venerdì 18 aprile 2008

Imborghesimento da blog


- Scusa, ma non ti starai mica imborghesendo?

- Io? Ti ha dato di volta il cervello? Non mi posso comprare nemmeno un paio di occhiali decenti.

- Parlavo dell'imborghesimento da blog. Prima mi parevi più tagliente, più, come dire, incazzato.

- Sono incazzato pure adesso.

- Sì, ma avevi quella vena irriverente. Non avevi rispetto di niente, nemmeno di te stesso. Ti ricordi quando scrivevi della Trilogia Galattica o ti chiedevi se le mutande delle ragazze sono vere o no? Scrivevi un sacco di roba spiritosa sulle donne. E che diavolo di fine hanno fatto il tuo angelo custode e il tuo cul cool, perché sono spariti dal tuo blog? Ora ti sei ridotto a parlare di politica, che tristezza!

- Non posso più scrivere quella roba. Ora mi leggono in famiglia. E poi ho pubblicato pure un romanzo, devo darmi un tono. Senza scordare che se scrivo il terzo capitolo della Trilogia Galattica mi becco una gragnuola di mattarellate in testa da una certa persona che ben conosci. Avrai comunque notato che i miei rari post di politica cercano di evitare di ripetere a pappagallo le tesi dominanti sul blog.

- Sì, ma c'era pure quella roba come "La scuola dell'odio". Quel post aveva stile, mordente. E mi piacevi pure un sacco quando dicevi di volere tre-donne-tre in ginocchio da te o cercavi disperatamente non Susan, ma una giovane schiava.

- Non posso scrivere post che grondano odio, ci faccio una pessima figura e poi quell'articolo era obiettivamente un pizzico sopra le righe. Sulle tre-donne-tre e sulle giovani schiave già ti ho risposto.

- Parliamo allora dei Coccodrilli Bianchi. C'era un tempo in cui immaginavi di guidare un esercito di zombie rivoluzionari desiderosi di sgozzare gli avidi riccastri nel sonno o di ficcare nei loro culi le tette finte e la scorta di viagra acquistata su internet. C'era un tempo in cui sbeffeggiavi il consumistico e stanco uomo moderno confrontandolo con il disagiato ma libero uomo primitivo. Perché non scrivi un altro "Io ho"?

- I Coccodrilli Bianchi sono in attesa, possono sempre tornare e lo stesso dicasi dell'uomo primitivo. Nella Storia e sul blog tutto prima o poi ritorna, sai è per via di quella roba di Giambattista Vico, corsi e ricorsi. Guarda, l'unico articolo di cui sento la mancanza era quando riuscivo a conquistare l'amore in "Otto tavole a fumetti". Ti ricordi l'ultima frase di quel post?

- Sì, era "'Resto', c'è scritto nell'ultimo fumetto che esce dalla mia bocca." Vuoi dire che resteresti davvero nel mondo dei fumetti avendone l'occasione?

- E tu no? Ma mi accontenterò di restare sul blog, magari per scrivere il capitolo conclusivo della Trilogia Galattica.

- Bugiardo, sono sicuro che ti vergogni troppo di farlo.

- Non si può mai dire.

1 commento:

  1. Commenti importati14 giugno 2008 14:54

    Eppure direi che questo blog è accattivante e convincente al punto giusto... non ha nulla dello squallido borghesismo ;)
    postato da demi4jesus il 23/04/2008 21:09

    La tua rivoluzionaria proposta per salvare la democrazia trova il mio appoggio. Mi piace.
    Facciamo una petizione per proporla?
    :)
    postato da celia il 22/04/2008 12:02

    Imborghesimento? Non saprei, ti conosco da poco e non saprei proprio dire. Però il post è messo molto bene e con astuzia hai saputo creare la domanda a te stesso, oltre che a noi, e penso che nelle risposte hai tentato di esorcizzare questo pericolo presente in ognuno, più si va avanti con l'età!
    L'imborghesimento (e qui bisognerebbe spiegare bene cosa si intende)è sempre lì in agguato per prendere possesso della persona per traghettarlo in modo di vivere e pensare che poco lascia alla fantasia, ed all'intraprendenza. Lo fa vivere nel tiepidume di una mediocrità dove tutto è scontato e tutto procede secondo regole precise e previste ed è tutto apparenza! Brrrrrrrrr mi vengono i brividi!!
    Dai, mi pare proprio che sia una di quelle cose da tenere lontane! Il fatto che ti sei posto la domanda volge molto bene a tuo favore!

    Un carissimo saluto.

    berardo
    postato da bera05 il 22/04/2008 06:51

    Ciao Capitano... Spielberg per il quarto Indiana Jones ci ha fatto aspettare quasi 20 anni, tu per il terzo capitolo della Trilogia quanto? Chissà come ( e dove ) va a finire... :)))))
    Ciao ciao,
    Lolì

    postato da Lolì il 21/04/2008 23:52

    I blog, essendo personali, passano delle fasi. Il più o meno bello sta ai posteri, e ai lettori, giudicarlo. Io ero partito che volevo fare una rubrica sulle guerre e situazioni delicate dimenticate dai grandi mass media, ecco, credo di averne scritto 3 o 4 post e poi ho smesso. Sono schiavo dell'audience (che non faccio tra l'altro neanche con dei pezzi semplici e non complicati!!!
    postato da gianni il 21/04/2008 23:25

    Mi sa che il commento di Sanchez l'ho capito solo io.E' un messaggio subliminaltrasversale. Poi te lo spiego.:-)
    postato da cleide il 21/04/2008 22:32

    Tu imborghesito? Il tuo blog imborghesito? Imborghesimento da blog? Tu? Qui? Mi sa che mi sono persa qualcosa. :))
    Scusa ma se scrivi il terzo capitolo della Trilogia Galattica chi sarebbe quella persona che ti da una gragnuola di mattarellate in testa ? So curiosa.
    Tutto prima o poi torna, corsi e ricorsi della storia, hai ragione. Tornano pure blogger vecchi con nuovi nick e nuovi blog che in realtà sono vecchi.
    Ma prendere per il sedere il prossimo ( blogger) secondo te denota imborghesimento?
    :)
    Basitteddu
    postato da celia il 21/04/2008 21:51

    si,incredibile..
    il tuo commento era bello anche con gli occhiali di prima anche se ora ti sei superato e ti ringrazio.
    ieri sono rimasta sconcertata perche' in un post come il mio qulacuno, o non leggendolo o leggendolo in parte, ha commentato,violando il mio pèiccolo spazio.
    Se vai sui commenti capisci di chi parlo..
    Ed ho ripensato al tuo vecchio post sui bloggers proprio per questo motivo.
    Qulacuno si diverte invadendo lo spazio altrui e non ne capisco il motivo.
    Kiss ;)
    postato da Fantaghirò il 21/04/2008 12:39

    Eccomi quì..a scrivere a pochi giorni dalla mia partenza estiva.Ancor prima di fare la valigia ho una malinconia devastante che mi invade e mi pervade senza alcun controllo..ma allo stesso tempo sono molto entusiasta di fare un?esperienza nuova e sicuramente splendida.Partirò con l?animazione, quindi non scriverò per tanto tempo.ti auguro un?ottima estate e se capiti dalle parti di Cavallino,vicino Iesolo..vienimi a trovare al villaggio ?Ca?Pasquali? ;) Un bacio*
    postato da irisbog il 21/04/2008 11:56

    In Dizionario ragionato del blog alla voce commenti ( quando scrivi dei similfurboni che fanno la battuta memorabile sull'ultima frae del post che e' la sola ad essere stata letta) ho capito che non eri affatto cambiato. A volte mi capita di ripensare a quel tuo post che sento molto incisivo. Quindi non sei affatto imborghesito.
    Imborghesiti sono coloro che si coprono di finto buonismo ma alla fine non leggono nemmenoqualcosa di profondo che si era scritto col cuore.
    Continua cosi' che sei forte!
    postato da Fantaghirò il 21/04/2008 11:37

    L'astuto capitano si chiede che cosa ci fa sul blog essendo egli così astuto come riconoscono i suoi lettori. Un sorriso a 365 gradi.
    postato da L'astuto capitano il 21/04/2008 10:41

    Imborghesito non saprei... astuto di certo e non chiedermi il perche' in quanto la risposta sta nella pubblicazione di questo post :-)
    un caro saluto
    Dona
    postato da Dona il 21/04/2008 09:28

    Ma dai ora pure l'imborghesimento da blog... ma si è sempre se stessi, mille storie, mille sfaccettature, si cambia. Si può essere tutto e niente anzi si deve essere quello che si vuole essere nel momento in cui si sente altrimenti tradiamo noi stessi. Niente etichette please!
    E' come quegli attori che fatto un ruolo gli propongono sempre lo stesso tipo di film....
    Sei ciò che sei, scrivi quello che ti va di scrivere e quando ti va di scrivere. Un saluto capitano


    postato da Missy il 20/04/2008 19:01

    è vero, quando ho cominciato a leggerti parlavi delle donne, di giochi, addiritura con puntate... mi sembravano dei post molto lunghi ma incredibilmente ben scritti... nonchè l'argomento universale del cinema... da quel che vedo ne sai abbastanza... ma non mi importa questo "imborghesimento" se c'è... scrivi sempre molto bene e tra l'altro sto bene qua...

    e sai che da quando uso la carta di credito e mi dico quel tuo "oh yeah!" mi vieni in mente... eheheh... sai, con quei abiti cari e borghesi... mi sento da urlo... oh yeah! ;)

    intanto buona serata
    Tali

    p.s. ho visto, ho visto... ma Z. non mi va. sono destrosa :)
    postato da Tali il 20/04/2008 18:41

    A me piace il tuo blog :DDDDDDDDDDDDD
    postato da Barbara il 20/04/2008 17:09

    Celia, e mettiamoci pure a cantare. Sono davvero contento che il tuo computer si sia aggiustato, mancava la tua verve.
    Max, ma sei max detto pure Reed? Non si capisce dall'indirizzo.
    indio, perché non abbiamo le grandi praterie a nostra disposizione? Ce ne andremmo a vivere lì ascoltando il frusciare del vento sull'erba alta.
    sergio, sulla faccenda del nano detto a Berlusconi la penso come te. Mi pare un offesa antipatica, soprattutto perché quando dici nano a qualcuno offendi pure ogni persona non alta che ascolti quell'epiteto. Effettivamente non sembra troppo basso, come Putin, Prodi e tanti altri. Più di questo non so.
    Giovanni, ti ho risposto sull'ottima e valentissima Cleide, che tra l'altro si appresta a pubblicare un post che invito tutti a leggere perché fa riflettere.
    Arial, non scendere dalle nuvole mai e resta dentro il tuo film.
    Laura, Non è che poi io sia tanto irrispettoso, sono un bravo ragazzo alla fin fine.
    postato da mio capitano il 20/04/2008 16:16

    Passo per un saluto. Mi sono persa un paio di post, dovro' rimediare. Grazie mille per i commenti carini e gentili che hai lasciato sul mio blog...
    Avrei tante cose da dire ma... rimedio nei prossimi giorni. :))
    Buona domenica Capitano! E visto che ti piace cantare passa quando vuoi che facciamo un bel coretto con Cleide naturalmente, Luciana porta la chitarra e alè...
    A domani per commentare il tuo post.
    Basitteddu
    postato da celia il 20/04/2008 11:56

    Hai ragione, si nasce incendiari e si muore pompieri. All'inizio della creazione di un blog siamo tutti incazzati e cerchiamo di stupire. Poi ci si accorge che le cose belle sono quelle più semplici. Ciao
    postato da max il 20/04/2008 11:15

    sta diventando dannatamente difficile mantenere l'equilibrio degli altri.
    ma te hai la forza impavida del guerriero delle foglie che parlano.per quanto mi riguarda, arrivi vero, simpatico e diretto e nn sei pesante, anzi divertente. c'è chi impara tanto da te per crescere e spero ne sei cosciente.
    il vento è con te mio capitano, spiega le vele e naviga.
    mentre leggevo il post degli unti della politica, mi sono ritrovato a condividere il tuo commento riguardo il modo di
    ragionare in voga, di corrente o controcorrente che sia.
    è un tantino squallido il panorama che vedo lassù.
    però, prima di ritornare nelle praterie, mio capitano delle foglie che parlano, ti lascio il mio pensiero. AUGH!
    è in atto da tempo l'imbonimento delle menti. anestetizzare è l'imperativo, dirigere l'attenzione sull'obiettivo meno
    sensibile, è il minimo risultato con ottimo profitto. un'amica lo definisce ProduciConsumaCrepa. molte lune fa iniziarono, quando i giovani guerrieri si chiamavano figli dei fiori e dialogavano su di tutto e di più pure, e come da usanza, in segno di pace, seduti in cerchio, fumavano il calumet della pace. questo era il loro peggior crimine. fù così, che i "grandibastardidell'olimpodelleseggiole" usarono quel segno di pace. lo trasformarono in spada portatrice di morte e dolore. invasero quelle libere e pacifiche oasi di pace, di amore e fratellanza, con la loro eroina per distruggere l'intera generazione.come minimo risultato ebbero una parte di quella generazione in catene.
    ora ci domandiamo il perchè abbiamo la classe politica più vecchia del mondo.
    ora ci chiediamo perchè le nostre strade nn sono più sicure.
    penso semplicemente alla guerra, occultata da chi l'ha scatenata, che dai tempi di quella invasione si è scatenata per le strade della nostra terra e nn posso che provare squallore in tutto questo. i caduti nn si contano più.
    sotto l'assedio di mafie nostrane che si affidano a submafie d'importazione con mercenari e trafficanti di esseri umani, di vario tipo e genere, al seguito.
    in tanti nelle nuove generazioni hanno già capito l'andazzo e per questo subiscono un bombardamento ancora più mirato e
    pesante di allora.la chimica impazza e gli alchimisti stregoni sono i nuovi killer. siamo nell'era dove i
    "grandibastardidell'olimpodelleseggiole" nn si accontentano più di addormentarti il cervello per dominarti. ora ti vogliono attivo e produttivo. devi saltare come un grillo.l'apparenza è tutto. dopotutto è un brutto vedere tutta sta gioventù buttata per le strade con gli occhi chiusi. dategli qualcosa ma fateli muovere!sballateli al contrario!dategli una bella dose di euforia!
    ...quanto gli farei volentieri lo scalpo.:-)

    un abbraccio amico mio.
    postato da indio il 20/04/2008 10:00

    Ho quasi abbandonato l'argomento politica sia nel mio blog che nei miei commenti e, ovviamente, non voglio riprenderlo qui. Ma c'è una cosa che mi rode e vorrei che qualcuno mi rispondesse. Intanto premetto che non ho alcuna simpatia e nessuna stima per chi offende fisicamente l'avversario e...ciò premesso, c'è qualcuno che sa dirmi quant'è alto il "nano" Berlusconi? A me sembra che sia della stessa altezza di Bruno Vespa, di Putin ed anche di Prodi. Quindi una persona normalissima.
    Certo se lo si confronta con degli stangoni come Fini, Casini o Veltroni ci rimette. Ma loro sono forse diventati la regola del popolo italico? E non mi venissero a dire che porta i rialzi dentro la scarpe perchè ha dimostrato che non è vero (a differenza di Celentano che porta i tacchi ed anche i rialzi ma a cui nessuno rompe i coglioni).
    postato da sergio il 20/04/2008 03:55

    Rispondo io dicendoti, Giovanni, che da quando ho conosciuto Cleide di angeli custodi me ne servirebbero due per difendermi pure da lei.
    A parte gli scherzi Cleide è in gamba come dici, forse pure di più, una donna eccezionale che vale molto più di un angelo custode (e speriamo di non averla detta troppo grossa. :-))
    E ora un saluto agli amici, si è fatta ora di andare a letto.
    postato da mio capitano il 19/04/2008 23:35

    ho lasciato una nota alla tua gradita risposta (grazie! per i saluti) sul tuo post precedente (frequentemente arrivo oltre l'area Cesarini). In ogni veste, come ti scrive Elle, cmq ok!E mi consenta, borghesizzando la richiesta, Mio Capitano di non essere proprio tanto puntuale, poichè, se pure la ripresa da indisposizione c'è, il cumulo delle rogne è tale che per correr in ogni dove, oltre al tempo anche la forza purtroppo cala.(Scriver borghese: Cleide, che pare ben ti conosca!, è sicura che nn lo fari. Ma che ha fatto il tuo Angelo a Cleide, perchè tu chiuda con lui? Oltre ai soldi, sai bene che al momento giusto serve. Ma nn glielo hai già spiegato? Ancora mi consenta, tramite il suo blog, di scusarmi per questa interferenza tra voi. Cleide, che in gamba è da come leggo anche da altri blog, nn infierirà su me per questa intrusione). Ciao!
    postato da Giovanni il 19/04/2008 19:50

    Ciao Capitano, sono un pò lontana, ma non troppo .E' che ho troppe cose da fare e non ho più tempo di stare sul blog.
    Intanto le elezioni sono finite e con esse ci ritroviamo con un leader che...te lo raccomando.
    Sull'imborghesimento dell'animo e dunque da blog ci rifletterei molto, perchè in effetti riuscire a scrivere con la mente libera è la cosa più difficile che possiamo fare.
    Intanto mi piace quando dici: Resto.
    E allora resto anch'io magari nel mondo dei fumetti ed essere un fumetto: che gran cosa sarebbe, poterlo.
    O dentro un film o una storia da non riuscire a distinguere più tra realtà e fantasia.
    Eppure devo scendere, lo so. Dalle nuvole è ovvio.
    postato da arial il 19/04/2008 19:25

    Caspita, sono arrivata davvero da poco e su di te ho ancora un sacco di cose da scoprire...per esempio il fatto che una volta fossi un blogger irrispettoso e tagliente.... mi incuriosisce parecchio questo, appena posso mi andrò a rileggere alcuni tuoi vecchi post ;-)
    postato da Laura il 19/04/2008 14:05

    Cleide, cosa sarei senza te al mio fianco, oh yeeahhh. :-)
    fgem, meglio autopromuoversi perchè si ha qualcosa degno di autopromozione che non autopromuoversi perché non si ha niente di degno di autopromozione (questa me l'ha detta Severo).
    Rosa, mi piace molto il garbo con cui dici che ho garbo.
    elle, cercherò di non montarmi la testa e sono sicuro che ci riuscirò perché tu vigilerai su me.
    Lolì, magari cercheremo di avere buoni rapporti con il fantasma di Donna Donaflora del parco Reuel, cercando di sottrarci alle sue inquietanti profferte.
    Maqryloo, scriviamo pure ciò che vogliamo, senza farci condizionare.
    Collezione di uomini, sai, ciò che mi dici è la stessa cosa che ho detto al principe di Galles al ballo delle debuttanti di Ascot (le debuttanti erano puledre orfane della storica gara ippica).
    Un saluto agli amici del blog.
    postato da mio capitano il 19/04/2008 12:30

    Fgem..non ti smentisci mai.
    In realtà questo è un discorso che facevamo io e Francesco qualche sera fa. Però hai ragione..è un ottima promozione.:-)
    postato da cleide il 19/04/2008 10:19

    cos'è? un 'autopromozione?
    postato da fgem il 19/04/2008 00:47

    Bhe! pensandoci bene, e riflettendo sul passato se non ci fossero stati i valori borghesi, non ci sarebbero state le rivoluzioni, non ci sarebbe stato alcun cambiamento...
    chissà perchè adesso il termine imborghesimento sa di stantio.... abbiamo dimenticato?
    Solo oggi ho lasciato un commento, perchè ho ritrovato il mio pensiero espresso benissimo, ma ti seguo da un bel pò, quello che tu chiami imborghesimento io lo chiamo garbo.
    postato da Rosa il 18/04/2008 22:00

    sarà ma tu mi piaci in tutte le vesti. Non ti montare la testa però eh! buon w/end
    postato da elle il 18/04/2008 21:55

    Ue', io il link della Trilogia lo metto, poi chi si è visto si è visto. :-)
    postato da mio capitano il 18/04/2008 20:17

    Eh! Cos'è la Trilogia Galattica?
    Mo' sono curiosa di leggere come te la cavi.:-)
    postato da cleide il 18/04/2008 20:13

    Ciao Capitano... io sono arrivata da poco, cos'è la Trilogia Galattica?!? Sono curiosa!!! Scrivere di politica è un po' triste in effetti, allora meglio il Parco Reuel. Per l'appartamento mi posso informare, ma attento, Donna Doraflora, per quanto defunta, ci proverebbe con te, sicuro. E i vicini non sono proprio tranquilli... imborghesimento impossibile qui, ti troveresti bene...
    Lolì
    postato da Lolì il 18/04/2008 20:05

    Mai dire ad amici e parenti di avere un blog, altrimenti non si è più liberi di dire ciò che ci sentiamo di scrivere solo qui. Ciao.
    postato da Maryloo il 18/04/2008 16:33

    Per rispondere alla tua domanda da me: parla pure con tutti gli gnomi che vuoi! Basta che non sia quello che viene a farmi visita tutti i giorni! Altrimenti sono gelosa! Ad ognuno il suo gnomo personale! Intesi? Ahahahah!

    E riguardo al post....naaaaa! Non credo tu lo stia facendo! Adoro la tua vena irriverente! ^______*
    postato da Michelle il 18/04/2008 15:44

    Imborghesito?
    Impossibile, un aristocratico non può imborghesirsi.
    Per definizione.
    postato da Collezione di uomini il 18/04/2008 15:18

    Letizia, sono contento che ti ti piaccia questo post. Fare la pagella delle elezioni è come fare la pagella dopo una partita di pallone, in entrambi i casi c'è un vincitore e un vinto, però questo non toglie che nella squadra che perde ci possano essere giocatori meritevoli e viceversa. La posizione l'ho presa, considero i politici tutti alla stessa stregua. A volte puoi aver voglia di comprare qualcosa da uno di loro; a volte puoi rivolgerti al suo concorrente, ma non ho mai pensato che in politica o altrove esistano i buoni e i cattivi. Sui parenti, l'indirizzo del mio blog era scritto sulla retrocopertina del romanzo, comunque chi se ne frega.
    anna, sono davvero contento del tuo favore. Mi devo cambiare gli occhiali perché con questi non vedo una mazza; se con i prossimi ci vedrò meglio, scriverò della roba forte, vedrai.
    cleide, è vero che il mio angelo custode non mi serve più in un particolare campo della vita. :-) Però se mi migliora un filo la condizione economica male non fa.
    postato da mio capitano il 18/04/2008 14:11

    Mi piace questo post. Più degli ultimi due, sempre ben scritti ( quanto a linguaggio) ma preferivo quelli di quell'altro che esce scalciando dalla duplice personalità di questo post. Dare i voti rispecchianti un risultato già chiaro senza prendere posizione non mi piace e dire che i politici fanno schifo mi sembra un po' qualunquista. Io non ho detto ai miei parenti e genitori che ho un blog credo che sia importante per preservare la propria libertà di espressione che deve essere fondamentale per un blogger. Il romanzo non c'entra niente dovrebbe metterti ancora più a nudo del blog. Più spogliato di uno scrittore chi c'é?
    postato da letiziastrambi il 18/04/2008 13:31

    Io trovo i tuoi post sempre molto ben scritti e mai banali, neanche imborghesito. :)
    postato da anna (inenarrabile) il 18/04/2008 13:15

    No. Non lo farai, ne sono certa. E un po' mi dispiace.
    Però potresti sempre chiudere la partita con il tuo angelo custode.D'altro canto non hai più bisogno di lui.:-)
    postato da cleide il 18/04/2008 11:36

    RispondiElimina