giovedì 14 febbraio 2008

Il terzo occhio delle donne


Le donne ci sono superiori, lo dicono dappertutto, quindi deve essere vero. Le donne hanno qualità e capacità che noi non ci sogneremmo mai di avere. Anche questo dicono dappertutto e anche questo perciò deve essere ed è assolutamente vero. In realtà è la stessa vita di tutti i giorni che ci dimostra queste affermazioni. Le donne fanno molte cose meglio di noi, ragionano, ascoltano, parlano, ma soprattutto vedono come noi non potremmo mai fare. L'ultima questione è facilmente spiegabile. Mentre noi comuni mortali di sesso maschile abbiamo solo due occhi, le più belle creature generate da Dio ne hanno almeno tre e talvolta quattro. Non è molto agevole accorgersi del terzo o del quarto occhio femminile perché è celato come quello di certi alieni della fantascienza. Però con la giusta dose di perspicacia e prontezza di spirito si possono fare miracoli.

Uno dei metodi per accorgersi del terzo (o del quarto) occhio femminile è di accompagnarsi con una tipica esponente donzellesca per una strada centrale della tua città. Dopo un po' ti accorgi che la tua conversazione è meno efficace di quanto credevi, anche se fai i salti mortali per vivificarla con battute a effetto o citazioni pseudointellettuali. La tua compagna di passeggiata ti guarda, ti ascolta, parla persino più di te, ma qualcosa nella sua condotta ti fa sospettare che una parte della sua attenzione sia rivolta altrove. Ti dici che è colpa tua. Sei troppo moscio. Avresti dovuto mettere qualcosa sotto i denti prima di uscire di casa, magari stai accusando un calo di zuccheri. Ti dai qualche pizzicotto metaforico o reale su pancia e chiappe e quindi sciorini il meglio della tua parlantina con l'altro sesso. Accenni alla tua esistenza travagliata, fai riferimenti ironici ma educati alle tue ex, il cui numero rimpolpi nell'occasione, produci riflessioni filosofiche sull'essere che è meglio dell'avere e infine pennelli una disamina sull'ultima crisi politica che ti sembra più ficcante e originale dell'ultimo articolo di fondo apparso sul Corriere della sera.

Però non succede niente. Hai sprecato le tue migliori cartucce e la gentile donzella al tuo fianco ostenta sempre quell'aria svagata. Ti guarda, ma è come se guardasse altrove. Ti ascolta, ma è come se la sua attenzione fosse rivolta da tutt'altra parte. E' come se avesse un terzo occhio da qualche parte. A un tratto hai una rivelazione sovrannaturale. Le vetrine! La tua compagna di passeggiata guarda tutte le vetrine delle boutique e persino le bancarelle cinesi con articoli di marca contraffatti a meraviglia. Possibile? Ecco, fai una prova. Racconti la tua migliore barzelletta sull'italiano, l'americano, il francese eccetera e ti accorgi che la tua interlocutrice con il suo terzo occhio concupisce una camicetta con un indicibile fiocco rosa vomiting in offerta a trentanove e nove. Parli delle odissee ospedaliere del tuo vicino di casa, operato per sbaglio alla cistifellea, e ti accorgi che il terzo occhio esamina avido una giacca sciancrata firmata Laura Fancaziotti offerta con i saldi al quaranta per cento del suo costo reale. Senza tralasciare ovviamente il reggiseno ultraccessoriato esposto da un bancarellaro con gli occhi a mandorla poco più in là, che sembra meglio di un Playtex serie Oro e costa meno di un viaggio in metropolitana. Ecco torna tutto. Quando la tua compagna si ferma all'improvviso sul marciapiede, non è per ascoltare meglio il rocambolesco racconto della tua vita, ma è solo per guatare, con la sua solita visione laterale degna del senso radar dell'Incredibile Devil, un top tempestato di ghirigori argentati sotto la scritta REGALO.

Sulle prime pensi che il nefasto interesse della tua partner sia dovuto a qualche sua emergenza vestimentaria. Magari il bel completo giacca-jeans Global & Mes che indossa passeggiando con te è il solo abito decente rimastole e ha assoluto bisogno di rimpinguare il guardaroba vuoto. Allora ti decidi a troncare la conversazione e spingi la tua interlocutrice a dare uno sguardo alle vetrine per comprare eventualmente qualcosa. Non l'avessi mai fatto. In un attimo ti ritrovi con le mani gonfie di pacchi e pacchetti come il fattorino che segue Julia Roberts/Pretty Woman nel suo shopping pazzo. E farai pure un'altra e più importante scoperta. Anche quando la donzella al tuo fianco avrà comprato abbastanza gonne, jeans con toppe e ricami, giacche casual, borse firmate o finto-firmate, sciarpe assurde che non vorrebbe nemmeno un cane, scarpe ammazzapiedi pagate un obbrobrio, pigiami più vistosi dell'Union Jack... ebbene anche dopo aver razziato un bottino sufficiente ad abbigliare l'intero corpo di ballo delle Bluebell fuori dalle scene, anche in quel caso il terzo occhio femminile non smetterà di esaminare bancarelle o vetrine di negozi in cerca dell'ultima offertissima vestimentaria a cui non si può rinunciare.

1 commento:

  1. Commenti importati23 giugno 2008 14:45

    Bene, ringrazio la redazione per aver ritenuto questo post degno della home page principale di tiscali. Devo dire che mi accorgo subito di essere sulla home principale, vado sul contatore in basso e noto che ci sono una trentina di persone on line sul mio blog. Ci può essere una sola spiegazione (per questo post ho avuto fino a 46 persone on line).
    E ora siete pronti a un viaggio un milione di anni nel passato? Magari non sarebbe troppo male, no?
    postato da mio capitano il 19/02/2008 12:55

    A qualche signora non farebbe male un periodo di rieducazione in un lager siberiano. Voglio proprio vedere dove farebbero lo shopping nella taiga sottozero.
    postato da stalin (uomo d'acciaio) il 19/02/2008 09:48

    Schiave? Quando dici 'un tempo' a cosa ti riferisci, l'età della pietra? Caro mio, ad una donna leva tutto, fuorchè il superfluo! Parrucchiere, vestiti e cura personale sono il divertimento e piacere nella routine quotidiana - ormai sia per noi donne che per voi uomini. E meno male! :-D
    postato da Bluemoon il 19/02/2008 00:10

    beh...tanto le donne (siano pure più intelligenti degli uomini) si fanno sempre fregare: se un tempo erano quasi schiave del marito, ora sono schiave delle mode, dei vestiti costosi, dei trucchi, del parrucchiere e di un sacco di altre cose.
    postato da NON benpensante il 18/02/2008 22:39

    Hey, ciao!
    Ebbene sì, fino a poco tempo fa disdegnavo lo shopping, adesso ritengo sia un antistress meraviglioso, dove però includere anche voi uomini nel pacchetto 'immaginazione'.
    Ma non siete contenti di tutti questi regali 'boomerang'?
    Pensate a quando una donna viene invitata a cena: per rinnovarsi un attimo spende almeno 30-70 euro di parrucchiere, 60-100 euro per il vestitino nuovo, se poi trova pure le scarpe nuove o l'intimo, le calze...!
    E voi ignari, guardate quei capelli lisci come se fossero già naturali, con distacco dite 'non ti eri mai messa quelle scarpe', oppure 'carina quella camicetta', e vorrei vedere se al ristorante non ci pagate un pò il conto, sorry! Baci a tutti! Bluemoon
    postato da f_bluemoon@hotmail.com il 18/02/2008 19:32

    Molto ironico il tuo post, dice cose vere in tono leggero. Cercherò di mettere a freno il mio terzo occhio la prossima volta che esco con un uomo. Ciauz
    postato da Mary il 18/02/2008 18:49

    va beh,
    se mi parli di educazione come buone maniere...si forse a volte le perdo facilmente..se per te l'EDUCAZIONE ha un significato un pò più profondo, che va oltre il puro e semplice galateo (cosa a cui si aggrappanpo certe persone per mostrare una certa elevatura che spesso però è solo formale), allora aspetta ti direi di fermarti un momento e di parlarne perchè facile criticare gli altri senza rendersi conto da chi pulpito arriva la predica (si insomma c'è il rischio che il bue dice cornuto all'asino).
    Forse ho detto in un modo può crudo certe idee, ma spesso la volgarità non sta solo nel come si dice una cosa (O SOLO DIRE DELLE PAROLACCE), ma soprattutto nel cosa si dice, e ritorno a ripeterlo...io ho letto una serie di cazzate enormi che nella realtà quotidiana difficilmente ho visto o sentito dire.
    Poi ti dico fin da piccolo ho sempre dato più importanza al contenuto che alla forma... poi di teste di cazzo ce ne sono molto in giro, e forse cercano di nascondersi dietro all'eleganza dei loro modi di dire
    postato da endi il 18/02/2008 17:51

    Ho dato un'occhiata ai commenti. Mi ha colpito "Dateci un uomo che sia degno di questo nome...". ma perché come deve essere un uomo? C'è un decalogo o qualcosa del genere? Esistono persone...
    postato da mami il 18/02/2008 17:20

    Forse a Endy manca il settimo senso. Quello dell'ironia.:-)
    postato da cleide il 18/02/2008 16:13

    ENDI.....
    si vede che oltre al terzo occhio ti manca pure L EDUCAZIONE..... Non ti hanno insegnato a dire le stesse cose, ma con un tocco di classe??
    Le donne "piu o meno in gamba" come tu dici, saprebbero dire lo stesso tuo concetto con eleganza!!!!
    Patty
    postato da Patty il 18/02/2008 16:05

    sequenza allucinante di cazzate.
    in università (ingegneria), nella vita e nelle compagnie ho incontrate molto meno ragazze in gamba rispetto ai ragazzi.
    Tant estronzate non l'ho sentito semmeno dalle ragazze, ma solo da qualche sfigato che per piacere alle donne si comporta d a zerbino...è forse il tuo caso?
    postato da endi il 18/02/2008 15:57

    che cazzate che dici.
    postato da blop il 18/02/2008 15:45

    ELLE!!!
    Voglio sposarti!!!
    Ciao.
    postato da Max il 18/02/2008 14:31

    ..spero che mio marito non legga il tuo post..

    comunque concordo in parte hai dimenticato il 4 occhio, ehh si uno per le vetrine sul marciapiede a destra e uno per quelle sul marciapiede a sinistra!

    ciao.
    postato da LadyHeater il 18/02/2008 14:19

    Il terzo occhio, ve bene, e il settimo senso, che mi dici del settimo senso delle donne?
    postato da lory il 18/02/2008 12:25

    niente di più vero!
    postato da VANIGLIA il 18/02/2008 12:20

    Mi vuoi sposare???
    Finalmente ho trovato qualcuno che si é reso conto della differenza tra uomini e donne.....QUALCUNO ESISTE GRAZIEEEEEEEEE!!!!
    postato da Patty il 18/02/2008 11:51

    Gli uomini sono un pò invidiosi: le donne hanno devvero il "terzo occhio" ma non per guardare le vetrine!! E loro lo sanno bene....
    postato da gaia il 18/02/2008 11:31

    mah..mi sembra un luogo comune..un saluto
    postato da ser il 18/02/2008 11:29

    E' vero hanno doti particolari, come quella di rompere le palline in continuazione!!
    Scherzo ovviamente!!
    Un bacio a tutte le donne del mondo e ricordatevi che non è solo l'8 marzo a vostra festa!
    Ciao
    postato da ALessandro il 18/02/2008 10:53

    Una dozzina di risposte, tanto per gradire.
    Tali, attenta con la carta di credito, Pretty Muchacha :-)
    mirko, un saluto a te.
    Dark Angel, ti consiglio di non mettere le kappa quando parli con i maschi o saranno loro ad annoiarsi.
    max, ti aspettiamo con l'intervista con Mario Biondi.
    sergio, oh yes!
    ste, nun me vie' gnente da risponderti, scusa.
    elle di blogspot, si generalizza dicendo che tutte le donne guardano le vetrine, così come si generalizza dicendo che tutti gli uomini se ne muoiono per il pallone. A me però, sara un caso, le partite piacciono, specie quelle internazionali.
    Arial, non ho notizie aggiornate sull'andamento del mio romanzo. Ti ringrazio per i tuoi commenti letterari.
    fabrizio, sei troppo buono.
    jolinne, la mia penna è caldissima per la dedica da farti.
    Dani, ti iscrivo al club delle donne con il terzo occhio.
    iris, mi fa sempre piacere farti ridere, una buona risata è meglio di una medicina.
    Renato, occhio a spendere occhi.
    Chiudo qui. Saluto finale a Cleide, se medesima, a passeggio con me medesimo, nelle quasi medesime condizioni descritte in questo post. :-)
    postato da mio capitano il 16/02/2008 19:49

    hai ragione Capy, sono quattr'occhi, con questi occhialoni sembro una talpa! (scherzo, li metto solo di sera -sono rettangolari e arancioni- e per il resto le lenti a contatto... per tutto... guidare vedere osservare comprare...

    ah... comprare! sto diventando una shopaholic, dico sul serio... prima non mi piaceva ma visto che ora mi muovo nel quartiere più in di Madrid di solito compro qualcosina... niente di che... l'altro giorno quasi 90 eurI... eheh, l'altro 200... :P meno male che pago con la carta... che va al conto di Papy e Mamy :D
    devo trattenermi sennò mi cacciano da casa!

    baci e buon weeeeee!
    Tali
    postato da Tali il 16/02/2008 18:56

    Tutto vero quello che dicono, l'importante é non generalizzare. Personalmente amo di più i confronti individualisti...

    E intanto al potere non ci sono mai arrivate...tié:):)

    Saluti!
    postato da mirko il 16/02/2008 17:43

    Dateci un uomo che sia degno di questo nome e smetteremo di guardare le vetrine... o altre cose (per ki nn guarda le vetrine) eheheh
    Sono tutti questi salti mortali ke rendono noiosa la conversazione... io ho sempre avuto più amici maschi che femmine (e con amici NON intendo seudo corteggiatori)e posso dirti ke quando i maschi sono amici sono molto più divertenti perkè smettono di volerti far credere ke sono superman (se sei capace ovviamente di essergli veramente amica)e ricominciano ad essere loro stessi.
    A questo punto diventano un vero spasso :)
    Cmq le donne sono capaci di fare più di una cosa allo stesso momento... (Altrimenti come farebbero coi figli!!!!!!!!!!) quindi forse... si sono sorbite pure il discorso sul vicino rompicazzo... eheheheh alle volte vorrei essere maschio così mentre leggo il giornale non sento le kazzate sul vicino LOL

    °Cheers hey°
    postato da °DarkAngeL° il 16/02/2008 15:06

    ......."a gentile donzella al tuo fianco ostenta sempre quell'aria svagata"......ma è vero è proprio così non potevi descrivere meglio, è così si si
    postato da max il 16/02/2008 14:34

    Parole sacrosante!
    postato da sergio il 16/02/2008 02:19

    ciao tesoro...
    postato da ste il 15/02/2008 21:11

    ciao. Io credo di appartenere a un gruppo di donne davvero rare considerato quanto dici nel tuo post. Odio andare per vetrine. Faccio shopping solo se strettamente necessario. Non amo fare passeggiate e fermarmi continuamente a guardare le vetrine come fanno certe mie amiche. Ho un passo veloce e se sono in compagnia presto attenzione alla conversazione....ti posso assicurare che sono molto donna e femminile. Dici che è un difetto per una donna comportarsi così? buon week end
    postato da elle il 15/02/2008 19:33

    Complimenti per l'Hp...
    Ho letto e ricevuto il tuo commento di rimando al mio sul libro, il tuo.
    Come va la promozione, e le prenotazioni?
    postato da arial il 15/02/2008 18:05

    ...hai un blog davvero carinissimo...complimenti...ciao...
    postato da fabrizio il 15/02/2008 17:55

    pigiama con asinelli ubriachi?!?
    e passi pure ma... il reggiseno con palloncino gonfiabile!?!
    ci sono davvero donne che lo usano? pensate che figura se si sgonfia in pubblico!!! ahahahahah
    saluti a tutti
    :) J.
    postato da Jolinne il 15/02/2008 15:00

    Purtroppo è così che funziona...noi siamo terribili, peggio di un server del computer. A spasso con vari uomini non mi sono mai persa una parola, mai perso un tono della voce, ma gli occhi erano alla continua ricerca... Anche io spesso ho notato l'amara sorpresa di voi uomini davanti a questa nostra tendenza, ma che dire...a ognuno il suo!
    postato da Dani il 15/02/2008 12:46

    ciao franz, troppo divertente questo articolo......mi sono sbellicata dalle risate dopo tanto tempo.iris.mk
    ti abbraccio con afffetto.
    postato da iris il 15/02/2008 09:28

    Terrò d'occhio il terzo occhio, mi costasse un occhio. ;-)
    postato da Renato il 14/02/2008 23:51

    e dire che per un attimo ci avevo creduto!
    ciao
    postato da bluantho il 14/02/2008 20:22

    Che ridere.......
    tutto verissimo!!
    il terzo occhuio..
    come diceva mia nonna vediamo anche con quello di dietro ;D
    e la donna cn l'ombrellino quindi e' tornata a casa contenta come una pasqua con tutti i suoi pacchetti??
    che goduria!!!!!!!
    qste si' che sono le gioie della vita!!!
    postato da Fantaghirò il 14/02/2008 16:51

    Credo di peccare anch'io di terzo occhio, ma anche di un quarto e un quinto, che mi piace sia il pigiamone di Cleide, che il reggiseno gonfiabile che ha adocchiato Celia , e come tutte le donne al mercatino, dico: scusi ma è interessata proprio a quel pigiamone?
    Ma è della sua taglia?
    E mi appresto a misurarglielo addosso, e poi con fare noncurante le spiattello in faccia, oh no ma non le dona!
    Ah, dice?!
    Si...si..
    Aspetti che l'aiuto a farle trovare qualcosa di carino.
    E giù a convincerla che il pigiamone con gli asini ubriachi non va bene per una signora.
    Molto molto meglio quello con gli strass, che indossandolo di sera, è sempre adeguato...E poi c'ha anche tutte quelle raffinatezze di trine che circondano il decolleteè e...tutto l'autoreggente stampigliato, che più sexi non si può.
    Alla fine va via è convinta, o forse no. Ma io arraffo il pigiamone con gli asini ubriachi e corro a pagare. Lesta.
    Lo stesso con il reggiseno, ma il problema è che il reggiseno gonfiabile non mi è indicato, dato la sua di natura ...non confacente alla mia.
    E su questo particolare sto a riflettere un pò, pensando ai cioccolattini che ho mangiato.
    Baci, trallallero, trallallà
    postato da arial il 14/02/2008 16:49

    Con me medesima Fgem :)
    postato da cleide il 14/02/2008 16:06

    scusa la franchezza, ma con che tipologia di donne ti accompagni?
    postato da fgem il 14/02/2008 16:04

    Oh... per fortuna che ho letto bene il post.
    Io, dall'alto della mia vena ironica del doppio senso avevo pensato ad un altro terzo occhio. :-)
    Ma non è che tra le righe c'è qualche riferimento?
    No. Non c'è.
    Vogliamo parlare di quei reggiseni super accessoriati che si trovano nelle bancarelle , con una sorta di palloncino estraibile che si può gonfiare con una cannuccia e far diventare, dopo averlo indossato insieme al reggiseno, le tette della misura desiderata.?Una meraviglia. Cose da donne.
    Gonfi di un po' e hai una terza. Ancora un po' e hai una quarta. Poi ancora e hai una quinta. Porca miseria che invenzione raffinata :-)
    Si io quando esco a fare shopping, cosi' dicono quelli che parlano bene, non c'è accompagnatore che mi possa distarre. Non sento. Faccio finta di ascoltare ma il mio terzo occhio è altrove.
    Ecco perchè forse esco a fare shopping solo con donne.
    Mio marito ha deciso da tempo di non accompagnarmi.
    Però... senza cuore.
    Pigiamino con asinelli ubriachi??!!!!! ( Cleide dixit)

    Dean Martin mi piace molto. E quel duetto con Lewis anche. Facevo guardare quel film a Laura quando era piccolissima e lei rideva come una pazza. Io ogni tanto le chiedevo... hai capito? E lei annuiva. Aveva solo due o tre anni non poteva capire nulla ma rideva in continuazione.
    Ecco perchè è venuta su bene. Pazza come la sorella.
    Ho scritto troppo.
    Chiedo venia.
    Basitteddu

    postato da celia il 14/02/2008 14:01

    Il fascino delle donne è proprio nel terzo occhio, ognuna lo sfrutta a suo piacimento, io lo uso per guardare il ragazzo carino immediatamente più in là rispetto all' amico accanto :D

    ahahha scherzo, bel post :)
    postato da Anna Maria (inenarrabile) il 14/02/2008 13:50

    ho capito: non sono una donna!!!!
    ;P
    postato da Lara il 14/02/2008 12:18

    con la cenere sul capo...ebbene si quel terzo occhio ce l'ho anch'io,mi sento inesorabilmente scoperta! Se ti può consolare però non sono tanto le vetrine dei negozi ad attirare la mia attenzione,quanto le bancarelle dei mercati...estasiata e ricercando l'immancabile "occasione" li controllo ad uno ad uno,potrebbe cascare il mondo che non me ne accorgerei neanche!
    Ciao ragazzo,buona giornata:)))

    ps. mal di denti? Un brutto ricordo
    postato da elle il 14/02/2008 11:54

    ciao bellissimi..
    Buon San Valentino..
    Un bacio Isy
    postato da Isy il 14/02/2008 11:51

    Dai, ammetti che quel pigiamino con gli asinelli ubriachi era davvero carino! :)))
    postato da cleide il 14/02/2008 11:47

    RispondiElimina