sabato 18 febbraio 2006

Dialogo tra uno sfigato e uno sfigato angelo (seconda parte)

Dove un certo particolare angelo custode ha appena fatto una proposta che purtroppo si è dovuta declinare.

- Pardon?
- Sei pure sordo, stramaledetto pennuto celeste? Nemmeno gli scorfani vogliono avere a che fare con me. L’altro giorno ho tentato di agganciare una strega con gli occhi storti in via Garibaldi, ma riuscivo solo a balbettare un idioma incomprensibile che aveva poco di umano. Quando la racchia ha capito che non le stavo chiedendo informazioni stradali, se l’è data a gambe e ha minacciato di chiamare una guardia. Dio, che figura. Manco le racchie mi calcolano. Penso che dovrò seppellirmi sotto tre metri di terra fino al giorno del giudizio.
- La situazione è delicata, non lo nego. Tuttavia cerchiamo di essere pratici. Diciamo semplicemente che non sei portato per una determinata materia, così come ci sono studenti che non se la dicono con la matematica. Diciamo addirittura che ti becchi un due liscio liscio nell’Abbordaggio Metropolitano. E che sarà mai! Ci sono altre strade.
- Quali altre strade? Sbrigati a parlare che qui si fa notte.
- Guarda, ho capito, pensi che io possa risolvere il tuo, come dire, disagio temporaneo con un colpo di bacchetta magica. Ma le cose non funzionano così. Noi angeli custodi possiamo, come dire, dare degli spunti, degli input starei per dire.
- Che minchia è un input? Perché una volta tanto non parli come quei bravi ed educati angioletti dei film di Frank Capra e non come un dannatissimo hacker? Insomma, perché non mi dici che devo fare?
- In effetti ci sarebbe una uhm… possiamo pure chiamarla strada.
- Bene, finalmente pare che ti riveli utile a qualcosa.
- Potresti come dire usufruire delle interazioni umane di una certa figura istituzionale, effettuando una moderata transazione finanziaria.
- Che diavolo blateri? Parla chiaro.
- Scusa, vienimi incontro, non è che posso strombazzarlo ai quattro venti. Capisci, ho una figura professionale altamente stimata da salvaguardare, ho una deontologia che…
- … la tua fottuta deontologia ficcatela sai dove! Fatti capire, una volta tanto.
- Sai, per dirla papale papale potresti andare a...
- ... a?
- A puttane, ecco, l'ho detta.
- Cosa? Io andare a... a....? Non posso credere che tu, una specie di parente dell’arcangelo Gabriele, mi chieda di fare una cosa simile!
- In effetti anch’io avrei preferito una soluzione oserei dire più ortodossa. Più come dire consona alla Ditta che mi fa lavorare...
- Non posso. Ho dei principi morali e a quanto vedo sono nettamente superiori a quelli della classe angiolesca. Senza contare che non ho il becco di un quattrino.
- E allora, caro figliolo, non resta che una sola opzione. L’estrema ratio. La trovata infallibile. Dobbiamo andare in chat.
- In chat?
- Certo non lo sai che la chat rigurgita di donne, a migliaia, a decine di migliaia, sono più numerose dei banchi di sardine nell’Atlantico, e hanno voglia di maschio, agognano il maschio, lo bramano, lo concupiscono perfino, sarebbero pronte a violentarlo seduta stante. Dammi retta, la chat è il nostro asso nella manica.
- Sì, mi pare la prima idea decente che ti sia venuta oggi, buono a niente di un pennuto. Dimmi come devo fare.
- Ascolta.

1 commento:

  1. Commenti importati27 agosto 2008 15:25

    è un bel post, ma io pur non essendo raul bova , la donna soft la vip, me la prenderei, che me ne frega , tanto è lei , che ha come ragazzo uno sfigato vicino, mica io, io starei con una vip, una bonazza..... tutto di guadagnato
    postato da Alessandro Lugli il 18/02/2006 11:05

    che tu voglia la donna appariscente si è capito. Non si è capito se lei voglia te.
    postato da 'a donna riccia nun 'a voglio no il 18/02/2006 11:14

    Non credo ad Angelo il custode. E non capisco se c'è qualche allusione nel fatto che tu mi abbia segnalato il post su uno sfigato :-) bè cmq ciao
    postato da Lian Dyer il 18/02/2006 12:19

    ahhhhhhhhh! sono proprio curiosa di sapere come va a finire. buona domenica ole /.)
    postato da sally brown il 18/02/2006 12:44

    Anche io vado fuori post per soddisfare la curiosità. NON sono io. Non sono MAI io. Non ho mai pubblicato la mia immagine. Per timidezza, proprio perchè non sono così bella come le modelle che sono ritratte nel mio blog. Buon sabato
    postato da Sdos il 18/02/2006 12:49

    il post l'ho letto,aspettavo la seconda parte,così com'è,mi lascia in sospeso... ah....per quanto riguarda la*leggerezza * adolescenziale...ehm..mi pareva un po' pesante (la mia...)e l'ho rigettata ora vivo una *bimbitudine consapevole* ciauz ah..ti lascio 2 note per il *uic end*,se il tuo blog nn è *posseduto*(...), le vedrai ♫♪♫♪♪↑ (bimbitudine consapevole:se ne hai voglia, leggi un po' di me qui e là e capirai quel ke intendo )
    postato da viola ke...risposta il 18/02/2006 19:30

    In verità avevo intenzione di postare un articolo sul comportamento umano (una specie di j'accuse contro l'uomo, e mi ridussi pure io a fare citazioni in francese). Ma ti posto la seconda parte così ci togliamo il pensiero. L'articolo sulla "teoria della relatività" credo che dovra aspettare.
    postato da penultimo il 18/02/2006 19:52

    mi stuzzica pure quest'ultimo,però :D ciauz
    postato da viola il 18/02/2006 20:03

    il tuo angelo beve o cosa? ciao, buona serata.. aspetto il seguito
    postato da ivy phoenix il 18/02/2006 20:14

    accidenti come ti butti giu!!vado a leggere la seconda parte..
    postato da Aikido il 18/02/2006 22:18

    RispondiElimina