martedì 25 settembre 2007

Andiamo tutti a Cacares


- Amore mio, vedi di andare a Cacares.
- Come ti permetti, porco schifoso, vacci tu a cacares!
- Certo, tesoro, niente mi farebbe più contento che accompagnarti a Cacares.
- Razza di pervertito, nessun maschio vizioso si avvicinerà a me mentre faccio quella cosa lì!
- Ma che hai capito, parlo di Cacares nell'Estremadura spagnola, è un posto splendido per riposarti qualche giorno.
- Forse intendi Caceres.
- E io che ho detto? In ogni caso possiamo sempre andare in vacanza sul Titicaca.
- Allora lo fai apposta?
- Hai ragione, chi ti caca sul Titicaca?
- Beh, Chicago io! Maledizione, guarda che mi fai dire, mi stai trasformando in una donnaccia da taverna. E ora che tirerai fuori? Magari il Krakatoa.
- Sei pazza? Il Krakatoa può esplodere da un momento all'altro, ti rilasseresti mille volte di più a Kakadu.
- A Kakadu mandaci Kakà con un cacatua!
- Servono i suoi gol al Milan e magari è allergico ai canguri.
- Bene, spero che tu abbia finito di fare il coglione.
- Bravissima, tesoro, miele, sei un genio, il monte Coglions è ciò che fare per noi.
- Forse parli del monte Cagliens in Austria.
- Sì, proprio quello, il Coglions.
- Basta, mi arrendo, io questo qui lo mando a Cazzago.
- Te lo consiglio quello di San Martino, tra le rovine del castello duecentesco di Bornato ho visto un uomo con un kazoo in bocca.
- In bocca?
- Certo, dove altro lo vuoi tenere?
- Parli del kazoo che serve per gli incunaboli?
- Che dici? Con il kazoo non si fanno gli incunaboli.
- Parla per te. Il kazoo che ho visto io faceva fior di incunaboli. Si sentivano le grida per chilometri.
- Ma gli incunaboli non gridano.
- Gridano, se hanno a che fare con un kazoo grosso come quello che ho visto io.
- Amore, amoruccio, patatina, luce dei miei occhi, ti vedo stressata e confusa. Stenditi un attimo sulla poltrona, rilassati.
- Sì, ho proprio voglia di rilassarmi. Infatti ora me ne vado a Cacares.
Aspetta, tesoro, zucchero, mia diletta, non puoi lasciarmi qui solo soletto. Io ti amo. Vengo pure io a Cacares con te!

6 commenti:

  1. ahahahahhahahahahh...
    ma che bella poesia....
    ma che belle parole....
    ma lui nella foto è il grandissimo ben????che io chiamerò sempre e per sempre derek zoolander???? :P

    RispondiElimina
  2. Meglio il cacatua e gli incunaboli (che affascinante parolona) delle grida grillesche, comunque.... ;-) ciao, e a presto

    RispondiElimina
  3. Fortissimo!, come sempre del resto! Sono sempre luoghi affascinanti e così... naturali! Si respira un'aria... pura!
    Bravo bravo

    Buona giornata
    A.

    RispondiElimina
  4. stupenda!
    Vedevo un lui e una lei. Un botta e risposta da scenetta comica di quella magnifica televisione che passavano negli anni settanta. Quella di Walter Chiari, quella di Sordi, della Mondaini e di Vianello, quella di Bice Valori.
    E' così carina che mi è venuta prorpio voglia di andare a Cacares con loro. Magari ci godiamo la coda dell'estate prendendo l'ultimo sole.

    RispondiElimina
  5. eheheh... simpaticissimo direi! ^^
    solo un piccolo spunto: la città spagnola si chiama CÁCERES (con l'accento sulla A)
    buon fine settimana... un abbraccio
    Tali

    RispondiElimina
  6. Commenti importati19 giugno 2008 16:07

    aspetto fiduciosa allora il tuo post sugli indiani...:)
    postato da elle il 28/09/2007 09:56

    Dai Cap.
    Vogliamo un altro post da HP.
    (ti stai abituando, ammettilo!)
    postato da MjB il 28/09/2007 09:15

    In onore di elle che mi ha commentato un vecchio post sulla magia dei Sioux (e dei peruviani) nella napoletana Port'Alba, domani se faccio in tempo pubblico un nuovo post sugli indiani. Un saluto agli amici
    postato da mio capitano il 28/09/2007 00:04

    mhm, credo che questo post chi non è cresciuto in Italia e ha fatto le scuole li ha difficoltà a capire.
    infatti io ho avuto difficoltà :)

    un salutone.
    postato da Lune il 27/09/2007 01:38

    Mi è piaciuto l'intervento di Castelli. Non ha demonizzato Grillo, nè l'ha santificato. Ha definito quello che è: un giullare, nell'autentico senso del termine. Colui che può permettersi di dire la verità davanti al sovrano...ma senza far cambiare lo stato delle cose. E il sovrano ride...
    postato da cleide il 27/09/2007 00:19

    Visto Grillo e poi chiuso il televisore prima dell'inizio del dibattito successivo. E dire che quell'imbecille di Mentana ha avuto il coraggio di invitare Sgarbi e Alessandra Mussolini.
    postato da mio cap il 27/09/2007 00:03

    spero che questa coppia si sia mandata a cacares perchè sono arrivati alla frutta :)
    postato da flyer il 26/09/2007 21:34

    Stasera mi vedo Grillo, ore 23,20 su Matrix Canale 5. Dovrebbero esserci ampi stralci di una sua apparizione in piazza. Ne ho visti 15 secondi al telegiornale ed erano divertentissimi. Confermo che Grillo è l'unico comico che mi abbia sempre fatto ridere. Se si presentasse alle elezioni lo voterei (lui e non persone da lui designate), perché tra un tristissimo mestierante della politica che non fa un cazzo per te e un comico che ti fa ridere (e che magari a sua volta non farebbe un cazzo per te) io voterei mille volte il comico.
    postato da mio cap il 26/09/2007 21:07

    PS non ho trovato il post di cui parli nel tuo commento da me...
    postato da sempreio il 26/09/2007 13:03

    ciao capitano,
    divertente battibecco tra uomo e donna, come vedi il mondo gira attorno ai due poli non sempre respingenti e si torna spesso a mettersi in discussione... e simpatici i posti che hai visitato componendo questo pezzo che vorrei definire "un'eufonica CACOfonia" :-)
    buona giornata!
    postato da sempreio il 26/09/2007 12:58

    Inserito il fiume Orinoco del Venezuela, il quale peraltro dà ospitalità alla famigerata inia, delfino d'acqua dolce molto amato dai creatori di cruciverba.
    Ah, dimenticavo di dire che c'è un termine nel post di cui io stesso non avevo colto il significato particolare, la regione dell'ESTREMADURA iberica.
    postato da mio capitano il 26/09/2007 10:30

    In tutta questa storia non ci starebbe male neanche Kazoo Miura ex attaccante del Genoa e primo calciatore del Sol Levante a giocare in Italia...che dici ce lo mandiamo a Cacares pure lui?
    postato da elle il 25/09/2007 21:17

    Ed ecco che con il cospicuo contributo di Celia e del suo gruppo il nostro archivio filologico si irrobustisce. Pare che la figa Figa sia una località da cui i turisti maschi non riescono a separarsi, se non per prendere il primo aereo per Godo (il nome completo della ridente cittadina è Godo Come una Bestia).
    postato da mio capitano il 25/09/2007 20:05

    Caro Capitano qui a casa mia, siamo in quattro, si è scatenato il gioco ...
    Mio marito dice che in Sardegna ci sono nomi simili come GIAGAZZU ( Viddalba - SS)
    FIGARUJA ( Comune di Bortigiadas - OT)
    E la mia amica Marilena che pare il gioco le piaccia assai dice che Figa è una località della Corsica ma anche un paese della Slovacchia.
    Ma ci sono anche CHIAVENNA e GODO ( frazione di Russi)
    Qui mi sa che sta diventando un gioco di società...
    Ciao Capitano!
    postato da celia il 25/09/2007 19:40

    Sono andato a ritirare i risultati di certi esami medici che devono accertare lo stato di salute di questa sciagurata carcassa, quando mi arriva un sms che mi dice che sono in home page. Dico no, non è possibile, non con la gita a Cacares di noartri Coglions. Torno a casa, un buon caffé e accendo il computer. Tutto vero, non credo ai miei occhi, kazoo e incunabolo sono tra i post selezionati. Che mondo, non c'è più religione! :-)

    Ecco gli elementi raccolti finora per un eventuale seguito della gita a Cacares.
    Per problemi di spazio, non ho potuto inserire nel post la ridente localita di Ncaca, nel Malawi, il fiume Orinoco e lo stato messicano del Chiapas, dove il motto dei residenti è: attenti a las chiapas!
    Dai commenti giunti finora sono emerse le città di Chiavari e Lecco e il mitico monte Gazzo, nelle cui fornaci pare sia stato forgiato l'anello magico di Tolkien. Sono ancora qui in attesa per raccogliere altro prezioso materiale da studio.
    postato da mio capitano il 25/09/2007 17:45

    Non ci credo! L'hanno messo in home page! E mo' chi lo regge?? :-)Oh..dobbiamo andare a Benares...molla 'sto blog!!
    postato da cleide il 25/09/2007 16:23

    MjB arrivo!! che vengo mi sembrava un pò troppo volgare per un commento ad un post in home page :-D
    postato da Guiro Karelias il 25/09/2007 16:20

    Grande.. sei un grande..
    postato da Laura il 25/09/2007 15:42

    Ma noooo, venite tutti a Caracas!!! Stamo a elegge 'a MIss de Noantri! Caffè pe' tutti!
    postato da mucche_assassine il 25/09/2007 15:31

    e qui a Genova che c'è il Monte Gazzo?
    MjB ne sa una più del diavolo.
    postato da Edith il 25/09/2007 15:14

    Caaaapppppiiitano non è il cognome della mia nonna ma della mia zietta.... se chiedi a Cleide oh yeahhh lei lo sa...
    postato da celia il 25/09/2007 14:38

    Col Kazoo che ti mettono questo post in Hp...!!
    Senti molla gli incunaboli (anzi, incunabola, plurale di incunabulum) che ti devo comunicare una cosa importantissima e mi sa che a Cacares ci mandiamo tutti e ce ne andiamo a Benares..:-)
    postato da cleide il 25/09/2007 14:13

    Per restare in tema la parola da digitare è "cocca" termine che la mia mamma utilizzava quando ero piccola per indicare il sesso femminile! ;-) Comunque mi hai fatto troppo ridere e per questo oggi ti voglio ancor più bene... ne avevo proprio bisogno! Un bacione al mio Capitano e buona giornata
    postato da vento il 25/09/2007 14:13

    Era Cazzago di San Martino
    postato da mio capitano il 25/09/2007 14:07

    Chiavari con te?
    Al volo.
    postato da MjB il 25/09/2007 14:03

    Legenda:
    Caceres è un centro dell'Estremadura spagnola come detto (ma potrebbe esistere pure un Cacares da quelle parti).
    Il Titicaca è un lago andino.
    Il Krakatoa, vulcano dell'Indonesia, è stato protagonista circa un secolo fa della più potente eruzione vulcanica che si ricordi.
    il Kakadu è un parco nazionale australiano.
    Kakà è Kakà e il cacatua un pappagallo.
    Il Monte Cagliens, che ci fa diventare tutti Coglions, è dove si è detto.
    Cazzago di San Marino è in provincia di Brescia.
    Con il kazoo ci suonavano i primi musicisti jazz.
    Mentre l'incunabolo è un libro stampato a caratteri mobili prima del 1501. Ancora non si è scoperto che tipo di interazione possano avere il kazoo e l'incunabolo. Ma gli studiosi sono concordi nel ritenere che kazoo e incunabolo sembrano fatti l'uno per l'altro.
    postato da mio capitano il 25/09/2007 14:03

    Ciao Capitano... mi sono persa il tuo precedente post...ma recupero...
    Questo è spassoso e divertente.
    Stavo pensando a qualche paese sardo con un nome che si potrebbe prestare ad essere frainteso ma non ce ne è.
    Ah però ci sono molti cognomi che ...oh si.
    E pensando ai cognomi mi viene in mente quello di mia zia anzi zietta nel senso che la parentela è lontana...abita a Roma..ma non si può dire il cognome qui magari in privato...forse...comunque ha a che fare con una pratica che Guiro conosce bene. :-)
    Ecco di nuovo Guiro.
    Il commento doveva essere un altro poi .. boh...
    Spassoso Capitano un saluto dall'isola.
    postato da celia il 25/09/2007 14:01

    fantastico, coprololalico, spassoso dialogo.
    Sei sempre il solito!!!
    forte anche il commento del lecchese.
    ho letto il tuo post del negro di grillo, ahahah!!!
    quando si viene in visita qui ci si sta un sacco di tempo, prolifico scrittore il mio capitano.
    ciao
    postato da http://stregagatta.blog.tiscali.it// il 25/09/2007 13:35

    Mjb se io vengo a Lecco tu vieni a Chiavari?
    postato da Guiro Karelias il 25/09/2007 13:29

    Grande Capitano.
    Avrei voluto dire qualcosa sulla mia città (Lecco) ma forse è meglio di no.
    postato da MjB il 25/09/2007 12:11

    Tesoro, quante altre volte dovrò ripeterti che, di notte, alla tua età, non dovresti mangiare pesante!Di nuovo con 'sti incunaboli...:-)
    postato da cleide il 25/09/2007 11:08

    RispondiElimina