lunedì 15 gennaio 2007

Mister Cupido e solerte assistente


- Grazie, Mister Cupido, per avermi concesso l’onore di accompagnarla in una delle sue cacce amorose. Non potrò mai palesarle la mia gratitudine per questo attestato di magnanimità, né comunicarle quanto il mio cuore grondi di fervido...
- E basta, somaro! Non farmi pentire di averti portato con me. Sei il più tedioso dei miei assistenti. Allora, sistemati meglio su questa nuvola e fammi capire se hai messo a frutto le mie lezioni. Vedi qualche soggetto interessante?
- Certo, Mister Cupido. Il parco è il luogo ideale per esercitare le sue impareggiabili doti di suscitatore d’amore. Che ne dice di quella ragazza laggiù, quella con i capelli rossi e le lentiggini che legge Le memorie di Adriano sulla panchina accanto alla pista di pattinaggio? Mi sembra annoiata a sufficienza.
- Ottimo soggetto, ragazzo, dammi altre informazioni.
- Ecco, mi collego al database dell’Olimpo con il mio portatile. Segnalo al motore di ricerca minerviano le caratteristiche del nostro soggetto. Fatto. Allora, ragazza sola, lavora all’ufficio anagrafe del comune. Ama la Scozia e il film Il gladiatore. Si definisce “romantica all’eccesso” in un profilo su un sito di assistenza per persone sole. Canzoni: “Guido piano” e “Quello che le donne non dicono”. Ha un blog su cui scrive, con il nick di Genevieve31, lagnose poesie dedicate al suo ultimo ed epico amore.
- Perfetta. Incocco la freccia, prendo la mira. Alé, fatto.
- Magnifico tiro, Mister Cupido, se posso osare. Centrata sulla milza.
- In effetti avevo mirato al capezzolo sinistro, ma va bene lo stesso. E poi nessun arciere riuscirebbe a fare un tiro decente con un seccatore della tua risma che gli si agita davanti agli occhi.
- Bisogna subito trovarle un partner prima che il potere ammaliatore del suo dardo decada. Che ne direbbe di quel giovanotto dallo sguardo romantico laggiù? La sua scheda personale segnala che ha pure lui un debole per la storia romana e i classici, legge poesie di Garcìa Lorca e della Dickinson. Leggo qui che non esce più con una ragazza da… ehm, quasi dallo scorso millennio. Quel giovanotto ha disperato bisogno di amore. Non potrebbe esistere un soggetto più adatto al suo prossimo dardo, signor Cupido, signore.

- Ora ti metti pure a darmi gli ordini, sottospecie di un putto da robivecchi? Magari tra un po’ vorrai perfino che ti ceda l’arco per farti diventare il dio dell’amore al posto mio!
- Non credevo di dire niente di male.
- Sei un novellino, non sai niente di amore. Di questo sentimento hai la visione puerile tipica degli uomini. L’amore è una cosa seria, sofisticata, scientifica. Per capire nel profondo il suo funzionamento bisogna avere talento ed esperienza e tu non sei provvisto di nessuno dei due requisiti.
- Chiedo venia per la mia imperdonabile leggerezza, maestro. Ma a me quel giovanotto romantico e derelitto sembra andare più che bene. Se lei lo trafiggesse, faremmo solo del bene a due persone.
- Bah, inutile sprecare fiato con te. Guarda e impara.
- Sì, splendido colpo. La sua freccia ha centrato il petto del signore che mitraglia parole nel cellulare, quello accanto al laghetto delle oche che muove di continuo le labbra come se fosse innamorato del suono della sua voce. Parla così tanto che il suo interlocutore telefonico nell’ultima mezz’ora non deve aver avuto nemmeno il tempo di dire “Perdinci”. Nondimeno, io non so se…
- Cosa non sai, caricatura di un assistente?
- Faccio rispettosamente osservare che secondo il mio database virtuale l’uomo che lei ha colpito è già impegnato in amore. E’ sposato, con tre figli. Due divorzi e due amanti ufficiali, di cui una è addirittura la segretaria della sua azienda rivenditrice di macchine usate; l’altra potrebbe essere compagna di classe della figlia maggiore. Inoltre quell’uomo ha diverse relazioni occasionali con donnine più o meno allegre e, per di più, ogni anno organizza una spedizione, senza moglie o amanti, a Cuba o in Brasile dove si dedica al più sbracato turismo sessuale… qualche volta con partner di cui, ehm, davvero mi vergogno di ripetere l’età. Nell’ultimo decennio ha letto, gli ci sono voluti circa otto mesi, solo un libro intitolato Come fare soldi a palate e fregare il prossimo. E' sicuro che sia il miglior partner in amore per la delicata donzella che legge Le memorie di Adriano?

- Quell’uomo va più che bene, allocco. Se ha tante donne, significa che sa come trattare il gentil sesso e guadagnarsi il suo favore. Significa che sa suscitare emozioni e sentimenti profondi nei cuori femminili. Quell’uomo è come una squadra di pallone che ha vinto molte partite, ciò dimostra che sa giocare il gioco dell’amore.
- Ma signore, è un fedifrago di prima scelta! Già tradisce moglie e amanti ufficiali con altre donne. E farà senza dubbio lo stesso pure con la ragazza dai capelli rossi che lei gli ha buttato in pasto… cioè volevo che ha fatto innamorare di lui.
- Fingerò di non aver sentito il tuo irriguardoso piagnisteo. Certo, il rivenditore di automobili usate tradirà la ragazza delle Memorie di Adriano come ha fatto con le altre partner e un giorno il loro amore finirà così come finiscono tutti gli amori di questa terra. Però nel tempo in cui la frequenterà saprà suscitare in lei sentimenti lieti.
- Ma sono solo illusioni! L’amore di quella disgraziata ragazza sarà una cosa che non esiste e finirà male.
- Tutti gli amori sono basati su illusioni e finiscono sempre male. Il rivenditore di automobili usate è il partner ideale per quella ragazza. Quando ti sarai liberato del tuo fanciullesco sentimentalismo, mi darai ragione.
- E quell’altro uomo, il giovanotto che legge Garcìa Lorca e la Dickinson e che se ne sta tutto solo in quell’angolo di parco? Non potrebbe trovare qualcosa pure a lui? Non potrebbe regalargli un amoretto che lo aiuti a superare la delusione?
- Allora non mi stai a sentire? Il giovanotto è deluso perché ha dimostrato di non essere capace in amore. Quell’uomo è la famosa squadra di calcio che perde le partite. Se colpissi una donna al cuore facendolo innamorare di lui, gli insoddisfatti sarebbero due. E non è questo il nostro compito. Noi abbiamo il dovere di favorire e diffondere l’amore, rendere la gente felice, non viceversa.
- Signore, signor Cupido, guardi!
- Cosa dovrei guardare?
- Ecco, Mister Cupido, il puttanier… cioè il porco mandrill… ehm, volevo dire che il soggetto scelto da lei si è avvicinato alla panchina della ragazza con i capelli rossi e ha fatto amicizia con lei. Vede?
- Sì, la nostra piccioncina sembra già cotta di lui. Che cosa volevi dirmi?
- Be', il suo, uhm, protetto, mentre amoreggiava sulla panchina con la rossa romantica, ha già fatto l’occhiolino a due ragazze diverse.
- Benissimo, lo sapevo di aver scelto l’uomo giusto. Sono un genio, un impagabile benefattore dell’umanità!
- Sissignore signore, se lo dice lei… Ma almeno le macchine che vende sono buone?

1 commento:

  1. Commenti importati1 agosto 2008 22:44

    Ciao.... Riiniziamoooooooo a girar per blog...e io di lun mattina filosofeggio...brutta roba... Mi chiedo: Come definire un blogger come noi? Con le parole di Eliot: "Messenger of sympathy and love, Servant of parted friends, Consoler of the lonely, Bond of the scattered family, Enlarger of the common life." Ehehehe E ancora... ancora... ancora...Un abbraccio e buona settimana, Jenny
    postato da jennynutella il 15/01/2007 11:15

    odio Cupido se mi capita a tiro gli strappo l'arco e glielo f...meglio che non continuo buona giornata Franz
    postato da angel_aladiah il 15/01/2007 11:21

    Oh no, che orribile omino alato, gli si possa bucare la nuvola in questo istante! Povera ragazza dai capelli rossi nelle mani di uno str… straordinario uomo senza scrupoli! Al posto della ragazza, porterei cupido in tribunale e chiederei i danni morali, fisici ecc.. ecc…! Non si può giocare con i sentimenti, no, no, no!!! Ma, il collaboratore non può dargli un pugno in testa per farlo svenire qualche minuto? Prendere in prestito l’arco di cupido e lanciare una freccia nel sedere dello str….., una nel cuore del ragazzo. P.S. per sicurezza vado in giro con il giubbotto anti cupido (in vendita nei migliori supermercati), non si sa mai! Buona giornata Capitano
    postato da laracchia il 15/01/2007 12:03

    Credo che Cupido agisca esattamente così. Anzi peggio, che tiri completamente alla cieca, altrimenti non si spiegherebbero certi fenomeni... Ho riso, e per questo ti ringrazio. :o)
    postato da margot il 15/01/2007 12:33

    Per favore, potresti scrivere brevemente un'alternativa di fine come, per esempio, che l'apprendista ha provato a lanciare una sua freccina al giovanotto solitario e questo si è trovato a passare davanti alla panchina della ragazza rossa dopo che il venditore di automobili le aveva strappato la promessa di un appuntamento. Siccome le era caduto il libro, lui l'ha raccolto ed hanno incominciato a chiaccherare di letteratura, sono andati a prendere un caffè ad hanno trovato un milione di affinità vere e profonde ecc. ecc. Please? Che il venditore mi sta sull'anima almeno quanto Cupido.
    postato da ariela il 15/01/2007 14:21

    Caro, ho già capito che tipo è il tizio logorroico che mi si è seduto accanto. Oltretutto ha interrotto la pallosa lettura delle memorie di Adriano che metto ben in vista per mostrarmi intellettualmente impegnata(non a caso). Fra qualche tempo liquiderò anche lui, aspettando che quel tipo, dolce e delicato laggiù, prenda il coraggio e dia a Cupido una bella addrizzata....per una buona volta!
    postato da la signorina rossa il 15/01/2007 14:24

    :)
    postato da only_d il 15/01/2007 14:34

    si si.. nel mio caso cupido ha fatto bene il suo lavoro... e io tutto il resto :P
    postato da only il 15/01/2007 17:11

    Io, anche se mi secca, concordo con Margie. Inoltre, siccome ho appena finito di rileggere Svevo, credo che Angiolina sia proprio una messaggera di Cupido. Altri, le chiamano puttane, ma non io. Ciao.
    postato da Amfortas il 15/01/2007 17:51

    Amfortas come si fa a non essere d'accordo con Margie? onlyd Se dici che Cupido ha fatto un bel lavoro con te, chi sono io per dire il contrario? signorina rossa Ammirato per come hai sistemato il poligamo ignorante e parolaio (ho già detto che da quel tizio non dovete comprarci nemmeno un chiodo?) Spero che anche la seconda parte delle tue aspirazioni si realizzi. Ariela Io il finale diverso lo posso pure scrivere, ariela, ci faccio un pensierino. Ti farò sapere. :-) Margie Margot Eccoti il mio braccio, sorreggiti allla mia energia positiva (si capisce che scherzo?). la racchia vedremo cosa si può fare epr quel pugno in testa. aladiah un cuore matto, matto da legare. nutella Ciao al Galles o dove diavolo sei. :-)
    postato da Mio capitano il 15/01/2007 19:46

    un saluto veloce mio capitano , ho visto qualcosa nel post precedente che devo leggere assolutamente ; un abbraccio
    postato da indio il 15/01/2007 21:02

    Ma insomma, di queste tre foto, superman con ragazza, ragazza nella ragnatela e la qui presente donzella, quale vi sembra più indicata per il post? Aspetto riscontri. Buonanotte agli amici.
    postato da Mio Capitano il 16/01/2007 00:23

    lo sai Capitano, anche la tua storia di Mister cupido mi ha fatto intristire assai… c'è del fondo di verità, purtroppo. Nel mondo i furbi spesso la fanno franca; le donne spesso preferiscono quelli con una vita movimentata, stronzi magari e che poi le faranno soffrire; l'amore è l'illusione perfetta. Però sai che ti dico , meglio rimanere fregati che non vivere .. . un caro saluto da wonderwoman
    postato da marion il 16/01/2007 10:38

    Preferivo la ragnatela, perché spesso facciamo la fine delle mosche nelle zampe del ragno.
    postato da laracchia il 16/01/2007 10:48

    Ragazzi, lo sappiamo che gli individui rozzi e volgari, quelli più o meno portati sullo schermo dal bravo Alberto Sordi, gli instancabili cianciatori telefonici, gli arrivisti, i leccaculo, le facce di bronzo, gli svergognati, sono quelli che vanno avanti nella vita e godono dei premi di Cupido, ma pure di altri dei olimpici... ma non si potrebbe fare finta almeno su questo blog che questa gente ci fa schifo e che la vorremmo vedere fare la fine di Saddam Hussein? Non si potrebbe far finta che sarebbe meglio non vivere - o vivere di meno - che avere a che fare con questa genia umana? Sulla foto, ringrazio la racchia per la sua indicazione. Magari più tardi rimetto la foto della ragazza imprigionata nella ragnatela. P.S. Detesto a morte le persone che parlano al cellulare per ore e ore, e soprattutto che lo fanno in un luogo pubblico, diciamo in un tram affollato, parlando a voce altissima dei fatti loro come se niente fosse ("Amore, sto pensando all'ultimo bacio che mi hai dato, tesoro mio, non vedo l'ora di abbracciarti..." ma anche "Oggi ancora devo andare in bagno, credo di essermi preso un po' di stitichezza. Conosci qualche buon lassativo?"). Ho notato che questa gente disgustosa è quella che vive meglio. Dedicherò, qualora la scrivessi, la seconda puntata della mia “Scuola dell’odio” a questo odioso tipo umano che usa il cellulare a sproposito. :-)
    postato da Mio Capitano il 16/01/2007 11:24

    buondì Franz buondì a tutti ha ha ha sei davvero intollerante Capitano, pero' è vero spesso la gente che parla al cellulare crede di essere in pieno deserto e non pensa che sentirli urlare puo' infastidire anche io preferisco la foto della ragazza imprigionata nella ragnatela
    postato da aladiah il 16/01/2007 13:34

    Dunque...abbiamo esaurito i tuoi detesto? Quando puoi ci dici i tuoi prediligo? Grazie e a presto. (la ragazza dai capelli rossi)
    postato da paola il 16/01/2007 14:53

    Ma che sei la signorina dai capelli rossi, a Paola? I miei prediligo? Prediligo donzella psicofisicodotata et meco infatuata intenzionata favorire bioritmi esistenziali sottoscritto stop. Fammi sapere se i miei desideri possono estendersi ai canonici tre aladiniani, perché mi pare in verità di lamentare ancora una o due necessità (soldi, potere o almeno un editore che non sembri una canaglia arraffasoldi). :-)
    postato da Mio Capitano il 16/01/2007 15:20

    ciao Capitano...i commenti qui, sono sempre più una chat personale...auff!!! buona settimana!
    postato da matrix il 16/01/2007 17:44

    e vatti a fidare di questi cupidi moderni (puah)...cambia proprio tutto a 'sto mondo!
    postato da elle il 18/01/2007 16:39

    RispondiElimina