venerdì 10 novembre 2006

Balla con me balla balla


Ecco, mia cara, sei pronta? Prima di tutto dobbiamo scegliere la musica. La musica è importante. Su questo punto comunque non transigo. Ho già pronto il disco con i successi di Sinatra. Sei d’accordo con me? Ma bene. Allora penso che apprezzerai pure il brano che ho scelto per noi. Non può essere che “My way”, è scontato.
Brava, mi piace il tuo vestito. Lungo, elegante. Come è morbido al tatto! Anche quella scollatura ti dona molto. Scusa, ma come facevi a sapere che preferivo vederti in nero? Stai d’incanto, sei molto classica come piace a me. Anche i capelli tenuti su vanno bene. Sei bella, non devo ricordartelo, e che buon profumo hai! Se tiro su con il naso mi sento venire le vertigini, no, non è il profumo, sei tu che mi fai vacillare. Sei tu, mia cara.
Ecco, Frank è partito sullo stereo. Allora, cosa devo fare? Sì, questo me lo ricordo. Ti passo una mano dietro la schiena così, poi ti tengo l’altra mano. Come vado? Lo so, sono un po’ teso, ma chi non lo sarebbe tenendo tra le braccia una donna piacente come te e specchiandosi in quegli occhi chiari come faccio io? Ora cominciamo ad ondeggiare, culliamoci al ritmo della Voce per antonomasia della musica leggera.
Dio mio, come mi piace ballare con te, non riesco a credere che stia accadendo davvero, peccato non poter scattare una fotografia per avere un ricordo di questo momento unico. Aspetta, voglio sentirti più vicina. Ti spiace se ti stringo un pochino di più? Lasciamo che i nostri corpi si si cerchino e si tocchino. Sì, stai davvero bene tra le mie braccia. Questo è ciò che volevo, non ho bisogno d'altro, vorrei che il tempo si fermasse ora. Vorrei solo registrare e fissare per sempre questo ballo straordinario come nell’Invenzione di Morel, ed essere felice per sempre come dovrebbe accadere nel romanzo di Bioy Casares. Cioè, no, mi accorgo che manca ancora qualcosa per rendere perfetto questo momento. Ti spiacerebbe molto abbandonare la testa sulla mia spalla? Sì, così, poggiami una guancia sul petto come stai facendo. Brava, abbandonati a me con quell’aria romantica e fatti cullare dalla musica. Come sei leggera tra le mie braccia! Dai l’impressione che potrei sollevarti come una piuma, e vorrei farlo, lo sai che vorrei farlo.
Ora purtroppo la canzone sta per finire e con essa pure questo ballo. Tra poco arriveranno le fatidiche parole “And did it my way!”. C’è solo il tempo di darti un bacio mentre continuiamo a ballare, C’è solo il tempo di assaporare il miele delle tue labbra, mentre ti stringo e ti sento mia, e di farlo “alla mia maniera” come Sinatra.

Chi ha detto che non so ballare? Chi ha detto che non ballo mai? Tutte calunnie sparse da gente invidiosa che può solo sognare ciò che ho fatto ora. Forza, ragazze, fatevi sotto. Shall we dance? :-)

1 commento:

  1. Commenti importati8 luglio 2008 13:55

    Oggi ti levo dall'impiccio del primo commento, però c'è uno scotto da pagare. Eccolo. Preferisco la versione dei Sex Pistols. Ciao!
    postato da Amfortas il 10/11/2006 10:29

    Buondì Capitano dopo leggo e commento :)
    postato da aladiah il 10/11/2006 10:29

    Quella guancia sul petto mi ha fatto ricordare un momento di estrema beatitudine della mia vita quando ... ma questa è un'altra storia. Riservami un giro di danza ;)
    postato da aladiah il 10/11/2006 10:59

    Concordo con Amfortas (ufff, quanto mi pesa ammetterlo!)... mooolto meglio la versione dei Sex Pistols. E che vuoi farci? È il lato romantico che NON c'è in me. Credo di non ballare un lento dai tempi delle medie...
    postato da margot il 10/11/2006 11:57

    Una per margot, Scusa, dolcissima margie, ma come hai fatto a sposarti? Non ti ho ancora visto accusare un cedimento romantico che sia uno (anche se sono sicuro che ce li hai, ah se ce li hai!). :-) Una per aladiah, Ti riserverò senz'altro un ballo, anzi me lo scrivo fin da ora sul mio carnet da ballo. una per amfortas, ho già detto da te su questo Pistol che si tiene alla larga dagli altri Pistol, specie quando sono Sex e magari Harrapath. Una per me, Stamattina devo essere contento. Lo arguisco da come canto canzoni napoletane di bassa lega, del genere detto neoromantico. Ho notato la seguente costante: più sono euforico e più il livello qualitativo delle canzoni che canto tende a scendere. Stamattina intono un genere post Mario Merola... e segnatamente la canzone di uno sconosciuto partenopeo da poco sentita in radio, che fa "I' voglio attè!" (Io voglio te!).
    postato da Mio Capitano il 10/11/2006 12:22

    Non so come, veramente. E mi dispiace per la tua mano destra ma... oh, che ti devo dire, i tramonti, la musica romantica, i balli guancia a guancia, gli sguardi languidi, ecc. proprio non mi ispirano niente. Preferisco, che ti posso dire, una lotta coi cuscini. Forse sono ferma ai dieci anni. ;o)
    postato da margot 2, a volte ritornano il 10/11/2006 12:51

    Altro che post romantico....questo è un sogno! Ma chi è che ti ha detto che non sai ballare? Mi prenoto anche io di sicuro e poi a me il nero sta benissimo! Un bacione barbara
    postato da barbara il 10/11/2006 14:20

    Grazie Mio Capitano! :-) barbara
    postato da barbara il 10/11/2006 14:46

    piccolo quiz, non credo troppo difficile. Il titolo di questo post si rifà al verso di una canzone italiana. Qualcuno saprebbe dirmi titolo e cantante? Faccio partire il tempo, eh! :-)
    postato da Mio Capitano il 10/11/2006 15:00

    "Sciogli le trecce e i cavalli corrono. E le tue gambe eleganti ballano. Balla con me, balla balla. Tutta la notte, sei bella. Non ti stancare ma balla, fino a che...." (U. Balsamo) :) Che ne dici? E' questa la canzone? Cmq, anche io adoro la versione dei Sex Pistols di "My Way". Ed ora, Let's Dance!!!! (questo è il titolo di una canzone di quale artista, Mio Capitano? A te scoprirlo, stavolta!) Baciooooo M.
    postato da Michelle il 10/11/2006 15:16

    Si dai... balliamo.... :) ... aspè... metto la canzone... "Vicin o marrrrrrrrrr facimm ammore.. a core a core...lalalalaaaaaaaaaaaaa" Inutile dire il titolo della canzone... Ho pensato la stessa cosa di Michelle...(toh che strano...eheh) e sembrerebbe che l'ho copiata... non ho mai amato copiare... Maeglio fare sbagli propri che copiare quelli degli altri.. Molto belloo il post... Anch'iooooooooooooooooo voglio ballareeeeeeeeee cosìììììììììììììììììììììììììì... Vabbè...sclero...eheh... Bacio di note colorate... Morg
    postato da MORGANA il 10/11/2006 19:57

    Hei Capitano, stai ancora ballando? Buona notte e buon we.
    postato da aladiahapitano il 10/11/2006 21:52

    http://www.youtube.com/watch?v=8J5y1rSZnWM perfoming by Sid Vicious...ma non farlo sapere ai miei amici melomani ok? Ciao :-)
    postato da Amfortas il 10/11/2006 22:00

    Margie è romantica come un calcio nelle palle, credimi. E poi non si è sposata, è stata sposata. È diverso :-)
    postato da Amfortas il 10/11/2006 22:02

    Ehi, Mio Capitano; ma come posso fare per spiegare bene che il Blog in cui scrivo è sempre lo stesso???? A parte "PianoForte" e qualche incursione in blog-amici, sempre dichiarata!!! Lo so, le mie varie personalità si scatenano in giro, nel commentare i vari blog; ma il Blog da cui arrivano è sempre sempre lo stesso. Solo che ogni tanto cambia Look. ^____* Comunque, non mi sono trasferita da nessuna parte, sempre là sto e là mi trovi! Allora, ho indovinato la canzone? Un bacio, M. P.s. "Let's Dance" è una canzone del mitico David Bowie. Ciaaaaaooooooo!
    postato da Michelle il 10/11/2006 22:15

    Hai visto, ci vuole poco a lasciarsi andare in un ballo...mi è venuta voglia di ballare anche a me, è da un mesetto che nion lo faccio...ed è da molto più tempo che non ballo in maniera romantica.. La mia tesi? Economia Sanitaria. Un'indagine sull'applicabilità di un metodo chiamato QALY sulla distribuzione delle risorse in sanità. Bello eh? Pff! ciao ciao Ali
    postato da AlicE il 10/11/2006 22:22

    Ragazzi, più tardi torno con qualche considerazione sul ballo. Per ora solenne anatema su tutti quelli che hann detto di preferire il "My way" dei Sex Pistols. :-)
    postato da Mio Capitano il 10/11/2006 23:13

    Eccoci alla riflessione sul tema del post. Prima di tutto, la precisazione che io sul ballo ne so meno di chiunque sia venuto in questo blog, compresa la super antiromantica, almeno a suo dire, Margot. La riflessione mi è stata suggerita da un’affermazione di Alice e il suo mondo, che diceva di aver ballato di recente, ma non balli romantici. Mi sono domandato: perché esiste pure un tipo di ballo non romantico? Ho sempre pensato che – per le persone comuni – ballare divisi sia un’assurdità. L’assurdità è maggiore quanto più spazio, fisico e mentale, si frappone tra il corpo dei danzatori. Insomma, se tu interagisci a ritmo di musica con una ragazza o con una donna, lo fai perché c’è un chiaro risvolto sessuale o sentimentale; non a caso non si balla tra persone dello stesso sesso (soprattutto tra persone che si “percepiscono” dello stesso sesso). Trovo del tutto assurdi quei balli che prevedono che uno si dimeni, quasi sempre con scarsa eleganza e senso del ritmo, da solo o lontano anni luce dal suo logico partner di danza. Secondo me puoi dire di aver ballato quando stringi il corpo del tuo partner, quando lo guardi negli occhi, quando nei tuoi sguardi e nei suoi c’è una sorta di allusione sessuale o sentimentale. Il ballo tra persone comuni, se ci si pensa, non è altro che un pretesto per permettere a due persone di abbattere le barriere spaziali tuttora invalicabili nella nostra società quando esistano implicazioni sessuali. E’ un modo per permettere a due corpi di avvicinarsi alla distanza tipica degli amanti, anche se questi due corpi non hanno stretto nessun legame sentimentale. E’ un trucco per amoreggiare senza essere fidanzati o perfino senza conoscersi. Il ballo è come un bacio pubblico che due individui si danno in barba a tutti i divieti genetici e sociali. Come diavolo si fa a baciare una persona se questa si dimena in maniera scimmiesca a un paio di metri da te affettando un sorriso idiota?
    postato da Il febbricitante Capitano del sabato sera il 11/11/2006 00:32

    Sono appena tornata a casa (un po' brilla anche stasera) e il tuo febbricitante commento l'ho trovato esilarante. Vado a dormire col buon umore, Thanks Capitano e buona notte.
    postato da aladiah il 11/11/2006 03:00

    Ah... allora sai ballare? Bene. Bel post. Intenso.
    postato da ste il 11/11/2006 09:54

    Dai, che forse ti ho trovato un lavoro :-) Respingo l'anatema, comunque. Ciao!
    postato da Amfortas il 11/11/2006 11:14

    l'unico problema è che ho i capelli corti.. ole/.)
    postato da sally brown il 11/11/2006 12:32

    Ragazzi, un saluto a tutti. Prometto per più tardi un corposo commento sui film basati sulla danza, da Fred Astaire a "Grease", a "Dirty Dancing" e magari a "Shall we dance?"... non mi starò allargando un po' troppo? In tutti i modi, sono molto carente in esperienza diretta di ballo, ma di film ne ho visti a bizzeffe. :-)
    postato da Capitan Astaire il 11/11/2006 13:56

    Hai ragione, senza sogni si muore! Per quanto riguarda i film "ballati&cantati", da piccola impazzivo per i film musicali tipo "7 spose per 7 fratelli" o "brigadoon" ed anche per i film del grande Fred Astaire e l'operetta italiana. Ho ricordi in bianco e nero di un'operetta che mi pare si intitolasse "No, no Nanette" ed un'altra "Al cavallino bianco" ed ancora adesso ripensandoci mi vengono alla mente stralci delle canzoni! Non so più quante volte ho rivisto "dirty dancing"...ogni volta che lo propongono in tv non riesco a resistere! Oddio quante virgolette in questo commento! :-) baci barbara
    postato da barbara il 11/11/2006 14:27

    Eh, sì! Ho vinto io, stavolta! ;P Vedremo alla prossima, come andrà. Adesso è tutto chiaro sul mio Blog? Spero proprio di sì. Bacio, M.
    postato da WildRose il 11/11/2006 15:06

    Dopo ritorno ora vado di fretta Saluti e baci
    postato da aladiah il 11/11/2006 15:29

    io faccio l?amore con la pioggia... lascio che mi bagni tutta... poi... si vedrà come va a finire! :D un abbraccio tali
    postato da tali il 11/11/2006 16:59

    E perchè non dovrebbe esistere il ballo non romantico scusa? Mai visto "Io ballo da sola"? Beh io ballo spesso da sola... L'ultima volta ho ballato con le mie amiche, per puro divertimento senza flirtaggi di alcun genere, senza stringimenti con intrinseco valore sessuale... E di film di danza invece, sono mooooolto a digiuno. L'unico che ho visto è stato "Save the last dance". Ciaooo Aliceandherworld
    postato da AlicE il 11/11/2006 19:29

    Allora, prima di tutto ringraziamento a Barbara per avermi ricordato l’operetta e in special modo “No, no, Nanette” (con Elisabetta Viviani). Brava, un bacio per aver ridestato un ricordo sepolto e caro. Devo uscire, ma prima voglio dare una risposta ad Alice e al suo mondo. Ballare da soli o con le amiche? Eresia! Il fatto che abbiano fatto un film dal titolo che citi non giustifica certo quella pratica solitaria (stiamo parlando sempre della gente comune). E la mia idea è che tu abbia ballato con le tue amiche come preparazione all’incontro con di qualche emulo di Patrick Swayze sulla pista da ballo (quindi secondo questa mia teoria anche il tuo ballo monosessuale aveva le da me evocate implicazioni sentimentali, seppure in proiezione futura). Di passaggio dirò che non ho certo esaurito con questo post ciò che ho da dire sul ballo e sul mio desiderio inappagato rispetto a questa pratica da me non praticata. Sicuramente quanto prima pubblicherò un altro articolo sulla questione. La mia percezione è sempre stata la seguente: il ballo è il posto dove si trovano le ragazze, molte e piacenti, il posto in cui ti ci puoi avvicinare e le puoi abbracciare per poi magari iniziare con una di esse – magari la più affascinante di tutte – una storia d’amore. Mai ho pensato diversamente. Mai ho pensato che il ballo consistesse nel dimenare il tuo corpo a ritmo della musica. Il ballo è la pratica che, adesso e qui o in futuro e in un altro luogo, ti metterà in un desiderabile contatto con l’altro sesso. Credo che questo sia l’atteggiamento anche della stragrande parte della popolazione mondiale. In discoteca ci si va per fare conoscenze o almeno per tentare di farle. Si può pure ammazzare il tempo ballando da soli o quasi e ci si può perfino illudere che quello sia lo scopo che ci ha portato in un certo locale… ma se uno si ferma a riflettere un attimo sulla questione con sincerità, si rende conto in discoteca ci va perché si troverà nelle immediate vicinanze di ragazze o ragazzi che si immaginano attraenti e desiderosi di incontrarci. Il commento sui film basati sulla danza dovrà aspettare. :-)
    postato da Sette spose per un solo Capitano il 11/11/2006 20:28

    Eccomi al commento sul cinema ballato. Non ho voglia di fare ricerche su Google quindi mi baserò unicamente sui miei ricordi. E’ incredibile che per gran parte della mia vita io abbia considerato il ballo con sufficienza (probabilmente ciò è dovuto all’apologo della volpe e dell’uva), quando i film musicali mi hanno sempre appassionato (insieme ad altri numerosi generi cinematografici, a dire il vero). Il mio discorso non può non partire da Fred Astaire, cioè da colui che è considerato a ragione il più elegante ballerino mai apparso sullo schermo. Di Astaire ricordo il tip tap e i duetti indimenticabili con Ginger Rogers, la quale a dire il vero sembrava sempre un passo indietro al Nostro. Lo collego senza alcun dubbio alla canzone “Cheek to cheek”, probabilmente il suo apice interpretativo nella canzone e nella danza. Astaire, dopo un periodo di diminuita fortuna, fu rilanciato in grande stile negli anni Cinquanta, per lo più in coppia con l’elegante Cyd Charisse. In questa sua seconda fase artistica interpretò film di maggiore spessore artistico (tra i suoi registi ci fu pure Vincente Minnelli), rivoluzionando il suo stile di danza per adattarlo ai cambiamenti di gusto. Peraltro i critici sono unanimi nel considerare Cyd Charisse una danzatrice superiore a Ginger Rogers… Tuttavia a me come ad altri il periodo d’oro di Fred Astaire è sempre parso quello dorato degli anni Trenta e del tip tap. Film indimenticabile di questa seconda fase artistica “Papà Gambalunga” con Leslie Caron (di recente ne hanno fatto pure un cartone animato con immancabile sigla di Cristina D’Aveva). Legati agli anni Cinquanta, ci sono almeno un altro ballerino e un film indimenticabile. Il ballerino è Gene Kelly, considerato da sempre il solo vero rivale di Astaire sullo schermo. Tuttavia a me Kelly, anche si avvaleva di un tipo di danza più sofisticato e atletico e anche se i suoi film in genere avevano un livello qualitativo superiore rispetto a quelli del grande Fred, non mi è mai piaciuto troppo. Indimenticabile, si sa, la scena di “Ballando sotto la pioggia”. “Sette spose per sette fratelli” a mio modo di vedere è il più bel musical basato sul ballo che sia stato mai prodotto. Ricordo che da piccolo ne vedevo degli spezzoni, ma la televisione per motivi rimastimi ancora oscuri non lo dava mai (credo c’entrassero i diritti cinematografici). Questo film subì lo stesso ritardo nella programmazione televisiva di un altro classico, ossia “La finestra sul cortile” di Hitchcock… e quando finalmente li vidi entrambi fui immensamente soddisfatto dalla loro qualità. Considero “Sette spose per sette fratelli” un’opera perfetta nel suo genere. Facciamo ora un balzo agli Settanta, anche se ho scordato sicuramente un mucchio di film precedenti (“West side story” non l’ho scordato, è solo che questa pur pluripremiata pellicola non mi ha mai ispirato). Qui abbiamo diversi film diventati classici “Jesus Christ Superstar” (splendide coreografie moderne e suggestiva ambientazione nel deserto israeliano, non si può non citare la canzone di Maria Maddalena, anche se ha poco a che fare con il ballo “I don’t know how to love him”). “Hair”, le coreografie migliori durante la canzone “Acquarius” o nella stessa “Hair”, ma anche nel brano in cui gli hippy saltano sul tavolo della festa di matrimonio o fidanzamento, ora non ricordo bene. “Grease”, per me è indimenticabile tutta la parte del ballo della scuola, specie quando i ragazzi si scaldano, con magnifiche canzoni d’epoca, prima della gara vera e propria. La canzone che più mi piace di questo musical (mi fa sognare sempre come se l’ascoltassi per la prima volta) è “There are worse things I could do” cantata da Betty Rizzo, leader delle Pink Ladies, quando pensa di essere incinta. Dato che il commento è ancora lungi dall’essere finito lo completo nel prossimo passaggio. Saludos por todos.
    postato da Mio Capitano: That's Hollywood! il 12/11/2006 11:27

    Come Alice anche io ballo da sola, l'ho fatto ieri sera...è il tema del mio ultimo post. Buona domanica Mio Capitano
    postato da aladiah il 12/11/2006 12:58

    Avevo dimenticato "Papà Gambalunga" troppo bello e dannatamente sentimentale! E poi mi sono ricordata di un altro film musicale molto bello "Cabaret" con Liza Minnelli di cui ho il ricordo della canzone "Money, Money, Money"... quanti ricordi e quante emozioni in questi film, grazie a te Capitano per avermeli fatti rivivere! baci baci barbara
    postato da barbara il 12/11/2006 13:01

    Ho visto il film e mi e' piaciuto,anche per quel modo semplice e intrigante che ha di farti entrare nel mondo del ballo.Io ballare non so ma mi piacerebbe molto,ha un che di sensuale e ti fonde con l'altra persona in modo sublime,basta non pestarsi i piedi!!!ciao
    postato da giampaolo il 12/11/2006 14:41

    9 settimane e mezzo in che tipo di ballo rientra ;) romantico ? mi piace frank _ un abbraccio indio "non si vende la terra su cui cammina un popolo" Tashunka Witko 'Crazy Horse'
    postato da indio il 12/11/2006 18:48

    Non ho molto voglia di completare il commento rimasto incompiuto sui film basati sul ballo. Ricorderò solo alcuni altri film, che non necessariamente mi sono piaciuti, ma che avevano numeri di danza a mio avviso pregevoli. "Flash dance", "Dirty Dancing" e "Saranno famosi".
    postato da Mio Capitano il 12/11/2006 21:58

    Balliamo fino all'alba,Capitano.Cullami,stringimi,baciami.Fino al mattino.
    postato da Skin il 13/11/2006 00:58

    Io adoravo Footloose con Kevin Bacon...
    postato da aladiah il 13/11/2006 01:01

    PS. Buonanotte
    postato da aladiah il 13/11/2006 01:01

    Sì, vivo in una località turistica, abruzzese. Ciao, cavaliereliberoeselvaggio
    postato da ste il 13/11/2006 01:28

    Balliamo, Mio Capitano? Balliamo, balliamo, balliamo e vediamo se questa Malinconia che ho nel Cuore passa un po'. Bacio e buona giornata. Michelle.
    postato da WildRose il 13/11/2006 10:15

    Stringi una persona e piano piano il contatto si fa sempre più vicino, e dall'emozione del tocco senti il battito del cuore che si sincronizza col tuo. Stai ancora vicino e riuscirai a sentire i respiri che vogliono dire di non mollare questo contatto. Raggiungi ora la sensazione di calore che infonde serenità e unione. Poi le note si fanno più silenti e la magia della musica resta dentro l'unione che spinge a voler continuare l'onda lenta dell'emozionante ballo. Questo è quello che ho provato durante uno straordinario lavoro per aiutare una persona timidissima nell'esprimere emozioni... presto
    postato da fra il 13/11/2006 17:20

    Il ballo è passione, il ballo è fuoco dentro... Lasciarsi coinvolgere da un tango è la cosa più sensuale che possa esistere... Ciao Mio Capitano
    postato da Maryrogers il 14/11/2006 12:07

    RispondiElimina