mercoledì 26 aprile 2006

Ultimo desiderio di un condannato a morte

“Allora, signore, avete deciso qual è il vostro ultimo desiderio?”
Il comandante del plotone di esecuzione del mio sogno mi guardava lisciandosi i baffi alla ussaro napoleonico. Dietro di lui, una fila di soldati in divise ottocentesche già impugnava i fucili con cui giustiziarmi.
“Io, signore, ecco, in effetti credo che avrei deciso…” E’ strano, nel mio sogno avevo una voce più imbarazzata che spaventata anche se tra poco mi avrebbero bucherellato per bene.
“Dite pure, farò quanto è in mio potere per accontentarvi.” Il comandante del plotone era un ufficiale (e gentiluomo) della vecchia scuola. Uno di questi bellimbusti che ti ammazzano sì, ma solo dopo essere stato certi di aver seguito tutti i codici cavallereschi elaborati da Riccardo Cuor di Leone in poi.
“Io credo di, come dire, di volere, ossia se non avete niente in contrario…”
“Sì?”
“Ehm, vorrei una ehm donna… cioè, se fosse possibile…”
“Volete una donna?” Lo sguardo in tralice dell’ufficiale del sogno mi comunicava che quel desiderio non era esattamente contemperato dai dettami riccardocuorleoneschi. “E cosa ci vorreste fare con questa madamigella?”
“Oh, ma non è come voi credete. Io non sono assolutamente il tipo di persona che ardirebbe… che oserebbe… e poi in un momento come questo… Si tratta di un desiderio davvero stupido.”
“Parlate senza problemi.”
“Io… ecco… con questa fanciulla…”
“Fanciulla?” L’ufficiale mi fulminò con uno sguardo.
“Insomma, con questa signorina…”
“Avete detto signorina?”
“Ehm, volevo dire una signora matura, anche sposata… cioè, è meglio che non sia sposata, credo...”
“Dite cosa vorreste fare con questa donzella.” Il comandante del plotone di esecuzione ridacchiò poco cavalleresco e lo stesso fecero i rozzi individui aspiranti fucilatori.
Presi fiato e quindi dissi tutto d’un fiato, cercando di superare la vergogna: “Ecco io vorrei portare in braccio questa donzella.”
“Vorreste portarla in braccio?”
“Sì per due piani di scale.”
Ora il comandante e il plotone di esecuzione ridevano senza freno; la benda nera da usare per l’esecuzione aveva smesso di oscillarmi davanti agli occhi come aveva fatto negli ultimi secondi. “E poi?”
“E poi niente, no? Depongo la donzella dentro l’appartamento e torno qui a farmi fucilare.”
“Quindi il vostro ultimo desiderio è portare un donna in braccio per due piani di scale.”
“L’ho appena detto, no? So che può sembrare una richiesta, come dire, originale…”
“… chiamatela pure originale se vi va…”
“… Ma è una cosa che ho sempre desiderato fare. Purtroppo non ne ho mai avuto l’occasione perché…”
Il ghigno dell’ufficiale diceva che non c’era necessità di spiegare quel punto.
“Vi dispiacerebbe togliermi una curiosità? Voi avete espresso questo desiderio solo perché avete capito che questo è un sogno, vero? Nella realtà voi non avreste mai manifestato mai un desiderio così…” Il mio interlocutore cercava le parole. “… un proposito così…” Dava l’impressione di non trovare un termine abbastanza corrosivo per esporre il suo pensiero.
“Certo”, sbottai cercando di apparire sincero. “Nella realtà ho desideri molto più seri. Molto, ma molto più seri. Non dovrei nemmeno rispondere a una domanda tanto inopportuna!”
“Bah”, l’ufficiale mi guardò dubbioso.
Credo che nel sogno non abbiano esaudito il mio desiderio di portare in braccio una donzella per un paio di piani, ma che mi abbiano fucilato prima.

1 commento:

  1. Commenti importati27 agosto 2008 14:56

    ahahahahah che sogno assurdo! Ma non lo sono tuuti i sogni??? Si...credo di si! Come va stamattina? Che sei impegnato a fare???? Buona giornata!
    postato da Marella il 26/04/2006 13:33

    huh, spero vivamente che tu non debba aspettare di trovarti davanti ad un plotone di esecuzione per potere portare una ragazza per un paio di rampe di scale... ...alternativamente, potresti prendere la prima fanciulla che ti ispira mentre entra in casa, entrare in tackle a gambe unite in stile Materazzi, renderla momentaneamente inabile a camminare e poi offrirti per soccorrerla e portarla nel suo letto. Il trucco così com'è presenta alcuni svantaggi, ma lavorandoci un po' su potrebbe funzionare!
    postato da Colui che vede Oltre il 26/04/2006 13:39

    messaggio sintetico: ^_^
    postato da dada il 26/04/2006 13:46

    fantastico! non ho l'ascensore a casa. ma i piani sono tre. fà lo stesso?
    postato da Lisa il 26/04/2006 15:01

    Mi sa che devi fa' prima un po' de dieta. Il terzo piano comunque te lo devi cuccare a piedi: un desiderio è un desiderio.
    postato da penultimo il 26/04/2006 15:49

    screanzato. meno male che poi te fucilano. tzè.
    postato da Lisa il 26/04/2006 16:28

    Uh Grazie... haha proprio carino qsto post ... ma e' un sogno... Un baciuZ
    postato da La Rosa Negra il 26/04/2006 17:34

    ciao desperado! accipicchia, non ti trovi mai al posto giusto nel momento giusto... e va sempre a finire che muori. per fortuna era un sogno. anche stavolta sei salvo e potrai continuare ad allietarci con i tuoi bellissimi pezzi :-) ma io ti vorrei felice di salire i due piani con in braccio sta dolce donzella... dai, non fare il difficile se c'è chi te ne offre tre! un abbraccio forte!
    postato da sempreio il 26/04/2006 19:17

    nooooooo.... io avevo detto dolce, mica di latta ;-)
    postato da sempreio il 26/04/2006 19:19

    Cara sempreio, mi sa che mi sono spinto un po' oltre. La donzella meccanica non potrei portarla in braccio nemmeno al meglio della forma. Uhmmmm.
    postato da penultimo il 26/04/2006 19:26

    ma alla fine perchè avevi questo grande desiderio di portare una donna per le scale? =D Cos'è una specie di metafora del rapporto di coppia? =D
    postato da Ofelia il 26/04/2006 20:07

    ora però ci devi spiegare il perchè del desiderio!! ma magari si gofniassero un po'...sono talmente magri magri che trovare le scarpe è un calvario....da bambina non ho mai potuto portare le ballerine uuuuaaaaaaaahhhhhhhhhhh!!!!!!!!! che la cosa mi abbia irreparabilmente segnata? mah!!
    postato da pea_carl il 26/04/2006 20:49

    nell'incertezza magari potevi rimetterti giù sotto le coperte..e provare a riprendere quel sogno..e magari quel desiderio..intanto da parte mia un bacetto ed un saluto..unico dato certo a questo punto!
    postato da Aikido il 27/04/2006 00:15

    bene! ora ci siamo.... tu mi fai morire (non d'amore ma dal ridere)! il broncio del condannato mentre guarda l'oggetto del desiderio, ben sapendo che dietro la sua schiena la canna fredda del fucile gli impedirà di salire manco un gradino di quella scala tanto desiderata! la bella donzella, mentre esalta verbalmente le sue doti di amante (ammesso che ce ne sia bisogno), non fa che aumentare la frustrazione del condannato che finirà per morire di crepacuore e dare il dispiacere professionale più grande al comandante del plotone d'esecuzione che non avrà la soddisfazione di premere il grilletto............................ notte, un bacio e un sorriso!
    postato da sempreio il 27/04/2006 00:38

    così sulla lapide scriveranno:morto d'infarto tra le braccia di una donzella :D
    postato da viola il 27/04/2006 00:41

    Ragazze, trovo il vostro atteggiamento del tutto poco costruttivo. Ho espresso un legittimo e del tutto normale ultimo desiderio (per di più onirico). Oltretutto la vostra scarsa fiducia nelle mie capacità atletiche mi ferisce nel profondo. Il cane Buck nel "Richiamo della foresta" trascinò una slitta superpiena da solo non ricordo se per cento o mille iarde. Volete che io non riesca a portare la donzella in oggetto per un paio di pianucoli? Tutto quello che mi serve è una volontaria disposta ad ascendere tra le mie braccia per le sudette quattro rampe di scale. Ehm ehm, forse la volontaria farebbe bene a firmare una liberatoria in cui mi sollevi da ogni responsabilità in caso di fratture dovute a cadute. Ehm ehm, lo dico solo per amore della conversazione, non perché sussista un effettivo pericolo fisico. A voi la palla.
    postato da penultimo il 27/04/2006 00:54

    io peso poco,quindi nn vale :P
    postato da viola inclemente il 27/04/2006 01:09

    Sei sulla cinquantina di chiletti, violetta?
    postato da penultimo il 27/04/2006 01:34

    penultimo... siamo tutti condannati a morte! se non per fucilazione allora per infarto, tumore, incidente o vecchiaia... ma alla condanna non si scappa.. quindi: e trovatela questa fidanzata da portare in braccio per due piani di scale!!! fai un po' il conto di quante donne esistono sul pianeta terra.. vuoi che tutte ti dicano "no grazie le scale le salgo da sola"? Per me una la trovi e non solo nei sogni... ciauuuuuuu
    postato da ivy phoenix il 27/04/2006 02:00

    Le peggiori sono quelle che fanno finta di sembrare comprensive e poi te sparano addosso palle roventi ad alzo zero. Ecché vuo' fa, nu poco e pacienza.
    postato da penultimo il 27/04/2006 02:06

    Concordo con ivy... Vuoi che saliamo due scalini insieme? :)
    postato da frakkola il 27/04/2006 03:45

    oh, l'infarto era inteso come dispiacere per non potersi gustare tanta bellezza, vista l'imminente condanna :'-( cinquantatre chili, un disastro nella comunicazione virtuale, offresi volontaria per l'empire state building... quando sei stanco ti porto io (per farmi perdonare), ma poi segue una settimana di vacanza a new york!
    postato da sempreio il 27/04/2006 09:35

    "Donna, cosa si fa per te / Tutto, pur di piacere a te / Per un tuo bacio, per un sì per un no / Perché sei donna". Di Gorni Kramer, cantata spesso dal Quartetto Cetra, ma non solo.
    postato da penultimo il 27/04/2006 10:46

    Vedi, io una cosa di questo tipo, aldilà che tra poco festeggerò felicemente i 25 anni di matrimonio, non posso neanche sognarla. Ho 3 ernie del disco, ed in questi giorni hanno deciso di appalesarsi tutte insieme. Ciao :-)
    postato da Amfortas il 27/04/2006 11:12

    Che sogno bizzarro... I miei sogni piu' ricorrenti sono sulla guerra, i bombardamenti, i ragni, il mare aperto..dici che ho la mente turbata? ;-) In inghilterra ci vivo, ma non a Londra. Sto lavorando qui da ottobre. Ciaociao
    postato da Papessa Rossa il 27/04/2006 13:06

    ciao pen. !secondo me dovresti correre subito da una psicologa meglio se affascinante per questo tuo strano sogno che però mi fa morir dal ridere
    postato da iris il 27/04/2006 13:33

    E vai!
    postato da Signora delle Ore Scure il 27/04/2006 14:03

    Che faccio? Ti tengo presente per quando si rompe l'ascensore? :o)
    postato da margot il 27/04/2006 15:11

    Che peccato sprecare un sogno così...La prossima volta osa,osa tutto,tanto che ti frega,almeno nei sogni abbandoniamo i freni inibitori.Un bacio
    postato da sugarcim il 27/04/2006 19:30

    Parliamo di musica? beh forse non devi parlarne con Oscuracondanna ma con Il Folletto ^__^ Comunque vediamo, rock, etno, jazz, cantautori americani, cantautori italiani (solo quelli antichi però - de andrè, guccini, bertoli...)e poi dimentico di sicuro qualcosa, soprattutto tutti quelli che non rientrano nei generi ... ascolto molte cose diverse comunque (anche pop e dance). keep in touch, hai la mia mail.
    postato da Oscuracondanna il 28/04/2006 00:19

    RispondiElimina