sabato 20 giugno 2009

Canzone per Cleide



100_1922 Cleide sbircia le borse nelle vetrine
Nuove o vecchie ne compra a decine
Se a un tratto le sembrano inutili
Le regala a ingrate amiche volubili
Si commuove per un cane avvelenato
Dieci anni fa da un mostro nel vicinato
Ha letto tutto sulla Resistenza
Ma non si è laureata per fierezza.
Sapete che ha vergogna di cantare?
Sapete che non teme di sognare?

D'inverno ha freddo freddo
D'estate ha caldo caldo,
Se è triste piange piange, Cleide
Ma se le gira giusta ride ride.
E' tutta esagerata
Quando è innamorata.
E' tutta esagerata
Quando è innamorata.



Cleide che non si lamenta mai di niente
Ascolta gli amici lagnarsi continuamente
Soprattutto dei loro noiosi amori
Che spacciano per autentici splendori.
Se il cuore le comanda di farlo
Si butta senza rete da un ponte alto
Molto più del suo cuore matto.
Si siede a tavola tutta perfettina
Mangia che sembra una maestrina.
Ditele di non lavarsi sempre i capelli
Ditele che i problemi non sono quelli.

Cleide stupida, Cleide isterica
Cleide puerile, Cleide retorica
Cleide cocciuta, Cleide ombrosa
Cleide avventata, Cleide gelosa
Cleide come ce n'è una sola
Cleide che vola, vola, vola.

D'inverno ha freddo freddo
D'estate ha caldo caldo
Se è triste piange piange, Cleide
Ma se le gira giusta ride ride.
E' tutta esagerata
Quando è innamorata.
E' tutta esagerata
Quando è innamorata.

Un po' di tempo fa scrissi un post per Cleide pubblicato sul suo blog. Ho deciso di farne una canzone.

22 commenti:

  1. Non è che ci faccio proprio una bella figura.
    Tra borse e lavaggi di capelli sembro affetta da manie ossesive compulsive.
    O lo sono? ((

    Grazie del pensiero mon captain, sei talmente tenero che quasi non si si crede.))

    RispondiElimina
  2. E' che stanotte ho avuto gli incubi, sara stato mica questo?

    RispondiElimina
  3. La vedo bene sulle note di Sally, ma anche con una bella base rock. :)

    RispondiElimina
  4. gians, rock direi che va bene, io ci spruzzerei, se potessi, pure un po' del Mio canto libero: "in un mondo che / Non ci vuole più / respiriamo liberi io e te". Oh yeaahhh!!!

    RispondiElimina
  5. Però, il rude e duro capitano cotto dal sole e dalla salsedine, sempre in navigazione con i mari più vorticosi ecco che calma il suo animo indomito e sfodera un cuore di carne (quasi umano)e si intenerisce!! Cosa fa l'ammmore!! Cara Cleide, come si usa dire a volte davanti ad un reagalo:il pesniero è quello che conta! E qui mi pare ci sia tutto!!

    Ciao.
    berardo

    RispondiElimina
  6. Anni e anni fa ricevetti come regalo di compleanno uno spartito con una canzone scritta e musicata per me da un amico che poi nel tempo ahimè ho perso completamente di vista.Quello fu uno dei regali più belli della mia vita e lo conservo tutt'ora con affetto tra le cose più care.Non ho mai considerato quel gesto come un segno d'interesse particolare nei miei confronti,ero talmente presa dal ragazzo che poi sarebbe diventato mio marito,da non accorgermi di niente anche se ci fossero state altre intenzioni...per me fu solo un regalo dettato da pura e semplice amicizia.Oggi invece,leggendo la canzone scritta da Mio Capitano per Cleide non ho avuto assolutamente dubbi che l'amore c'entrasse eccome! Un saluto a tutti e due,i Sandra e Raimondo del blog:)

    RispondiElimina
  7. Ciao Mio Capitano, é un bel pezzo che non mi faccio viva e scopro che sei all' apice della creatività emotiva. Bella canzone, sarei curiosa di sentirla in musica, questa Cleide dev' essere davvero speciale per te.
    A presto

    RispondiElimina
  8. Ho letto adesso il tuo commento da me, ero già partita. A giudicare dalla HP che viene attribuita per così poco, mi sento di restare stranita. Ma la vacanza è andata bene. E questo non teme nessuna HP. Beh, di sentirsi ridicolizzata da una HP. Ecco, l'ho detto, infine.
    I tuo post di adesso è un carino omaggio a Cleide, e come io penso che sia ...è. E chi può a questo punto aggiungere niente al quanto già detto.
    Hai detto prima in prosa, bene come ora in versi, che la Cleide, speciale al cuore è, e al tuo ancor ancor di più.

    RispondiElimina
  9. Ricevere una canzone è un regalo così bello!
    Mi è stato dedicato un verso, non parole, ma musica.
    E' un regalo così preziosso, che malgrado tutta la musica che possa aver mai ascoltato resta sempre la più fresca e piena nelle pieghe delle note, di sensazioni e parole.
    pertanto per citare il celebre Battisti a me caro, dico: pensieri e parole...

    RispondiElimina
  10. Bera,sono così rude che la mia immagine mi dice spaventata nello specchio: "Ridi rude!", e io rispondo: "Io mi rodo, ma non rido". :-)
    Elle carissima, ti meriti senz'altro una canzone d'amore. Vianello e la Mondaini alla Rai in bianco e nero erano strepitosi.
    Marina, insomma si scribacchia, se qualcuno si fa avanti per mettere in musica questa canzone, ne sarei lieto. E anzi si potrebbe iniziare un sodalizio alla Mogol-Battisti. si scherza.
    Arial, pensieri e parole anche i tuoi, mi ha fatto un gran piacere risentirti.

    RispondiElimina
  11. Ah l'amour.... :-)))

    Davvero romantico Capitano!

    RispondiElimina
  12. Mi hai fatto venire voglia di conoscere Cleide.
    Quanto meno visiterò il suo blog.
    Ciao

    RispondiElimina
  13. Ha letto tutto sulla Resistenza e di Guccini ne vogliamo parlare? :)
    Sto provando a canticchiare la canzone con una base musicale nota ma devo trovare quella giusta. Il ritornello potrebbe essere cantato sulla base di Nessun Dolore di Battisti... ma c'è qualche parolina di troppo anche se io la sto adattando
    D'inverno ha freddo-oooooo
    D'estate ha caldo-oooooo
    Se è triste piaaaaaangee :)
    Basitteddu.
    Spiegami perchè ha vergogna di cantare. Ma perchè è stonata? O invece è intonata e non canta? Perchè se è la seconda che ho detto prepara un testo di una canzone che la incidiamo, un duetto, altro che Pausini e Giorgia. :)

    RispondiElimina
  14. Un saluto aqli ultimi arrivati e in particolare a Celia, a cui devo dire un paio di risposte. La canzone non è perfetta da un punto di vista metrico, i versi non sono sempre della stessa lunghezza come avevo intenzione di fare, ma ci posso fare qualche modifica.
    In realtà Cleide quando canta, lo fa seria seria, come se fosse a una prova generale con tanto di critici musicali che ti esaminano, teme di essere stonata o solo inadeguata, canta con un filo di voce, ma con una serietà! Il qui presente Capitano invece canta come quelli che si fanno la barba, alla come viene, e se vede un critico musicale gli fa una pernacchia. Olé.

    RispondiElimina
  15. Beh! La vogliamo piantare?
    La verità è che io sono delicata pure quando canto mentre tu sei rustico sempre.:)

    Senti ma che hanno i commenti su blogspot? Non si aggiornano. Da me spariscono pure i link dalla colonna.

    RispondiElimina
  16. Saluto Cleide qui se il Capitano me ne dà il permesso. Devo leggere il tuo nuovo post, mentre io sono indietro tutta per quanto riguarda l'aggiornamento del mio blogspot. Troppo lavoro. Adesso vado. Più tardi ti scrivo.
    Ciao.

    RispondiElimina
  17. Se non ti dispiace nè parliamo in sala d'incisione, io m'associo al coretto "oh yeahh" in tua compagnia, potremmo ripeterlo ogni 4/4. :)

    RispondiElimina
  18. un saluto collettivo e una piccola risposta a Eterna. Chi è costei? E' la mia costei.

    RispondiElimina
  19. .. la tua costei è davvero molto fortunata!!

    Cleide, attendiamo le tue rime per il capitano, adesso!!!

    RispondiElimina
  20. Balua..quasi quasi.:)

    RispondiElimina
  21. chissà se un giorno un super eroe magari L'Uomo Tigre.. scriverà mai una canzone per me ..
    Per ora mi godo la tua.. :)) naturalmente Cleide permettendo :))

    RispondiElimina