giovedì 6 luglio 2006

A un passo dal tetto del mondo


Sconfitti gli Strunz und Drang, costretti a cederci il loro Lebensraum in cambio di una fetta di pizza alla napoletana.

Il campo ha parlato pure questa volta? La riposta è sì. Sussurrava con meno forza rispetto alla partita con l’Ucraina, ma dopo i primi minuti di gioco ha detto e io l’ho sentito con queste orecchie: “Siete più forti della Germania. Amate di più il pallone e il pallone ama di più voi. Se l’arbitro non permette un gioco rude o violento, la vittoria non potrà sfuggirvi nonostante giochiate in trasferta.”

Ci siamo dimostrati più forti della Germania. Abbiamo creato molte più occasioni da gol. Abbiamo tenuto palla e l’abbiamo fatta girare. L’unica incognita erano i possibili calci di rigore. Ma dato che stavamo giocando meglio e che nei tempi supplementari eravamo più freschi e vogliosi di vincere, io ero ottimista di passare il turno pure in questa circostanza.

Le pagelle

Buffon 8. Saracinesca abbassata. Mai una sbavatura. Le grandi squadre – o meglio le squadre vincitrici di grandi manifestazioni - hanno sempre grandi portieri noi ne abbiamo uno eccezionale.
Zambrotta. 8,5. Il solito replicante superumano. Insuperabile in difesa, ha seminato il panico nelle sortite offensive. Una traversa per lui.
Grosso 9. Gol stupendo e di eccellente fattura. Ha un piede d’oro, nessuno crossa come lui. Il migliore in campo a mio modo di vedere.
Cannavaro 8,5. Questo è il voto massimo che può prendere un difensore che non faccia gol, ed è suo.
Materazzi 8. Attentissimo, perfino corretto. Sono più i falli che ha ricevuto che quelli fatti. Insieme a Cannavaro ha annullato il temuto Klose.
Pirlo 9. Inizio in soridina e poi come si dice è salito in cattedra. Ha distribuito palloni d’oro fino al 120esimo minuto. Meglio un asino vivo che un professore morto, si dice nel calcio: e se il professore vivo come Pirlo?
Gattuso 8,5. Corsa, corsa e corsa. Palloni, palloni e palloni recuperati. Lucidità. Cavalcava nel centrocampo che era uno spettacolo.
Camoranesi 7. Viene da più parti indicato come il peggiore dei nostri. Non sono d’accordo. Ha giocato bene finché ha avuto fiato. Il suo problema è che regge un solo tempo. Il nostro modulo con la sua presenza è quello giusto.
Perrotta 7. E’ il voto mimimo da assegnare in una semifinale vinta in casa degli alemanni in cerca di Lebenstraum ai nostri danni. Corre e fa paura ai tedeschi, il suo problema è la pochezza nel concludere.
Totti 7,5. Arretra a centrocampo lasciando isolato il povero toni, ma procurandoci la superiorità numerica nel settore critico del terreno di gioco. E’ il Totti visto fin qui al mondiale. Ordinato, buon suggeritore, intelligente distributore. Latitante in fase conclusiva.
Toni 7. Si è dannato l’anima per sostenere da solo il peso dell’attacco azzurro. Non ha concluso molto, ma ha fatto il massimo di ciò che era legittimamente lecito attendersi da uno che giocava contro due o anche tre avversari.
Gilardino 8. Sarà un caso, ma siamo tornati a dominare la partita, dopo una fase di stanca quando è entrato il fresco Gilardino. Splendida azione personale coronata da un palo. Assist vincente a Del Piero nel finale.
Iaquinta 7,5. Vivo e vivace. Ha costretto sulla difensiva il suo avversario diretto. Molte azioni in velocità sulla sua fascia di competenza.
Del Piero 8. Venti minuti per lasciare il suo sigillo su questa partita storica. Brillante, efficace. Protagonista di molte azioni d’attacco nel finale.

L’allenatore Lippi 9. Ha indovinato tutti i cambi. Ha dato personalità e carattere alla squadra. E’ meglio di Bearzot e di Pozzo, deve solo dimostrarlo con la conquista del titolo mondiale.

Ai crucchi sconfitti: Parassiten, Succhiasanguen e Papponen sarete voi. Vi faremo mangiare ancora un mucchio di pizze alla napoletanen!

1 commento:

  1. Commenti importati7 settembre 2008 17:08

    Andiamo a Berlino, Capitano! :-)
    postato da Donnie il 06/07/2006 21:53

    Ieri alla faccia loro mi sono comprata la pizza e gnam! che buona,ogni boccone andava giu che era un piacere...quanto mi piace la pizza!!!
    postato da elle il 06/07/2006 21:55

    Grandi emozioni, martedì sera! Vista una gran bella Italia. Aggiungo un paio di commenti arrivatimi per e-mail, dato che avevo pubblicato questo post in una forma non commentabile.

    RispondiElimina