sabato 18 febbraio 2006

Dialogo tra uno sfigato e uno sfigato angelo (prima parte)

Tutti noi abbiamo un angelo custode. E’ un personaggio non sempre percepibile, ma con una grande voglia di aiutarci. Forse per la lunga frequentazione con noi, ha la spiacevole caratteristica di assomigliarci.

- Ti senti solo?
- Certo che mi sento solo.
- Ti serve una donna?
- Certo che mi serve una donna. Conosci un maschioi a cui non serva una donna?
- Come la vuoi, questa signora, fascinosa, sofisticata, intelligente e ricca?
- Dici a me?
- Ti andrebbe bene una con un paio di tette da strizzo? roba genuina al cento per cento mica queste schifezze siliconate che vanno di moda oggi, e poi ci posso mettere un par de cosce al bacio, stanghe da gemelle postkessler, per non dire che ci posso aggiungere un cu…
- … Ma ti sei rimbambito? Certo che non la voglio così. Una bomba del genere manco me guarda. Mi considera più o meno un insetto. Mi hai preso per Brad Pitt? Quella non è roba per i miei denti.
- Non ti scaldare, ti voglio solo aiutare. Sono o non sono il tuo angelo custode?
- Bah. Mi pari un mandrillo peggio di me.
- Non sottilizzare sul mio linguaggio un pochino libero. Oggi siamo alquanto informali anche lassù, cosa credi? E poi, guarda, se non sono il tuo angelo custode significa...
- ... lasciamo perdere. Hai proprio l’aria di essere il pataccaro angelo custode adatto a me.
- Allora diciamo che la bonazza sofisticata non fa per te. Diciamo che dai un calcio a questo gran paio di cosce, a queste curve da formula uno e a questo po’ po’ di altra bella roba di prima qualità. Caliamo le pretese. D’altra parte ogni buon cristiano deve fare voto di umiltà. Andiamo quindi su una donna normale. Una né bella né brutta, né intelligente né stupida, né grassa né magra. Insomma, la signora o la ragazza della porta accanto.
- No, non ci siamo ancora.
- Guarda che non dico niente di speciale. Parlo di una che trovi a ogni angolo di strada, che magari fa la commessa ai grandi magazzini e sgomita in tempo di saldi.
- Ti dico di no. Siamo ancora troppo altini. Devi calare.
Calare? Ti giuro, ragazzo mio, che tu non hai nessun rispetto di te stesso.
Lascia che al rispetto di me ci pensi io, sottospecie di angelo custode, tu pensa a calare.
- Occhei, occhei, stai calmino, io lo dicevo per il tuo bene. È che mi dispiaceva vederti con così poche ambizioni. Mi sembra uno spreco. Poi magari incontro Qualcuno, capisci, Qualcuno di Importante lassù che mi chiede se sei ridotto così male per colpa mia e allora io gli devo spiegare che…
- Puttana ladra, hai finito di cianciare?
- Occhei, come siamo permalosetti… Vediamo. Ah, ci sarebbe questo tipo qui, ma non voglio nemmeno parlartene. Mi sembrerebbe un offesa.
- Spara, dannato pennuto.
- No, davvero la mia specchiata deontologia mi impedisce...
- ... vuota il sacco o quanto è vero Iddio ti strappo quelle penne ammosciate e le mando al Carnevale di Rio per posta prioritaria.
- Beh, ci sarebbe il tipo bruttina, la racchia per intenderci. Capisci, la zitella che nessuno vuole. Quella con le gambe storte e le rughe di bile che sembrano incise con lo scalpello. Ci sei? La segretaria sottopagata e precaria a vita. Quella che i ragazzini chiamano scorfano o cesso, e ora non ti inventare che dico le parolacce. - Allora, che rispondi?
- No.
- Ah, meno male. Temevo il peggio. Già ti vedevo preso dalla fame più nera pronto ad accaparrarti l’ultimo tozzo di pane raffermo. Mi compiaccio di vedere che hai avuto un soprassalto di amor proprio.
- Non hai capito. La racchia non va bene perché non riesco a farmi notare neppure da lei.

Continua nella seconda parte.

1 commento:

  1. Commenti importati27 agosto 2008 15:25

    no,dai... perkè?
    postato da viola ke...involuta il 18/02/2006 21:00

    "no, dai" nel senso che vuoi un seguito o che cosa?
    postato da penultimo il 18/02/2006 21:41

    la bonazza, no quella della porta accanto, neanche la racchia, nse ne parla la cozza, manco regalata la puttana, non te la puoi permettere .....ma fatte presentà n'amica dall'angelo, no? un angela. meglio pennuta che baffuta. bacio
    postato da Lisa il 18/02/2006 21:52

    un angelo davvero moderno ottima idea la chat...ti ha lasciato anche le istruzioni prima e dopo la conoscenza?? quelle sono fondamentali per la nevrosi e la sopravvivenza...magari mi mandi un fax con le istruzioni d'uso chat più appropiate per uscirne indenni??
    postato da Aikido il 18/02/2006 22:26

    Il mio angelo custode mi ha dato delle istruzioni, ma erano tutte sballate, come lui, o forse ero io che non sapevo applicarle. Certo che io e il mio amico pennuto formiamo una bella coppia...
    postato da penultimo il 18/02/2006 22:30

    puoi sempre vedere di cambiare Angelo e trovarne uno d'occasione...grazie per il link ti mando questo pensiero spero ti faccia piacere.. se il controllo delle nascite deve essere stabilito nel 2430 d.C. come limite massimo, perfino in un mondo ideale con una scienza immensamente progredita, facciamo in modo che avvenga ora, in nome del cielo, finchè sono ancora al mondo le querce, le margherite, le tigri e le farfalle, e finchè esistono ancora campi aperti e spazio, e prima che il cancro chiamato uomo si dimostri fatale per la vita e per il pianeta..Passato e Futuro..Isaac Asimov un bacio a presto!!!!
    postato da Aikido il 18/02/2006 23:01

    Giù il cappello quando si parla di Asimov.
    postato da penultimo il 18/02/2006 23:08

    ecco,nn mi è piaciuta la chat finale... nn è all'altezza del racconto (parere personalissimo) ciauz
    postato da viola il 18/02/2006 23:59

    Se ti riferisci al paragrafo sulla chat presente i questo post, a me mi ha divertito molto. Ma probabilmente ho le fette di mortadella sugli occhi.
    postato da penultimo il 19/02/2006 00:31

    SEI UNICO!!!!!!!!!Però, ti avviso che ad essere così negativi, ci si attira inevitabilmente la sfiga. Le donne adorano quelli che non devono chiedere mai, che fanno i fighi anche se non lo sono, ecc..(non tutte le donne, però, solo la maggior parte). Quindi ti consiglio di smettere di fare l'ultimo o il penultimo di turno perchè così facendo non ti si fila. Questo vale anche per le chat, dove sarebbe più facile far finta di essere quello che non si è. Quindi....mostrati brillante e vedrai che qualche cosa prima o poi arriverà. Complimenti anche al tuo angelo custode. Lui almeno ogni tanto si fa vivo. Il mio è disperso da qualche parte. Forse ha preso l'influenza aviaria, ma con qualche decennio d'anticipo. Buona domenica.
    postato da sibillasi il 19/02/2006 10:39

    PS. No, ti prego non buttare soldi in prostitute. Saranno anche brave, saranno anche professioniste, ma perchè andare a pagamento se ce ne sono tante che la danno via gratis? (non sono parole mie, lo diceva uno che conosco)
    postato da sibillasi il 19/02/2006 10:41

    Non c'è pericolo che i tuoi timori si avverino, cara sibilla
    postato da consigliato dall'angelo il 19/02/2006 10:50

    per viola Scriverò l'articolo sulla "teoria della relatività", non so se farò in tempo a postarlo oggi o se sarà per domani. Credo che sarà un po' negativo e tendente all'invettiva (palese o sottaciuta).
    postato da adepto dell'angelo il 19/02/2006 10:54

    RispondiElimina