lunedì 7 maggio 2007

Scrivo una canzone


Un'amica mi ha chiesto, molto per gioco e un po’ sul serio, di scrivere il testo di una canzone. Lei potrebbe sottoporla al giudizio di certi suoi amici musicisti.
Ho deciso di accettare, molto per gioco e un po’ sul serio, la sfida lanciatami. La nostra amica afferma che dovrebbe trattarsi di un testo non romantico (ho notato in effetti che non ha una vena molto romantica sul suo blog), che dovrebbe comunicare un messaggio chiaro e semplice da apprendere.
E’ evidente che non è per nulla facile scrivere i versi di una canzone così. Solo in questo paese ci devono essere milioni di persone in cerca di parole semplici ed efficaci da assemblare in musica. Comunque un tentativo si può sempre fare, male non farà.
Non so nulla di come si scriva una canzone. Nell’appendice di una grammatica in mio possesso si parla per lo più di versi endecasillabi o settenari e si spiegano pure le regole per calcolare le sillabe in modo corretto (contano molto gli accenti). Ieri notte faticavo a prendere sonno nel letto e ne ho approfittato per ripetermi nella mente alcune vecchie canzoni di Mogol-Battisti. In effetti contando e ricontando i versi parevano spesso endecasillabi (“Che ne sai tu di un campo di grano?” “Le bionde trecce, gli occhi azzurri e poi”). Bennato sembra preferire in qualche occasione i versi novenari: ”Un giorno credi di esser giusto”, “Quanta fretta, ma dove corri?”. De Gregori ricorre talvolta ricorre al settenario (“Ma io non ci sto più / gridò lo sposo e poi””).
Insomma giocare un po’ senza montarci al testa non ci farà ammalare. Mi metto quindi a scrivere il testo di questa canzone e vediamo che cosa ne esce fuori.
In ogni modo se qualcuno sa qual è la struttura media della canzone moderna (quante strofe, quanti versi per strofa, quante sillabe in genere per verso, quali rime)… sono qui che ascolto e ringrazio.

1 commento:

  1. Commenti importati28 giugno 2008 14:06

    Mi fa piacere ritrovare in home page questo mio post a distanza di tanti mesi. Credo sia il caso di fare un aggiornamento sul testo della canzone che ho scritto. L'aggiornamento è... che NON C'E' NESSUN AGGIORNAMENTO. Ho scritto il testo, l'ho mandato alla blogger che mi aveva spinto a farlo, la quale sosteneva di conoscere un musicista famoso a cui avrebbe sottoposto le mie parole. Ho cercato di avere informazione da questa blogger scrivendole delle mail, avendone risposte vaghe e reticenti. Infine a estate conclusa mi sono rotto le scatole di domandare che fine abbia fatto la canzone che ho scritto. Nella peggiore delle ipotesi la blogger e il suo amico musicista, ammesso che esista, ammesso che sia famoso come dice lei, ammesso che sia suo amico davvero, si sono fregati il mio testo e lo useranno a loro vantaggio. In un'altra ipotesi il mio testo non era valido o presentava imperfezioni insormontabili. In ogni caso si pone una legittima domanda: perché una persona ti spinge a scrivere il testo di una canzone e poi per otto mesi, diconsi otto, non ti fa sapere più niente?

    P.S. Per la curiosità degli amici che passano di qui, dirò che il titolo della mia canzone era "Amore senza paracadute", testo in cui spero di aver inserito un pizzico di ironia.
    postato da mio capitano il 09/01/2008 10:20

    Scrivere canzoni è bellissimo. E' come fare un disegno a matita e colorarlo con i pastelli.
    postato da Renato il 07/01/2008 22:12

    Ciao!!!sn una ragazza di 14..adoro la musica!!canto e suono la chitarra elettrica,scrivo canzoni...sono salita poche volte sul palco e ogni volta provo le stesse emozioni,qnd il pubblico applaude nn sento niente!!!Sono concentrata...darei qualsiasi cosa per diventare qualcuno,ma nn x il gusto di avere molti soldi o essere ricca,ma solo x fare piangere,sorridere divertire tutta la gente,!!!Cmq dedica a qulcuno x te importante qst canzone,trova un ritmo esplosivo,e nn ti abbattere se nn piace alla gente ne rifarai un' altra.scrivi quello che hai dentro vogliamo essere contenti di te ok???mi raccomando in bocca al lupo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!da alessandria Alice
    postato da ROCK GUITAR il 06/01/2008 15:55

    Segui il consiglio di Ariela caro CapitanMogol... Una volta scrissi il testo di una canzone per poter partecipare ad una manifestazione. Un amico musicista mi aiutò con la musica. Per pubblicarla poi in una raccolta di CD, non essendo iscritta alla SIAE, ho dovuto firmare per delegarla ad uno degli organizzatori che era iscritto. Bella roba! Chissà che fine avrà fatto.
    postato da Mary il 11/05/2007 13:15

    ...cof...cof...è da ieri sera che cerco de fumà 'sto coso...o.k. pace fatta, ma lasciamo perdere il calumet...Mò c'ho da fa invece de perde tempo sotto il tapee, a presto!
    postato da Paolonthas il 11/05/2007 12:45

    Missy, di Elisa quella canzone che vinse Sanremo "Luce" (credo l'abbia scritta Vasco Rossi o forse Zucchero, boh). Jeanne, con me con Battiato ci vieni a nozze. Battiato è inavvicinabile nella "Cura" (inavvicinabile): "Supererò le correnti gravitazionali, lo spazio e la luce per non farti invecchiare." Insomma, ragazzi, oltre di questo non si può andare. Ricordo nitidamente "Voglio vederti danzare", la cantavo come un pazzo per strada, come riferito in un post, quando mi contattò un certo agente letterario, rivelatosi meno di come appariva. tali, passo subito a commentare il tuo post, grazie per l'incoraggiamento. Paola, auguri anche qui per la tua nipotina.
    postato da Capitan Franz il 11/05/2007 12:42

    Non totalmente da 3. Di solito il ritornello è più lungo. Ecco la paranza per esempio è da 4 tranne il ritornello. Eppure sentire di Elisa è da tre vedi sopra. E ce ne sono tante eh! Giornataccia si. Fortuna che passano in fretta. Buon lavoro
    postato da Missy il 11/05/2007 10:39

    Non saprei da che parte cominciare nello stilare il testo per una canzone, ma di certo so cosa mi è venuto in mente: Battiato con i suoi "inframmezzi" centrali che mandano all'aria le strutture tradizionali. Una per tutte "vagavo per i campi del Tennesee, come vi ero arrivato, chissà? non hai fiori bianchi per me?, veloci come aquile i miei sogni attraversano il mare" roba che se ti impunti anche per trovare un significato, ci perdi il sonno.... (Eppure adoro Battiato, i dervisci tourneurs che girano sulle spine dorsali, e i candelabri in testa, e il suono di cavigliere del katakali...)
    postato da Jeanne il 11/05/2007 10:00

    ciao Capitano, tutto bene? spero di sì. dunque, non romperti la testa con i versi perchè di sicuro verrà fuori una canzone davvero bella e ben costruita, come i tuoi posts. buonanotte anche a te, a presto. Tali
    postato da tali il 11/05/2007 02:19

    Buonanotte agli amici del blog e pure a Paola a cui porgo il calumet della pace.
    postato da Mio Capitano il 11/05/2007 02:11

    LA MELASSA da cantare(con un pò di impegno) con il ritmo di daniele silvestri DE la paranza. È la melassa che fa la massa E dopo un po� tutto ti passa È la melassa Che ti rilassa E che ti alza il livello della farsa non sei altro � che melassa e chi non paga prontamente �la tua tassa può dirsi ormai ....nella fossa senza la consolazione di una messa. ZA-ZA
    postato da la compianta paola il 11/05/2007 00:43

    hey! eccomi qui! e vedo che ci sono novità! una canzone eh? io cantavo in un gruppi di pianobar e ho fatto 3 anni di polifonica ma non ti posso aiutare circa i veris! cmq in bocca al lupo! a presto! naike!
    postato da Naike il 11/05/2007 00:42

    In effetti, iltov, seguire un solo blog è un lavoro duro. :-)
    postato da Capitan Franz il 10/05/2007 23:31

    Ma quale altro blog, non vedi che non riesco a seguire nemmeno questo?
    postato da iltov il 10/05/2007 23:23

    Agli amici del blog. Solomania, scusami tanto, ma non resisto, devo dirlo: e questo me lo chiami commento? Sally, snoopy è sempre il benvenuto in questi lidi. Matrix, tu scrivi bene e se anche non scrivessi bene ti rimarrebbe il tuo impareggiabile fascino femminile (e non dire che ti tratto male:-)). Lux, cert,o come scordare la Vanoni sorretta da Paoli. In effetti ogni volto che mi affaccio alla finestra vedo Tullio De Piscopo che aspetta di sotto. :-) Complimentissimi per il tuo accenno al programma Art Attack. angie, grazie per il saluto. vento, "questo soffio d'aria pura finché c'è". Ho cambiato idea, il tuo nick mi piace. iltov, bentornato sul blog. Non so una mazza di musica, quindi qualcun dovrebbe musicare il mio testo, posto che valga qualcosa, il che è tutto da dimostrare.
    postato da Mio Capitano il 10/05/2007 22:51

    :-)
    postato da Solomania il 10/05/2007 22:32

    se ti serve una mano ti mando snoopy ole /.)
    postato da sally brown il 10/05/2007 19:38

    Capy, Capy...tu mi deludi...ho messo anche la fonte, l'autore...ma ti pare che scrivo io così bene? ...però c'ho azzeccato, dai, di la verità! ;)
    postato da matrix il 10/05/2007 19:11

    provvederò a calibrare bene le consegne dei post, scusami tanto...ti aspetto però, il tuo parere conta!
    postato da matrixwoman il 10/05/2007 18:47

    Senti Capitano, in questi giorni canto più del solito, stonata ma canto, e me ne frego. Tanto che questa volta volevo scrivere un'altro post su canzoni d'amore, anche se apparentemente tristi ma che mi ricordano il passato. A quando si ha meno di "Vent'anni" e d'amore non si soffre. Quello che devi ancora scoprire, quallo che ti fa volare. Quelle canzoni che si associano ad un'età e non ad persona o ad un fatto accaduto. "Che cosa c'è c'è che mi sono innamorato di te...." La ricordi? Ero nica nica :-) Ma vai da Tullio De Piscopo, il miglior percussionista d�Italia, che sta sotto a casa tua e sfracella le orecchie alle donne sromantizzate cume ammia! Ciao ;-)
    postato da LUX il 10/05/2007 18:46

    allora? come prosegue la scrittura della canzone? lo so, sono stata impegnata un saluto angie
    postato da Angie il 10/05/2007 17:36

    Allora come procede l'impresa? :-) Ti lascio tanti sorrisi
    postato da vento il 10/05/2007 15:56

    Di ritorno da una delle mie solite e lunghe assenze dal blog sei uno dei primi che vado a visitare. Ti trovo alle prese col testo di una canzone e mi chiedo: lo scriverai partendo dalla musica o saranno loro a musicare le tue parole? Ti saluto.
    postato da iltov il 10/05/2007 15:24

    Ecco l'aggiornamento del Capitano per gli amici. Jeanne, ti ringrazio per l'amore di avermi nominato, ma temo che un certo tipo di post non mi si confaccia. Missy, tre sillabe per verso sembrano davvero poche. invisibili, resisterò al vento, ma il peggio è questo sole di maggio che ci fa sbraitare e ci induce al pensiero delirante. Matrix, il post a domicilio è una comodità, magari un tantino più snello nelle forme era meglio. infondoaimieiocchi, vedo che tu e monica ve la intendete su Guccini. hellcatxx, Spiderman 3 assolutamente da non perdere, specie per gli antichi fan dell'Uomo Ragno come noi. Lux, il mio canto libero sei tu. :-)
    postato da Mio Capitano il 10/05/2007 15:04

    Sei stato nominato! Lo so, è una cosa odiosa.. ma io alle catene "blogghistiche" non so resistere ..
    postato da Jeanne il 10/05/2007 14:06

    Ieri ho letto il post. Poco tempo per scrivere un commento che valesse la pena leggere. Stanotte in compenso invece di contare le pecore ho contato le sillabe e poichè di canzoni ne conosco.... io ne ho trovate molte solo con tre per strofa. Sono sempre stata convinta che prima nascesse la base e poi le parole. Evidentemente sbagliavo. Buona giornata
    postato da Missy il 10/05/2007 11:23

    Resisti al vento Accarezza, dolcemente, i confini della notte Si popolerebbero i tuoi occhi di pensieri innocenti di fiamme e carezze che nè luna nè sole sanno svelare Volgiti, senza immagini riflesse, alle pieghe celate del cuore, ascolta sotto cenere fredda i miei battiti alati che MAI ripiegano le ali. Resisti al vento.. buona giornata mio capitano
    postato da invisibili il 10/05/2007 09:55

    Udite, udite, o rustici attenti non fiatate. Io già suppongo e immagino che al par di me sappiate ch'io sono quel gran medico, dottore enciclopedico chiamato Dulcamara, la cui virtù preclara e i portenti infiniti son noti in tutto il mondo... e in altri siti. Benefattor degli uomini, riparator dei mali, in pochi giorni io sgombero io spazzo gli spedali, e la salute a vendere per tutto il mondo io vo. Compratela, compratela, per poco io ve la do. È questo l'odontalgico mirabile liquore, dei topi e delle cimici possente distruttore, i cui certificati autentici, bollati toccar vedere e leggere a ciaschedun farò. Per questo mio specifico, simpatico mirifico, un uom, settuagenario e valetudinario, nonno di dieci bamboli ancora diventò. Per questo Tocca e sana in breve settimana più d'un afflitto giovine di piangere cessò. O voi, matrone rigide, ringiovanir bramate? Le vostre rughe incomode con esso cancellate. Volete voi, donzelle, ben liscia aver la pelle? Voi, giovani galanti, per sempre avere amanti? Comprate il mio specifico, per poco io ve lo do. Ei move i paralitici, spedisce gli apopletici, gli asmatici, gli asfitici, gl'isterici, i diabetici, guarisce timpanitidi, e scrofole e rachitidi, e fino il mal di fegato, che in moda diventò. Comprate il mio specifico, per poco io ve lo do. L'ho portato per la posta da lontano mille miglia mi direte: quanto costa? quanto vale la bottiglia? -------------------------------------------------------------------------------------------------------- L'elisir d'amore Melodramma giocoso in due atti Libretto di Felice Romani ------------------ Servizio a domicilio: ti ho portato il post! ;)
    postato da matrixwoman il 10/05/2007 03:07

    * Monica Ti ringrazio di cuore per il tuo commento! In effetti andavo di fretta in quel momento(stavo andando in ospedale) Quello che volevo dire è proprio quello che esprimi te...e cioè che spesso non utilizza il sistema metrico tradizionale! Se infatti leggi Mio Capitano parlava di settenari...novenari etc... Anche io adoro Guccini ed è bello sentirne parlare come ne parli te:-) Una buona serata:-)
    postato da infondoaimieiocchi il 09/05/2007 23:57

    Beh, si ammetto che per i maschietti la storiella può essere poco gradevole... ma si fa per ridere un po' :) Il film alla faccia della critica, ha fatto incassi record. Non è bello come il due, forse, ma resta apprezzabilissimo. E poi, quanti film osannati dalla critica hanno sbancato i botteghini? Ben pochi, mi pare :D Guccini e De Andrè piacciono anche a me. Di Guccini ricordo in modo particolare "Quello che non ..." Di De Andrè mi colpi moltissimo "Via della Croce". Buona serata, Capitano!
    postato da hellcatxx il 09/05/2007 23:04

    Continuo ....la stessa luce cheeeeee si accende quando nasce un reeeeeee.... �Vent�anni� di Massimo Ranieri, chi se la scorda. Mi fai venir una voglia di cantare, anzi...IO CANTO ....io cantoooo, le mani in tasca cantoooo, la voce in festa e cantoooo, la banda in festa e cantoooo, corro nel vento cantoooo.... Ciao :-)
    postato da LUX il 09/05/2007 19:38

    Allora, Monica, Guccini mi piace, anche se da ragazzo fuggivo alla grande quando incontravo una canzone sua o di De André. Mi sembrava una gran palla all'epoca, probabilmente anche per il suo particolare timbro di voce, gli preferivo di gran lunga Edoardo Bennato, che è stato fulminante negli anni Settanta e per gran parte degli anni Ottanta. Mi pareva che Guccini avesse i testi, ma che Bennato avesse i testi ("Un giorno credi", "Venderò", "In fila per tre", "Feste di piazza", "Ma che sarà"), ma soprattutto la musica, il brio musicale, il ritmo, la vitalità. Mi sembrava che lo scatenato Bennato di quegli anni sopravanzasse di varie spanne Guccini o il suo omologo De André. Ora Bennato sembra un morto, uno che non ha più niente da dire, mentre Guccini è ancora vivo e vegeto, anzi a mio avviso è migliorato con gli anni. Fine della riflessione, mi piacciono comunque Guccini e De André. :-)
    postato da Mio Capitano il 09/05/2007 17:32

    Non vorrei passase per una polemica ma da gran estimatrice di Guccini sento di rispondere all'amica Infondoaimieiocchi. Guccini non ha regole? I testi di Guccini si distinguono sia per la ricercatezza formale ( ci si imbatte spesso in figure retoriche) sia per la ricercatezza fonetica ( segnalata dalla presenza di ritmo,, rime ed assonanze) e lessicale ( uso di diversi registri). A volte non utilizza il sistema metrico tradizionale ma è evidente che si tratta di di una scelta consapevole e finalizzata ad ottenere un determinato risultato sul piano espressivo e formale. La maggior parte dei brani di Guccini sono in versi liberi, ma ciò nonostante è presente una coerenza strutturale interna in cui ogni parola fa parte di un sistema semantico. Insomma, va bene far canzoni, ma qui si parla di uno scrittore, glottologo, etimologo e lessicografo, gran conoscitore della lingua e dei suoi meccanismi. Beh, forse sarebbe opportuno lasciar perdere Guccini per la tua canzone....qualcosa di più semplice? Saludos sardos ( ..ho preso lo scettro di Celia..)
    postato da monica il 09/05/2007 16:58

    Diciamone una su Guccini. Stamattina mi sono svegliato con un paio di versi del suo Cyrano in testa (magari ero in dormiveglia). Era segnatamente la parte dove si dice "e andate chissà dove per non pagar le tasse / col ghigno e l'ignoranza dei primi della classe." Ieri avevo letto su internet che questi due versi ironici erano dedicati a Luciano Pavarotti, il quale in effetti è stato compagno di classe di Guccini, ma essendo ripetente (i primi della classe). :-)
    postato da Capitan Cyrano il 09/05/2007 15:52

    mycapitan..... spero le sia piaciuta :-D ciao Buon DELIRIO
    postato da jammc il 09/05/2007 12:59

    IHihih Buona quella della pattuglia;P Aver sognato Guccini è positivo, socio! Guccini è perfetto, puoi evitare tutte le regole, tranne gli accenti! Ottima scelta:-))) Buona giornata socio:-) L'antiromantica ma non troppo...Infondoaimieiocci:--)
    postato da infondoaimieiocchi il 09/05/2007 12:51

    anch'io seguo film romantici.. è ne vado fiero!!!!! comunque grazie dei commenti a sentirti presto, ciao
    postato da jammc il 09/05/2007 11:55

    Ragazzi, qui siamo accerchiati dagli antiromantici, pattuglia che annovera come minimo le persone di infondoaimieiocchi, Lux e Margot. In opposizione a questo sia pur rispettabile movimento di opinione, stasera mi sono visto un film più che romantico, persino svenevole, ma che non ho fatto nessuna fatica a seguire. Il film si chiama "Love actually" e mostra le storie d'amore di diversi personaggi inglesi nel giorno di Natale. Gli amori, i cui protagonisti vanno da un ragazzino di 11 anni al primo ministro inglese interpretato da Hugh Grant, finiscono sempre e comunque bene. L'amore vince in ogni condizione e situazione. Insomma chiunque si fosse presentato in quel film - fosse stato pure l'essere più sfigato in amore di tutti i tempi - avrebbe cuccato alla grande e sarebbe convolato a giuste nozze in tempi brevi. Il personaggio più simpatico del film a mio modo di vedere è Colin Firth, quello di Bridget Jones, che si invaghisce di una cameriera portoghese dagli occhi da bajadera (Firth andrà poi in Portogallo la sera di Natale per chiedere in sposa la cameriera). Il primo ministro Hugh Gran si innamora di un�assistente cicciottella dal linguaggio sboccato e un giovanotto arrapato di brutto che in Inghilterra va sempre in bianco, andato in America, becca quattro-supergirl-quattro non appena mette piede in un bar del Wisconsin. Il film era pieno di ragazze e donne piacenti (come ti muovevi, ti cadevano ai piedi stuoli di donzelle che ti facevano gli occhi dolci). Però la più sexy di tutte a mio modo di vedere era la segretaria del marito di Emma Thompson (c�è una piccola crisi matrimoniale, ma dato che siamo a Natale il marito fedifrago torna dalla attempata moglie resistendo alla segretaria vampiresca). Insomma, un film scacciapensieri. Dato che io ho fin troppi pensieri per la testa, non mi è dispiaciuto. Buonanotte agli amici del blog.
    postato da Mio Capitano il 09/05/2007 02:24

    Bella sfida davvero :) Non posso esserti d'aiuto perchè quando si parla di endecasillabi, settenari (che a stento non confondo coi settemari) sono tremendamente impreparata. Ma sono molto curiosa di leggere il risultato. Un saluto. P.S. Ho visto Spiderman 3 e devo dire che nonostante le perplessità iniziali da vecchia fan è davvero godibile. Un buon prodotto.
    postato da hellcatxx il 09/05/2007 01:23

    Saluto accettato e contracambiato... Buona serata Menco
    postato da Libero il 09/05/2007 01:19

    Bene aspetto notizie ma, la notte...cerca di riposare:-))) Baci e dolce notte! * LUX bedda nunn'arrinesciu a trasiri intra u to blog...:-)) Domani ci riprovo..comunque lo trovi da me.-) Baci
    postato da infondoaimieiocchi il 08/05/2007 23:54

    Bella sfida, in più sono contenta che non sia una canzone del tipo "sole-cuore-amore" :o)
    postato da margot il 08/05/2007 23:44

    Credo di aver accontentato un paio di tue richieste sul mio blog, mio caro. E che non si dica che sono una depressa:)
    postato da spektra il 08/05/2007 22:30

    Vuoi diventare un nuovo cantautore?
    postato da Solomania il 08/05/2007 22:13

    Preso dalla mia recente passione di paroliere, risponderò in versi agli amici, o almeno ci tenterò. Lux,"Io CREDO che lassù c'era un sorriso anche per me�. Matrix, "Ma il CORAGGIO di vivere quello ancora non c'è". Eufemia, "Può darsi che io non sappia cosa dico, scegliendo te, una donna per AMICA". Alatiel (e questa è davvero difficilissima) "PROVA, PROVA a pensare un po' diverso, niente da grandi dei fu fabbricato". Cin, "ASPETTANDO il ciclo delle stagioni che è sempre uguale" Vento, "Mi MANCHI, posso far finta di star bene, ma mi MANCHI". giampaolo, "CIAO! sai cosa ti dico... CIAO! Posso stare senza te." infondoaimieiocchi, "Io dell'I... INTER, lei del MI... MILAN, oh bella mora." Libero, "ce la FARO', ma adesso no".
    postato da Capitan Mogol il 08/05/2007 20:59

    Ehi ehi ehi non posso alzarmi da questa sedia senza sapere che produce il Capitano. Intanto ti rispondo così perchè mi son messa subito a cantare: credi credici un po' metti insieme un cuore e prova e sentire e dopo credi credici un po' di più di più davveroooooooo! Infondoaimieiocchi (un nick più corto sta simpatica di donna non se lo poteva trovare?) sromantizzata cume ammia è? Puru a idda lo dicisti? Ciao P.S.: Assomigli a Ligabue? I miei occhx non conoscono la tua esteriorità ma leggono qui la tua interiorità ;-)
    postato da LUX il 08/05/2007 20:21

    Coraggio!
    postato da matrixwoman il 08/05/2007 19:19

    il disegno lo ha fatto una mia amica carissima e ad esso è ispirato il testo poetico che mi ha portato molta fortuna. Purtroppo non trovavo piu' il link del tuo blog, di solito passo sempre per un saluto ed un grazie, agli amici del web. Buon pomeriggio Eufemia (è proprio il mio nome di battesimo ^_^)
    postato da Eufemia il 08/05/2007 17:11

    Perdona il ritardo, ma non trovavo piu' il link del tuo blog :( Passo per un saluto e per ringraziarti per il post. A rileggerci :) Ciao Eufemia
    postato da Eufemia il 08/05/2007 16:53

    Bella iniziativa! Io non c'ho mai provato. Chissà com'è...
    postato da Alatiel il 08/05/2007 16:08

    Mi metto nel numero di chi sta aspettando di leggerla. Iniziamo ad essere in tanti, vedo. :-)
    postato da Cin il 08/05/2007 15:33

    Sono certa che sarà un successo! Ciao Mio Capitano, sono tornata, ti sono mancata? :-) Un abbraccio fortissimo e a presto
    postato da vento il 08/05/2007 14:38

    Si apre una carriera nuova!ciao
    postato da giampaolo il 08/05/2007 13:37

    Eddai che un mucchio di squadre? Tifo Palermo e come tutti ho una squadra del cuore che è il Milan! Oddio che bel post:-)))) Mi piace come lo hai impostato! Mi spiace che tu non riesca a dormire:-)))) Ieri ho chiamato il mio amico, aspetta solo il testo:-) Come De Gregori andrebbe bene...sai cosa mi piace di ciò che hai scritto? Il fatto di trovare parole da assemblea da trasformare in musica...per questo meriti davvero un grande abbraccio! Hai colto in pieno! Ed è vero ahimè che sono poco romantica:-) Non amo molto la melassa e chi fa finta di caderci dentro:))) per fare la parte del nettare che attira la mosca:-) eh eh eh :-) Un bacio Capitano ;P
    postato da infondoaimieiocchi il 08/05/2007 12:15

    Ce la farai, un po d'impegno... Un saluto Menco
    postato da Libero il 08/05/2007 00:02

    Aggiornamento sulla canzone. Mi sta venendo con qualche elemento sentimentale, sia pure fortemente ironico. Vedremo come reagirà la mia (ancora assente) committente. :-)
    postato da Mio Capitano il 07/05/2007 23:37

    Mi piace il colore che scegli in queste immagini, blu di prussia, sfumato, bellissimo! certe domande nascono dalla consapevolezza del disagio e dalla disattenzione di taluni/e, il lato in ombra che si vede nei momenti di crisi, e l'ottimismo...e serve per riflettere. 'notte Capy!
    postato da matrix il 07/05/2007 22:50

    Alcune per gli amici. Sergio, passo subito per il tuo blog. Grazie per il sostegno morale. alcebianca60, mi fa piacere trovare una estimatrice dei nativi americani come te. Tuo figlio Piccolo Tuono (spero di non aver equivocato) è un gran bel bambino. Lux, "ho perso le parole, eppure le avevo qua un attimo fa". anathea, non parto dalle parole chiave, ma da un'immagine. Quella ce l'ho, mi pare. Abbraccio a te, non piangere (sob) che fai piangere pure me. Guiro, è difficile capire certi concetti. Ricordo ora che Paul McCartney affermava che una mattina si era alzato dal letto con la canzone "Michelle" già bell'e fatta in testa. Matrix, perché si fanno i post? Domanda mica male. Limitiamoci alla canzone, va.
    postato da Mio Capitano il 07/05/2007 22:37

    Ciao conterraneo, lascia perdere settenari ed endcasillabi, come dicono vari post, scrivi la canzone come meglio ti viene. Poi puoi aggiungere qualche refrain. Piuttosto vienimi a trovare da quell'altra parte così potrò vedere il tuo nuovo blog. Un caro saluto.
    postato da sergio il 07/05/2007 20:44

    Scrivi una canzone facendoti trasportare al di là delle battute,spartiti o altro...
    postato da alcebianca60 il 07/05/2007 20:12

    se tenti, falla in napoletano, e già ora mi complimento.- In bocca al lupo.
    postato da giovanni il 07/05/2007 19:28

    Sono d'accordo con Guiro, non perchè in quanto fan di Vasco...anzi anche ;-) Le parole nascono da sole, ti verrà l'ispirazione in un momento quando meno te l'aspetti e senza troppi sforzi. Un po' come ha dichiarato Elisa in una recente intervista. Rientrata! Ciao
    postato da LUX il 07/05/2007 18:36

    Caro Capitano, purtroppo non posso aiutarti, se non infondendoti un po' di energia per mettersi in gioco al 100% (anche se mi sembri già carico). L'unica cosa è mettersi all'opera. Io partirei dal tema, poi da parole-chiave che devono assolutamente esserci, e magari giocare su quelle per le rime (quando si riesce, non sono fondamentali). Sai che tipo di musica l'accompagnerà? Comunque, ti consiglio di fare un giro in libreria: ho proprio di recente visto alcuni "ricettari" di scrittura creativa che proponevano anche esercizi e riflessioni sulle canzoni musicali! Un abbraccio Anathea (ormai trasferita, sob sob)
    postato da anathea00 il 07/05/2007 17:53

    Io scrivo canzoni da quando avevo 13 anni, anche se ultimamente ho un po' lasciato perdere. Ho persino imparato a suonare la chitarra solo per vestire le parole che mi uscivano fuori. La mia esperienza è questa:sono le canzoni che usano me per uscire fuori, io sono solo un umile strumento. Non so se si capisce quello che volevo dire, utilizzo dei versi di una vecchia canzone di vasco: "le mie canzoni nascono da sole, escono fuori già con le parole.. Saluti, Guiro.
    postato da Guiro Karelias il 07/05/2007 17:44

    Buon pomeriggio! Oggi mi sorge spontanea una domanda: perche' si fanno i post?
    postato da matrixwoman il 07/05/2007 16:15

    Ariela, il tuo papà fatto notevoli cose in molti campi, mi accontenterei che la mia canzone funzionasse in una sola lingua, fosse pure il napoletano. :-) la racchia, scommetto che una tua canzone composta in questo periodo sarebbe polemica specie in un determinato campo. angelica, non è che ci sia questo gran ritmo dentro di me, ma qualche idea ce l'ho. jam, di vasco Rossi "albachiara" e una del suo ultimo album che faceva "ci deve essere un senso", una cosa così. elle, ah se tu, mia cara, potessi accompagnarmi con la chitarra e la tua voce intonata! arcobaleno, sì, mi sa che le rime sono un problema. Vedremo di sbrogliarlo. Un saluto agli amici.
    postato da Mio Capitano il 07/05/2007 15:42

    Mio padre ha scritto una canzone per scommessa (avevano bevuto un po')"Se le cose stanno così", Bacalov l'ha messa in musica, Endrigo l'ha cantata ed è stata tradotta in dodici lingue. Neanche lui aveva idea di come si scrivesse una canzone. Non pubblicarla sul blog se dici che diventa proprietà di Tiscali. Ciao
    postato da ariela il 07/05/2007 15:02

    Buongiorno Capitan Franz Mi sa, che la tua amica ti ha assegnato una bella gatta da pelare. Per fortuna (vostra) non ho mai ricevuto una richiesta del genere, immagina cosa ne verrebbe fuori in questo periodo, sicuramente delle marce funebri, sai che allegria! Un abbraccio
    postato da laracchia il 07/05/2007 13:14

    non so nulla di come si scriva una canzone ascolta solo il ritmo che senti dentro di te ;) buona giornata Angie PS. e smettila di litigare con Paola
    postato da angel_aladiah il 07/05/2007 12:30

    grazie altrettanto :-D
    postato da jam il 07/05/2007 12:15

    scusa ma la mia povera testolina non ha afferrato l'ironia del tuo commento ( non sono ritardato, solo assonnato) me la spieghi :-D tanks hihi..
    postato da jam il 07/05/2007 12:03

    Non posso darti nessuna dritta tecnica in proposito,ma (e non è per adularti) sono sicura che la canzone che scriverai sarà come dal tuo stile,originale,trascinante e godibilissima:)) baci!
    postato da elle il 07/05/2007 12:02

    ciao.. ho letto il tuo post.. in quanto sono stonato ho avuto 3 band e concerti in scuole e feste a gogo( se mi sentissi cantare non ci credi)... e scrivo testi... faccio musica punk... adoro Vasco...e ho più di 400 testi di canzoni scritti esclusivamente da me..e che hanno avuto alcuni sucesso altri meli hanno buttati ne cesso ( la rima non è voluta..) ciao
    postato da jammc il 07/05/2007 11:34

    non è facile scrivere una canzone servono le rime adatte "in bocca al lupo capitano"
    postato da arcobaleno il 07/05/2007 11:26

    RispondiElimina