  43. Celia, il suo campo sono i cruciverba ed è tanto che cerco di coinvolgerlo in una sfida all'ultima casella, ma non c'è verso. Mai perdere con una donna..))

    RispondiElimina
  44. Ciao Mio Capitano. Ora supponiamo di avere un pezzo di carta igienica al posto di quella velina. Supponiamo misuri cm 10 per cm 14.Questa sarebbe la reale dimensione, predisposta allo strappo, della carta igienica. La domanda è:se potessi piegarlo 64 volte su stesso poi sarei in grado di asciugarmi la "patatina"?
    Grazie e kisses

    RispondiElimina
  45. Mi spiace per il disagio esistenziale che accusi, Jessica. Esistono però decine di siti specializzati, ne sono sicuro, che possono aiutarti a risolvere i problemi di quella che definisci la tua patatina. Un caro saluto.

    RispondiElimina
  46. Scusa se salto i commenti.
    Fra un po' apro una scatola di scarpe, mi procuro un pezzo di carta velina ed eseguo materialmente. ;-)

    RispondiElimina
  47. il suo spessore è uguale all distanza tra la Terra e la Luna

    RispondiElimina
  48. All'ultimo intervenuto: leggi i commenti, c'è scritta la risposta esatta. Ciao.

    RispondiElimina
  49. dipende dalla grandezza del foglio

    RispondiElimina
  50. arriva alla luna ragazzi!

    RispondiElimina
  51. La risposta che arriverebbe alla luna è sbagliata, ciao.

    RispondiElimina
  52. lasciamo stare il fatto che non si può piegare su se stesso 64 volte e concentriamoci sullo spessore. mettiamo di raddoppiare ogni volta semplicemente aggiungendo fogli di carta velina nuovi, e non piegando sempre lo stesso su se stesso. mi volete dire che 18.446.744.073.709.551.615 fogli di carta velina messi uno sopra l'altro coprono IN SPESSORE 150 miliardi di km? secondo me no.

    RispondiElimina
  53. Guarda, anonimo, che se ti riferisci alla distanza Terra Luna essa è di 150 milioni di chilometri. Comunque pure la cifra di 150 miliardi di chilometri è sbagliata, se ricordo bene. E' chiaro che molto conta il valore che assegniamo allo spessore della carta velina. Ciao

    RispondiElimina